Canale di Suez, navigazione ancora in tilt: ecco l’ingorgo e le sue ripercussioni sul mercato hi-tech

Canale di Suez, navigazione ancora in tilt: ecco l’ingorgo e le sue ripercussioni sul mercato hi-tech

La portacontainer Ever Given si è incagliata nel Canale di Suez e le operazioni di recupero sono più complicate del previsto. Il traffico marittimo è bloccato, con un effetto domino che potrebbe presentare il conto ai consumatori

di pubblicata il , alle 10:11 nel canale Mercato
 

All'inizio sembrava una barzelletta, ma la situazione si è rapidamente fatta seria: Ever Given, la gargantuesca nave portacontainer che si è incagliata nel Canale di Suez bloccandone completamente la navigazione resterà dov'è ancora per diverso tempo, forse addirittura settimane, in quanto le operazioni per rimetterla in condizioni di poter tornare a muoversi si stanno dimostrando parecchio complicate.

La situazione perdura da mercoledì 24 marzo, quando la nave si è incastrata trasversalmente nel canale, di fatto mandando letteralmente in tilt una delle rotte commerciali più battute al mondo. La situazione è piuttosto seria, in quanto l'interruzione della navigazione, con moltissime navi ferme in attesa di poter riprendere la loro rotta (sia nel Mar Rosso, sia nel Mar Mediterraneo), sta avendo effetti tangibili sull'approvvigionamento di componenti e materie prime in svariati settori, compreso quello tecnologico.

Canale di Suez bloccato: pagheranno i consumatori?

Il settore tecnologico attualmente attraversa già una fase complicata per via della carenza di chip, argomento di cui abbiamo già trattato più volte. L'incidente del Canale di Suez non dovrebbe avere ripercussioni su questo aspetto specifico, in quanto maggior parte dei produttori di chip spedisce i propri materiali per via aerea, in particolar modo quelli che necessitano una consegna tempestiva. Ma il blocco della navigazione al canale di Suez potrebbe avere importanti conseguenze sulla capacità di assemblare prodotti finiti, in particolar modo per quelle realtà che si basano su una catena di fornitura snella che prevede poca scorta di magazzino, e anche sulle loro spedizioni. Le conseguenze più probabili sono quindi i ritardi nelle consegne e la difficoltà temporanea a soddisfare la domanda di mercato. Molti dei prodotti tecnologici giungono dall'Asia, e il Canale di Suez è uno snodo importante per queste rotte commerciali.

Più tempo sarà necessario per poter rimettere la Ever Given sulle sue "gambe", più ritardo si accumulerà e questo comporterà inevitabilmente un costo che ha grandi probabilità di essere trasferito sui consumatori. Va infatti considerato che oltre ai tempi propri delle operazioni per disincagliare, anche il decongestionamento del traffico non potrà avvenire in tempi brevi considerato il numero di navi ferme in attesa e i limiti di velocità di navigazione nel canale. E i tempi verrebbero ulteriormente dilatati nel caso in cui la Ever Given dovesse risultare danneggiata, rendendo quindi necessarie operazioni di rimorchio.

L'ingorgo marittimo a Suez tiene fermi milioni di dollari di merci che, se non vengono rapidamente sdoganate, cercheranno di prendere altre rotte (per esempio la circumnavigazione dell'Africa, molto più lunga ma con una data di arrivo certa) il che si traduce in più tempo, più carburante e quindi più costi. Senza contare che i prezzi del petrolio hanno già reagito, al rialzo, non appena si è potuto comprendere la portata del problema.

Come monitorare l'ingorgo marittimo al Canale di Suez

Chi fosse interessato a monitorare la situazione della Ever Given, e delle altre navi bloccate in attesa di un miracolo, può dare un'occhiata a MyShipTracking che offre una mappa aggiornata pressoché in realtime del traffico marittimo mondiale. Anche VesselFinder permette di visualizzare lo stato della navigazione mondiale, e sul suo canale YouTube ha pubblicato un'animazione che ripercorre i momenti immediatamente precedenti all'incidente.

