Schede video, console e CPU: domanda alle stelle e produzione che stenta ai tempi del COVID-19

Schede video, console e CPU: domanda alle stelle e produzione che stenta ai tempi del COVID-19

GeForce RTX 3000, Playstation 5, Ryzen 5000 e probabilmente anche le nuove Radeon RX 6000: sembra che le scorte di prodotti al lancio non bastino che per pochi minuti. All'origine di questa situazione c'è sicuramente una domanda senza precedenti e una produzione insufficiente, il tutto unito da un unico filo conduttore: la pandemia di COVID-19.

di pubblicata il , alle 14:51 nel canale Mercato
 

Non c'è che dire, chi smania dalla voglia di acquistare un componente hardware o una console, rischia seriamente di scontrarsi con tempi di attesa molto elevati. Abbiamo già visto nelle scorse settimane come le nuove schede video GeForce RTX 3000 di Nvidia siano praticamente introvabili, e chi le commercializza le propone a prezzi molto superiori a quelli di listino. Ieri è toccato ai Ryzen 5000 di AMD, esauriti rapidamente in molti negozi italiani e anche esteri.

In alcuni casi è colpa dei cosiddetti "scalper", ossia chi acquista in massa un certo prodotto per creare scarsità e rivenderlo a prezzi più elevati, ma in realtà alla base di tutto c'è una disponibilità iniziale limitata. Parallelamente, Sony ha annunciato che al day one la Playstation 5 sarà consegnata solo a chi ha fatto l'ordine online: l'azienda ha parlato di una decisione per salvaguardare la clientela in questo momento di pandemia, ma a molti - noi compresi - è parso un modo per evitare che molti si rechino in negozio per non trovare console a sufficienza.

E non è finita, se torniamo brevemente in casa AMD, si inizia a vociferare di un numero contenuto di schede video Radeon RX 6800 XT al lancio, con il country manager di Asus per la Svezia che discutendo sul forum del sito SweClockers (via WCCFTech) ha affermato che le Radeon RX 6800 XT finiranno in pochi minuti. I modelli custom, inoltre, inizieranno ad arrivare solo 1-2 settimane dopo il debutto (inizialmente ci saranno a quanto pare schede di riferimento brandizzate dai partner). La situazione dovrebbe essere leggermente migliore in termini di magazzino per la RX 6800, ma comunque non tale da poter parlare di abbondanza.

In attesa di vedere cosa capiterà effettivamente con le nuove Radeon e magari anche con le Xbox Series X|S, sembra emergere una tendenza nell'industria tecnologica contro cui poco si può fare: una domanda alle stelle e una filiera produttiva che non riesce a tenere il passo, forse perché come ogni altro ambito sconta le "nuove difficoltà" create dalla pandemia di COVID-19.

Partiamo proprio da questo secondo aspetto: produrre milioni di chip e console è qualcosa che non avviene dal giorno alla mattina e spesso si parte con mesi di anticipo. Prendiamo l'Xbox Series X: alcune notizie fanno risalire l'avvio della produzione a maggio e Ina Gelbert, direttrice di Xbox France, disse che in caso di un nuovo lockdown la disponibilità del prodotto ne avrebbe chiaramente risentito. Le misure restrittive, più o meno serie, creano problemi a ogni livello e tra approvvigionamento di materiali, logistica, interruzioni della produzione e tutti gli annessi e connessi, è possibile che la filiera non sia riuscita a raggiungere gli obiettivi prefissati.

L'elemento più importante è però forse legato alla domanda: la pandemia sta costringendo milioni di persone a muoversi poco e stare perlopiù in casa, cosa che induce a fare degli acquisti maggiormente diretti all'intrattenimento, specie in un momento in cui il settore gaming sta gettando le basi dei prossimi cinque - sei anni di "divertimento" con le nuove console: è naturale che molti aspettassero questo momento per cambiare la console o rinnovare profondamente il PC. Il gaming, inoltre, non è più un settore di nicchia, ma sta crescendo così rapidamente da guadagnare milioni di nuovi clienti ogni anno, e questo aspetto non può essere sottovalutato.

Ne consegue quindi che la domanda di tecnologia a livello mondiale è quindi molto elevata, più di quanto visto negli anni passati, e i produttori di chip e componenti sono stati presi in contropiede: pensate a una realtà come TSMC che si trova a dover soddisfare gli ordini di CPU, GPU e chip per PS5 e Xbox Series X nel caso di AMD, senza contare gli ordini di Apple in fatto di iPhone 12 e quelli delle altre realtà con cui fa affari. Nvidia ha "virato" su Samsung, forse anche perché TSMC era satura, e se nel caso specifico non si può escludere qualche problema tecnico legato al fatto che l'azienda sudcoreana non è solita produrre GPU così complesse, rimane il fatto che è un produttore differente da TSMC, quindi per forza di cose il problema è generale e non di un singolo o di uno specifico progetto. Nvidia ci ha parlato di una domanda fuori scala rispetto alle più rosee aspettative.

A tutto questo dobbiamo aggiungere che le aziende hanno evidentemente sottostimato la domanda, e non perché siano piene di imbecilli, ma perché è difficile analizzare una situazione inedita come questa: pensavamo di aver già visto tutto, ma non una pandemia che ci avrebbe costretto tra le mura domestiche per molto tempo. Forse non sapendo bene come avrebbe reagito il pubblico, la produzione iniziale si è mantenuta su livelli non sufficienti a soddisfare la domanda reale.

Tutto questo ci porta al quadro che abbiamo ora: scorte che spariscono in pochi minuti e settimane di tempo per ricostituire un minimo magazzino. Bisogna armarsi di pazienza, inveire contro il mondo non serve, è un momento difficile sotto ogni aspetto, anche per acquistare l'oggetto del desiderio, che sia un processore, una scheda video o una console.

