Terzo trimestre da record per Intel, nonostante la divisione PC

Terzo trimestre da record per Intel, nonostante la divisione PC

Il colosso di Santa Clara registra una crescita in tutte le divisioni, eccetto quella dedicata alle CPU per sistemi PC desktop e notebook. Corre il business legato alle soluzioni datacenter

di pubblicata il , alle 15:21 nel canale Mercato
Intel
 

Nel corso della serata di ieri Intel Corporation ha presentato i risultati del terzo trimestre fiscale 2019, periodo di competenza che riguarda i mesi da luglio a settembre di quest'anno. Nel periodo in esame la società di Santa Clara registra un fatturato di 19,2 miliardi di dollari - che rappresentano il record di sempre per questo periodo dell'anno - grazie alle significative prestazioni del comparto datacenter che registra una crescita anno su anno del 6%. Meno rosea invece la situazione per quanto riguarda le attività del comparto PC client, che vedono una flessione del 5% su anno comunque in linea con le aspettative dell'azienda.

L'utile trimestrale per azione è di 1,35 dollari, in calo del 2% rispetto allo stesso periodo di un anno fa. La società è comunque soddisfatta dei risultati e ripone fiducia nel futuro, decidendo di rivedere al rialzo le stime di fatturato per l'intero anno e portandole a 71 miliardi di dollari, 1,5 miliardi di dollari in più rispetto alle stime indicate durante la precedente trimestrale. L'utile per azione per l'intero 2019 è previsto arrivare a 4,42 dollari.

"Ci troviamo in un percorso pluriannuale per riposizionare l'offerta di Intel e trarre vantaggio dall'esponenziale crescita dei dati. Le prestazioni finanziarie del terzo trimestre sottolineano il nostro progresso nelle attività data-centric che hanno mostrato il miglior risultato di sempre, costituendo quasi la metà del nostro fatturato in un trimestre record. Le nostre priorità sono accelerare la crescita, migliorare l'esecuzione e utilizzare il capitale generare per rendimenti interessanti. Ci aspettiamo di registrare un anno record per la quarta volta consecutiva" ha commentato Bob Swan, CEO di Intel.

E' un trimestre senza dubbio lusinghiero per la società di Santa Clara, che registra una crescita (e per lo più record) in praticamente tutti i comparti di business. Oltre alla già citata divisione datacenter e al suo fatturato di 6,4 miliardi di dollari (dove brillano in particolare i risultati delle attività rivolte ai provider di servizi di telecomunicazioni con un +11% anno su anno), Intel registra una crescita del 9% con fatturato record di 1 milardo di dollari nella divisione Internet of Things, +19% nella divisione memorie non volatili (SSD e Optane) che arriva a 1,29 miliardi di dollari di fatturato, e un + 2% per la divisione Programmable Solutions Group che raccoglie gli FPGA e raccoglie un fatturato di 507 milioni di dollari.

Pecorella nera di questa schiera di primi della classe è, come già indicato in apertura, la divisione PC, desktop e notebook. Intel riscontra un calo anno su anno nei volumi di vendita delle piattaforme (e quindi delle CPU) del 10% circa, anche se una maggior domanda per i processori a più elevate prestazioni hanno portato ad una crescita dei prezzi medi di vendita del 4% e del 3% rispettivamente per le soluzioni notebook e desktop.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^