Amazon Kindle Fire, continua la scalata del tablet low cost

Amazon Kindle Fire, continua la scalata del tablet low cost

Amazon Kindle Fire rappresenta il 54,4% dei tablet android commercializzati sul mercato degli Stati Uniti, una sconfitta per Google?

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale Portatili
AndroidGoogleAmazonKindle
 

Amazon Kindle Fire, il tablet low cost della nota azienda americana, rappresenta oggi il 54,4% dei tablet con Android commercializzati sul mercato degli Stati Uniti. Secondo i dati forniti da ComScore, infatti, il ritmo di crescita che il dispositivo avrebbe fatto registrare ha portato Amazon ai vertici della classifica dei tablet basati su Android.

Amazon

Kindle Fire non è commercializzato in Italia, almeno non ancora, e al momento non ci sono informazioni relative al suo possibile arrivo: quello che è certo è che, tali dati, non fanno di certo contenta Google. Amazon ha infatti sviluppato la propria soluzione su di un layer Android cui però ha aggiunto tutte le funzionalità accessorie proprietarie, come ad esempio l'accesso al proprio Market, rimuovendo tutte quele Google. A conti fatti, insomma, una dimostrazione diretta di come, per avere successo sul mercato, non sia fondamentale il supporto di Google.

Questo caso potrebbe, a nostro avviso, portare una ulteriore frammentazione del mercato con i principali produttori che potrebbero decidere, nei mesi a venire, di personalizzare in modo ancora più pesante i propri terminali andando magari a rimuovere ogni riferimento a Google. Una frammentazione che, a conti fatti, non gioverebbe molto al mercato.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
CrapaDiLegno27 Aprile 2012, 12:13 #1
A parte Amazon che ha qualcosa da offrire al posto dei servizi Google, tutti gli altri produttori senza Google venderebbero una scatola vuota.
I servizi Google sui tablet sono fantastici e sono almeno il 50% della user experience che convince la gente a comprarne uno. Vedi ad esempio che fine hanno fatto tutti quei tablet con OS alternativi che non avevano i servizi Google a disposizione (iOS escluso, ma lì c'è comunque ancora qualcosa d'altro come offerta di servizi integrati di qualità.
polkaris27 Aprile 2012, 12:28 #2
Completamente d'accordo con te, Amazon può fare a meno di Google perché è Amazon, gli altri no. Nei tablet l'unica cosa che conta sono i contenuti e il prezzo della tavoletta, e Amazon va forte sia sul prezzo dell'hardware che sui contenuti.
Malek8627 Aprile 2012, 12:30 #3
Ci sarebbe da vedere anche se Amazon è riuscita ad erodere quote ad Apple oppure no. Tecnicamente, la crescita del mercato dei tablet significa che Amazon potrebbe aver aumentato notevolmente le sue vendite, ma comunque vedere ridotta la propria quota nel mercato, se gli iPad aumentano le vendite di più. In un mercato in quasi-monopolio, vedere aumentare le quote di Amazon non sarebbe male.

Comunque, se il Kindle Fire uscisse anche da noi, ci farei più di un pensierino... quanto ci mettono?
Wildhoney27 Aprile 2012, 12:49 #4
Chissà quali saranno gli sviluppi all'uscita della Nexus Tablet; non dovrebbe mancar molto oramai.
dotlinux27 Aprile 2012, 12:58 #5
Non cambierà nulla.
I tablet servono solo come visualizzatore di contenuti.
Amazon li ha Google no.
tmx27 Aprile 2012, 14:00 #6
Google a sua volta è partita da linux eh...... e mica l'ha pagato
pabloski27 Aprile 2012, 18:26 #7
Eppure resto sbalordito quando leggo questi articoli. Mi sconvolge il fatto che in occidente non abbiamo la minima idea di cosa sta realmente accadendo nel resto del mondo.

Mi spiego! Sembra quasi che oggi, anno 2012, siamo finalmente arrivati ad avere 3,4,10 tablet sugli scaffali. Se vai su un qualunque sito di un grossista cinese, puoi acquistare letteralmente centinaia di modelli di pad android dei più svariati produttori.

Il bello è che sono tutti pad al livello del kindle e alcuni al livello del samsung, ma ad un quinto del prezzo.

Esempio banale http://zenithink.com/Eproducts_C91_2.php

Un pad coi controattributi, venduto da svariati negozi cinesi ad un prezzo massimo di 150 euro.
Spectrum7glr27 Aprile 2012, 18:45 #8
non so se sia una bella notizia per Google...credo che Amazon abbia il proprio store anche per le app quindi BigG non dovrebbe prenderci nulla (o comunque molto meno di quanto non faccia sui tablet degli altri produttori)
Wildhoney27 Aprile 2012, 19:20 #9
A che tipo di contenuti vi riferite, in particolare? I libri (che in ogni caso non leggerei mai con un tablet) sono disponibili anche su Android con l'app dedicata - e per quanto riguarda film e musica, essi sono fruibili soltanto negli Stati Uniti. Ho grandissimi dubbi che un servizio come l'Amazon Prime americano possa esser replicato in altri paesi in tempi brevi.. Ora, il mercato americano pesa davvero così tanto sul totale?
LMCH28 Aprile 2012, 02:17 #10
Il motivo principale per cui il Kindle Fire ha venduto tantissimo è che (almeno inizialmente) era venduto [U]quasi[/U] sottocosto ed i tablet con cui competeva erano oggettivamente inferiori.
Solo dopo le cose hanno iniziato a cambiare (a causa della pressione su prezzo e caratteristiche hardware dei tablet "di fascia bassa" causata proprio dall'arrivo del KF).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^