60 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nickname8806 Novembre 2020, 15:03 #1
[B][COLOR="Red"] si inizia a vociferare di un numero contenuto di schede video Radeon RX 6800 XT al lancio[/COLOR][/B]
Ale55andr006 Novembre 2020, 15:13 #2
"Ne consegue quindi che la domanda di tecnologia a livello mondiale è quindi molto elevata, più di quanto visto negli anni passati"




non ci credo nemmeno se me lo dice lisa su o jhh coso la' in persona: che è ora tuti quelli con vga di scorsa generazione devono upgradare due to covid? o al'improvviso la gente fa più pc di prima? ma per piacere...
icoborg06 Novembre 2020, 15:20 #3
ma quanti cazzari
coschizza06 Novembre 2020, 15:23 #4
Originariamente inviato da: Ale55andr0
non ci credo nemmeno se me lo dice lisa su o jhh coso la' in persona: che è ora tuti quelli con vga di scorsa generazione devono upgradare due to covid? o al'improvviso la gente fa più pc di prima? ma per piacere...


perche cosa ci sarebbe di strano? io per esempio con un mio amici abbiamo una gpu di 5 -6 anni fa e vogliamo cambiare proprio adesso dopo tanti anni e non ci siamo messi d'accordo abbiamo deciso in autonomia

Nella mia famiglia nel 2019 avevamo 1 pc e 1 tablet ora con il covid causa smart working e studio abbiamo in totale 4 pc e 2 tablet in casa, ti basta come esempio?
Ale55andr006 Novembre 2020, 15:28 #5
Originariamente inviato da: coschizza
perche cosa ci sarebbe di strano? io per esempio con un mio amici abbiamo una gpu di 5 -6 anni fa e vogliamo cambiare proprio adesso dopo tanti anni e non ci siamo messi d'accordo abbiamo deciso in autonomia


quindi guarda caso ora che c'è il covid la cosa coincide con tutti quelli che hanno pc di 5/6 anni? quindi improvvisamente ci sono milioni di di persone in quella situazione perchè tu e il tuo amico fate la media mondiale Ma poi...perchè, lo scorso anno non c'era chi aggiornava da un piattaforma di 5/6 anni come te oggi? e l'altro prima?

La domanda è la stessa, ma col covid hanno avuto problemi di produzione per ovvi motivi e in parte/di conseguenza ci stanno ladrando alla grande, specialmente in ITALIA finita li'. La domanda più alta che in passato è un vaccata semplicemente colossale

Originariamente inviato da: icoborg
ma quanti cazzari


ecco
coschizza06 Novembre 2020, 15:32 #6
Originariamente inviato da: Ale55andr0
La domanda più alta che in passato è un vaccata semplicemente colossale


poi vai a guardare i dati ufficiali e vedi che hai scritto una stupidaggine ma va been cosi ognuno crede a cosa vuole io credo ai numeri
dav1deser06 Novembre 2020, 15:35 #7
Originariamente inviato da: Ale55andr0
quindi guarda caso ora che c'è il covid la cosa coincide con tutti quelli che hanno pc di 5/6 anni? quindi improvvisamente ci sono milion di di persone che sono in quella situazione perchè fate testo tu e il tuo amico fate la media modniale Ma poi...perchè, lo scorso anno non c'era chi aggiornava da un piattaforma di 5/6 anni? e l'altro prima?

Baggianate! la domanda è la stessa, ma in parte col covid hanno avuto problemi di produzione per ovvi motivi e in parte/do conseguenza ci stano ladrando alla grande, specialmente in ITALIA finita li'. La domanda più alta che in passato è un vaccata semplicemente colossale



ecco


Be' guarda, io ieri ero andato al mediaworld a cercare un portatile per un regalo. Scaffali vuoti. Mai vista una situazione del genere, ma la cosa mi torna visto che in azienda quest'anno, causa covid e smart working, abbiamo comprato più portatili che in passato, quindi che la domanda di CPU e GPU sia aumentata, non mi stupisce.

E le CPU e le GPU da notebook vengono prodotte dalle stesse fab che producono quelle per desktop. Se aumenta la domanda di notebook quindi, può avere ripercussioni sulla disponibilità anche dei componenti gaming.
Poi mi sembra evidente che l'interesse nelle piattaforme gaming stia aumentando, portando ad un aumento di domanda.
Markus Lux06 Novembre 2020, 15:37 #8
Domanda alta un cavolo, se produci 20 schede al mese, oppure quelle poche console, non è la domanda alta. Qui si parla proprio di numeri molto, ma molto bassi. Poi la scusante Covid ormai si mette ovunque per coprire magari altre problematiche. E poi, AMD non aveva detto che non sarebbe successo come con Nvidia, e ci sarebbero state schede per tutti?
harlock1006 Novembre 2020, 15:40 #9
Tutto questo rischia di generare un mega effetto osborne, prodotti nuovi introvabili dai clienti e i vecchi invendibili perché sono usciti quelli nuovi.
coschizza06 Novembre 2020, 15:40 #10
Originariamente inviato da: dav1deser
Poi mi sembra evidente che l'interesse nelle piattaforme gaming stia aumentando, portando ad un aumento di domanda.


questo è un periodo d'oro per il pc in generale appunto, finalmente abbiamo dei concorrenti che si danno battaglia e quindi più prodotti tra cui scegliere, per esempio erano più di 8 anni da quando amd e nvidia si facevano davvero concorrenza e vale anche per intel e amd, ora la concorrenza ha generato un mercato molto piu veloce con nuove offerte a ripetizione, questo ha attratto molti nuovi clienti che erano fermi da tempo con il loro sistema.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^