Samsung, un sensore per la retroilluminazione dei display

Samsung, un sensore per la retroilluminazione dei display

Samsung realizza un sensore per adeguare le caratteristiche del display all'ambiente

di pubblicata il , alle 08:49 nel canale Periferiche
Samsung
 

Stando a quanto riportato da Techreport, Samsung avrebbe realizzato software da abbinare ad un sensore in grado di riconoscere 32 livelli di luce ambientale. Fin qui nulla di nuovo, se non che tale sensore sembra verrà utilizzato in abbinamento ai pannelli LCD, soprattutto su dispositivi portatili come i comuni palmari. Il contrasto e la saturazione saranno dunque regolati automaticamente, a seguito dell'interpretazione da parte di un apposito chip dei segnali provenienti dal sensore.

Questo "chipset" permetterà quindi sia di garantire una buona leggibilità anche in situazioni di luce ambientali difficili, sia di risparmiare energia in genere riducendo i parametri menzionati al minimo quando non necessari. La commercializzazione di tale tecnologia avverrà verso la fine di quest'anno e a beneficiarne saranno anche telefoni cellulari e lettori multimediali portatili in genere.

Pur non mancando esempi di una simile tecnologia anche su apparecchi della concorrenza, Samsung sembra intenzionata a vendere il software di gestione anche a terze parti, contando probabilmente su risultati migliori di quanto finora visto in commercio.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Darkangel66611 Settembre 2006, 09:38 #1
E' una cosa tipo l'Ambi-light di Philips?
serassone11 Settembre 2006, 09:43 #2
No, l'Ambi-light è una luce diffusa posteriormente al monitor, questo è un sensore che in base alla luminosità dell'ambiente automaticamente adegua i parametri del monitor.
Vince 1511 Settembre 2006, 09:43 #3
No, è un semplice sensore come ce ne sono tanti (il Nokia 6680 ce l'ha), solo che magari è leggermente più raffinato, sia nella tecnica che nel software.
TripleX11 Settembre 2006, 09:44 #4
assolutamente no...ambilight serve a dar continuita' e spazialita' all'immagine con un continuo di luce ai lati del display ...questo e' un sensore come lo adotta nokia da tempo (anche se quello nokia lavora a 1bit in pratica on/off e spegnimento graduale) per le tastiere retroilluminate che nel 50% dei casi durante la giornata non necessitano della retroilluminazione...in quel caso e' un classico sensore fotovoltaico...qui si va ben oltre...probabilmente sara' un cmos gestito da regolar software x cam opportunamente adattato all'uopo
Molex11 Settembre 2006, 09:58 #5
Sul mio Philips 190P7 è già presente un sensore che regola la luminosità in base alle condizioni di illuminazione esterne, la tecnologia si chiama SmartBright.

Ovviamente questo realizzato da Samsung sarà molto più preciso e flessibile.
fabio53611 Settembre 2006, 09:59 #6
l'idea è vecchissima..ce l'aveva già il 6630 due anni fa.Per il resto credo sia completamente inutile,visto che al sole gli lcd rimarranno illegibili..mentre in altre situazioni,non credo ci sia bisogno addirittura di riconoscere 32 livelli di luce..ne bastano due:sole e non sole!
Special11 Settembre 2006, 10:07 #7
No, 2 no.
Il mio 6680 ne ha diversi di stati, almeno 4 o 5
E direi che è veramente comodo...
La notte per esempio affievolisce la luce del monitor e illumina la tastiera, tanto è notte e la vedi, e troppo forte darebbe fastidio agli occhi, se c'è luce spegne la tastiera e regola la retroilluminazione del montor...

Insomma, sono dell'idea che questo tipo di tecnologia è molto molto comoda, e che 2 stati non bastano.
corgiov11 Settembre 2006, 10:21 #8
Sembra la descrizione di quello che già fa il mio monitor Samsung. Forse c'è già implementata una versione base? Il mio schermo appare nel film Superman Returns. È situato nell'ufficio di Perry White, il direttore del Daily Planet. Trattasi del SyncMaster 940MW con tecnologia HD Ready
erupter11 Settembre 2006, 10:36 #9
La LG l'ha inserito su tutti i nuovi televisori HD.
Il problema a mio parere è cosa venga controllato da questo sensore e quanto velocemente.
Se parliamo di intensità della retroilluminazione, e la reazione è lenta...
Allora mi sta bene.
Ma se controlla davvero contrasto e saturazione...
Beh c'è di che farsi venire il mal di testa!
Per esempio proprio gli LG hanno una modalità "contrasto automatico" che si illude di migliorare il contrasto delle immagini on-the-fly.
Cioè analizza il flusso video e ne varia i parametri sul momento.
A me da fastidio poichè mi accorgo delle variazioni
Però se avete occhi più "lenti" allora forse...
ilbuonmatt11 Settembre 2006, 10:38 #10
...Veramente il mio TVcolor Pioneer 25" del 1991 aveva già il DPO (Dynamic Picture Optimizer) che prometteva di regolare in continuo (mah?) colore e contrasto in funzione della luminosità ambientale...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^