Batterie per notebook: problemi di fornitura risolti solo nel 2009

Batterie per notebook: problemi di fornitura risolti solo nel 2009

I produttori di batterie mettono le mani avanti e prevedono la risoluzione dei problemi di fornitura solo nel corso del 2009

di pubblicata il , alle 09:22 nel canale Portatili
 

Da ormai diverse settimane le aziende impegnate nella realizzazione di sistemi notebook stanno fronteggiando una discreta difficoltà nell'approvigionamento delle batterie per la realizzazione dei propri prodotti. Da più parti, in tempi recenti, è stata sollevata l'ipotesi che tale problema si sarebbe risolto nel corso dell'autunno, mettendo così le aziende nella situazione di poter ridare linfa alla produzione.

Secondo una notizia riportata dal sito Digitimes, pare tuttavia che i produttori di batterie stiano ora mostrando una certa cautela, asserendo che è ancora troppo presto per poter affermare con certezza se la produzione riuscirà nel corso delle prossime settimane a soddisfare completamente la domanda.

Simplo Technology Company ha osservato, ad esempio, che nel corso del terzo trimestre si assisterà ancora ad un problema circa la disponibilità di celle per batterie e che nel trimestre successivo, sebbene la disponibilità sembri essere destinata ad aumentare, non si riuscirà ancora a raggiungere una situazione di perfetto bilanciamento tra domanda e offerta. Anche LG Chem e Dynapack International Technology sono dello stesso avviso, stimando che solo a 2009 inoltrato si potrà arrivare ad una situazione di maggiore tranquillità.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ROBERTIN25 Agosto 2008, 11:24 #1
E nel frattempo, pur di vendere i propri prodotti, ti rifilano batterie dall' autonomia ridicola
Marcus Scaurus25 Agosto 2008, 11:49 #2
Originariamente inviato da: ROBERTIN
E nel frattempo, pur di vendere i propri prodotti, ti rifilano batterie dall' autonomia ridicola


E dal prezzo spropositato...
King8325 Agosto 2008, 13:31 #3
anche nella consegna del mio nuovo portatile mi hanno fatto aspettare qualche giorno (20) ma fosse x me la batteria nn servirebbe neanche! il portatile lo uso sempre allacciato alla rete nn mi è mai capitato di doverlo usare in un posto senza corrente
Mezzelfo25 Agosto 2008, 17:58 #4
Se ci fosse uno standard per le batterie come le AAA AA ecc. ci sarebbero meno problemi e ne gioverebbero le nostre tasche e l'ambiente. Ma no, ogni modello deve avere la sua batteria.
Dodopepper25 Agosto 2008, 19:32 #5
Infatti è una cosa ridicola, che senso ha fare un tipo di batteria proprietaria non solo per ogni casa produttrice ma anche per diverse linee di prodotto della stessa casa? è logico che questo è dovuto solo a politiche aziendali di partnership con aziende produttrici di batterie.

Per citare un caso positivo la Nokia monta sulla maggior parte dei suoi modelli la b5-c o comunque il suo parco di batterie è ben limitato e questo non solo riduce i costi di produzione ma facilita anche la reperibilità rendendo di conseguenza concorrenziale il prezzo. Trarrebbero un vantaggio sia i produttori che i consumatori!
recoil26 Agosto 2008, 11:59 #6
è ridicola sta cosa... non dico di avere tutte batterie uguali perché ci sono laptop da 15'' che hanno dimensioni molto diverse dai piccolini, ma almeno i laptop della stessa casa, medesime dimensioni, abbiano batterie compatibili...

Dodopepper ottimo esempio: in famiglia ho 3 cellulari nokia, tutti e tre con la stessa batteria. l'altro giorno un amico, con un nokia diversissimo come caratteristiche aveva la batteria a terra e gli ho prestato la mia
questa è comodità!! ne ho sempre una di riserva presa su ebay ed è lì a disposizione di tutta la famiglia
una cosa del genere nel mercato laptop è pura utopia temo

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^