L'Autorità del Canale di Suez ha invece condiviso sul proprio canale YouTube un video che mostra la concitazione nelle operazioni attualmente in corso per cercare di ripristinare la normalità. E l'occasione rappresenta anche momento "promozionale" per realtà satellitari come Capella Space e Airbus Space che sui propri profili Twitter hanno pubblicato immagini satellitari della zona.

104 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
TecnoPC26 Marzo 2021, 10:32 #1
W la globalizzazione!
raxas26 Marzo 2021, 10:46 #2
Originariamente inviato da: TecnoPC
W la globalizzazione!

la globalizzazione ha una ingolfatura MOLTO stretta, in quel punto,
[U]si tratta più che altro[/U] di canalizzamento (al singolare) :...D

per quanto mi riguarda ho probabilmente un paio di pacchetti su quel bastimento, dovrò aspettare che si disimpaccino...
a volte penso, tra spedizioni da cina, dogane, poste della patria , che una diligenza a cavallo avrebbe tempi inferiori di consegna...
e ci sono anche spedizioni via railuèi, dalla cina: Shenzèn, Guanghozou, Dongguan City (已收,签人是台&#20195, Zenshèn, adoukèn-> via transasiatica, tra il Kazakhistàn, il meraviglioso Altai, e poi le steppe desertiche fino a Marasevic ( ) e Liegi, un viaggio romantico di tutti i pacchetti... --->COSTO?****
quello che viaggiano quelle merci neanche i migliori film di ollivud hanno fatto vedere...
poi arrivano qui e la dogana impiega un mese prima che disimballino le merci/rietichettino i pacchetti, e se capita in un furgone locale viene spontaneo dire dalla "cina col furgone" (e non è un complimento)

**** <---- il COSTO? Il costo è alcuni dollari usa dalla cina a casa propria, [U]e c'è pure un TRACKING CODE[/U]
praticamente mezzo globo e un 2-3-4 dollari di spese (parlo di piccoli pacchetti, inferiori a 500g-1000g)...
va bè che un container, ipotesi pieno di piccoli pacchetti o prodotti si potranno pagare anche 10.000 dollari (cifra a caso), ma il cent vale la candela, e ci sono anche spedizioni GRATUIRE, specialmente se si vede INVECE :MURO: quanto costano le spedizioni da uk o tra l' europa... anche 12£ (da ebay uk, non so il trafficaggio del venditore che ruolo abbia in questo prezzo... )
se non vorranno fallire le poste europee-> falliranno inevitabilmente
TheZeb26 Marzo 2021, 11:01 #3
15.000 playstation5 destinate all' Italia bloccate...
AtaruGolan26 Marzo 2021, 11:08 #4
3 2 1 aumento dei prezzi.,
raxas26 Marzo 2021, 11:09 #5
Originariamente inviato da: TheZeb
15.000 playstation5 destinate all' Italia bloccate...

il container è caduto nell'acqua, sta insieme ai coccodrilli (se ci sono cokkodrillhi anche nel canale di suez )... comunque... per questo viaggio nulla :...D
Marko#8826 Marzo 2021, 11:10 #6
Originariamente inviato da: raxas
la globalizzazione ha una ingolfatura MOLTO stretta, in quel punto,
[U]si tratta più che altro[/U] di canalizzamento (al singolare) :...D

per quanto mi riguarda ho probabilmente un paio di pacchetti su quel bastimento, dovrò aspettare che si disimpaccino...
a volte penso, tra spedizioni da cina, dogane, poste della patria , che una diligenza a cavallo avrebbe tempi inferiori di consegna...
e ci sono anche spedizioni via railuèi, dalla cina: Shenzèn, Guanghozou, Dongguan City (&#24050;&#25910;&#65292;&#31614;&#20154;&#26159;&#21488;&#20195, Zenshèn, adoukèn-> via transasiatica, tra il Kazakhistàn, il meraviglioso Altai, e poi le steppe desertiche fino a liegi, un viaggio romantico di tutti i pacchetti...****---->COSTO?
quello che viaggiano quelle merci neanche i migliori film di ollivud hanno fatto vedere...
poi arrivano qui e la dogana impiega un mese prima che disimballino le merci/rietichettino i pacchetti, e se capita in un furgone locale viene spontaneo dire dalla "cina col furgone" (e non è un complimento)

