"Managed Copy" per Blu-Ray: obbligatoria da fine Marzo

"Managed Copy" per Blu-Ray: obbligatoria da fine Marzo

Chi aderisce al consorzio AACS-LA sarà tenuto a fornire all'utente, dalla fine del mese di marzo, la possibilità di realizzare almeno una copia autorizzata del contenuto Blu-Ray

di pubblicata il , alle 11:43 nel canale Multimedia
 

A partire dalla fine del mese di marzo entreranno in vigore le clausole che impongono ai produttori di contenuti su Blu-Ray di offrire all'utente la possibilità di effettuare almeno una cosiddetta "managed copy" del titolo che andrà ad acquistare. I requisiti per la managed copy sarebbero dovuti inizialmente entrare in vigore lo scorso 4 dicembre, ma sono poi slittati al 31 Marzo.

La managed copy rappresenta una copia "autorizzata e legale" che il consumatore può fare del proprio contenuto in Blu-Ray: la copia sarà a piena risoluzione e anch'essa protetta dal sistema AACS o dai DRM Windows Media. Si tratta di un requisito indispensabile per i produttori di contenuti che hanno siglato una licenza d'uso con Advanced Access Content System Licensing Administrator (di seguito AACS-LA), il consorzio incaricato di forinre la licenza della protezione di copia AACS utilizzata nei Blu Ray.

Attualmente, tuttavia, nessun lettore Blu-Ray in commercio ha la possibilità di realizzare copie di backup e pertanto questa caratteristica sarà inizialmente appannaggio solamente dei drive per PC. Non solo: sarà indispensabile il collegamento alla rete, dal momento che un disco che supporta la managed copy include, in sintesi, un link che invia il player Blu-Ray ad un server di autenticazione. Una volta che l'utente sceglie di fare una copia, il riproduttore si connette al server il quale, mediante il controllo di un codice seriale, determina se è possibile autorizzare la copia di quel dato contenuto.

I server di autenticazione potranno trovarsi sia presso le sedi di AACS-LA, sia presso studios cinematografici e aziende di terze parti. Tuttavia ora come ora non è accessibile ne' disponibile alcuno di questi server e con grossa probabilità ci vorranno ancora diversi mesi prima che questi vengano resi disponibili. La managed copy potrà essere masterizzata su un supporto Blu-Ray o DVD, scaricata su un media player portatile compatibile Windows Media DRM oppure su qualunque supporto di memorizzazione come hard-disk, memory stick o SD Card. I grandi esclusi sono tutti i dispositivi che rientrano nell'"ecosistema" Apple, dal momento che quest'ultima non aderisce al consorzio AACS-LA.

Posta l'obbligatorietà di mettere a disposizione la possibilità di realizzare almeno una managed copy, sarà a discrezione del produttore se proporre questa possibilità in forma gratuita o dietro un aggravio del prezzo di vendita del titolo, così come il numero di copie effettive che l'utente sarà autorizzato a fare.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

48 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Scevra23 Febbraio 2010, 11:56 #1
L'idea che per farmi una copia di un qualcosa mi debba collegare ad internet per un controllo, non mi entusiasma affatto.
gas7823 Febbraio 2010, 11:58 #2
Originariamente inviato da: Scevra
L'idea che per farmi una copia di un qualcosa mi debba collegare ad internet per un controllo, non mi entusiasma affatto.


il fatto che probabilmente si dovra' anche pagare no ?
Come al solito tutte buone idee che vanno in vacca
riporto23 Febbraio 2010, 11:59 #3
L'idea che per farmi una copia, tra masterizzatore BR e supporti vergini, io debba spendere di più che eventualmente comprarmi un altro originale mi alletta...
Human_Sorrow23 Febbraio 2010, 12:05 #4
Ma se perdo la copia, o mi si distrugge, ne posso fare un'altra ??
O mi si connette al server, vede che l'ho già fatta e non me la fa rifare ??


Perchè Apple non ha aderito ??

<ironic>
Secondo Jobs il BR occupa troppa CPU ?
</ironic>
avvelenato23 Febbraio 2010, 12:12 #5
Originariamente inviato da: Scevra
L'idea che per farmi una copia di un qualcosa mi debba collegare ad internet per un controllo, non mi entusiasma affatto.


non ha importanza, per quanto mi riguarda.
Siccome la legge mi dà diritto al possesso di una copia di backup del media legalmente posseduto, posso provvedere alla copia anche con metodi "differenti" e "più flessibili" da quello previsto dal sistema del managed copy.
Tetrahydrocannabin23 Febbraio 2010, 12:15 #6
Originariamente inviato da: avvelenato
non ha importanza, per quanto mi riguarda.
Siccome la legge mi dà diritto al possesso di una copia di backup del media legalmente posseduto, posso provvedere alla copia anche con metodi "differenti" e "più flessibili" da quello previsto dal sistema del managed copy.


in realtà no perchè la legge ti permette la copia a patto di non aggirare i metodi di protezione
err40423 Febbraio 2010, 12:18 #7
la sola descrizione della procedura fa sbellicare dal ridere
ANDK23 Febbraio 2010, 12:21 #8
...sembra un procedimento abbastanza aggirabile...
sslazio23 Febbraio 2010, 12:24 #9
antieconomico è dir poco.
Almeno io non ho visto 1 che fosse 1 BR 25GB sotto i 9 euro e nessuno 50 GB che non oso immaginare quanto costi.
Le tasse hanno ucciso la pirateria questa volta.
Vampire66623 Febbraio 2010, 12:25 #10
E se mentre masterizzo il disco mi si brucia? O mi parte l'energia elettrica?
Immagino che sarà conteggiata come copia e mi attacco.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^