**** il costo? il costo è alcuni dollari usa dalla cina a casa propria, [U]e c'è pure un TRACKING CODE[/U]
praticamente mezzo globo e un 2-3-4 dollari di spese (parlo di piccoli pacchetti, inferiori a 500g-1000g)...
vedere INVECE quanto costano le spedizioni da uk o in europa... anche 12£ (da ebay uk, non so il trafficaggio del venditore che ruolo abbia in questo prezzo... )


Si ma considera il volume della merce.
Se salgo in macchina e porto un pacchetto a 100 km da casa mia mi tocca chiedere x euro per "spedirtelo", già se i pacchetti sono 2 posso dimezzare la tariffa.. se fossero 100 chiederei 1/100 ma dovrei prendere una macchina più grande, che però NON ha costi 100 volte superiori a quella più piccola.
ferste26 Marzo 2021, 11:26 #7
Originariamente inviato da: raxas
va bè che un container, ipotesi pieno di piccoli pacchetti o prodotti si potranno pagare anche 10.000 dollari (cifra a caso),


A titolo di curiosità, l'anno scorso, ipotizzando una media su imbarco spot, senza contrattoni, un 40' via nave dalla CinCin costava tra i 1500 e i 2000; via treno, con arrivo in Germania o Polonia, passavamo già i 10000 per un 20'...ora che via nave siamo sugli 8500\10000...immagina per il trenino dell'ammOOre...
raxas26 Marzo 2021, 11:28 #8
Originariamente inviato da: Marko#88
Si ma considera il volume della merce.
Se salgo in macchina e porto un pacchetto a 100 km da casa mia mi tocca chiedere x euro per "spedirtelo", già se i pacchetti sono 2 posso dimezzare la tariffa.. se fossero 100 chiederei 1/100 ma dovrei prendere una macchina più grande, che però NON ha costi 100 volte superiori a quella più piccola.


vero,
però pensa alla roba spedita da lontano: dagli Usa, intendo PACCHI SINGOLI, per
FedEX, UPS e assortiti
20$ minimo, poi il peso si mangia piano piano il compratore...
dagli USA, o Australia, cambia completamente la filosofia di gestione delle spedizioni...
potrebbero spedire in massa e dividersi le spese... NO! il compratore si deve accollare da zero a qui, è la gestione individualistica, tipicamente capitalistica delle merci e dei prodotti
e non so come facciano Dalla Cina col Container ma penso ci sia una gestione comune (a dirla grossolanamente e pregiudizialmente ), senza dubbio...
Marko#8826 Marzo 2021, 11:31 #9
Originariamente inviato da: raxas
vero,
però pensa alla roba spedita da lontano: dagli Usa, intendo PACCHI SINGOLI, per
FedEX, UPS e assortiti
20$ minimo, poi il peso si mangia piano piano il compratore...
dagli USA, o Australia, cambia completamente la filosofia di gestione delle spedizioni...
potrebbero spedire in massa e dividersi le spese... NO! il compratore si deve accollare da zero a qui, è la gestione individualistica, tipicamente capitalistica delle merci e dei prodotti
e non so come facciano Dalla Cina col Container :rtfl: ma penso ci sia una gestione comune (a dirla grossolanamente), senza dubbio...


Infatti se compri dalla Cina la roba arriva a casa tua in un mese, se compri dagli USA c'è UPS che in 4/5 giorni consegna. Può non servire, certo. Ma non può essere a costo zero.
TheZeb26 Marzo 2021, 11:37 #10
Si ma ci sono un botto di petroliere ferme, già la benzina sta a 1.60 ... porco demonio... allargate sto cazzo di canale...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^