Una proteina per le memorie ultrasottili

Una proteina per le memorie ultrasottili

Un gruppo di ricercatori giapponesi ha messo a punto un metodo di produzione che prevede l'impiego di una proteina per la realizzazione di memorie di piccole dimensioni

di pubblicata il , alle 15:28 nel canale Memorie
 

Un gruppo di ricercatori presso il Nara Institute of Science and Technology ha sviluppato un nuovo processo produttivo destinato alla realizzazione di memorie ultra-sottili. Il punto nodale del processo è rappresentato dall'impiego della ferritina, una proteina globulare che si trova normalmente negli organismi viventi e che ha la funzione di stoccare il ferro all'interno delle cellule.

La realizzazione delle celle di memoria mediante le tecniche attuali prevede la disposizione di una serie di piccoli elementi metallici su un apposito substrato. Dal momento che per fare ciò è necessario procedere con una lavorazione a temperature superiori ai 1000 gradi celsius, si dovrà obbligatoriamente utilizzare un substrato in grado di sostenere queste elevate temperature.

Il silicio, con il suo punto di fusione a ben più di 1400 gradi, risulta essere il materiale più idoneo da impiegare al posto altri elementi che potrebbero essere lavorati in pellicole più sottili ma che non sopporterebbero le elevate temperature del processo di lavorazione.

Il gruppo di ricercatori del Nara Institute ha cercato una strada per eliminare la necessità di un processo di lavorazione a così elevate temperature, individuando nell'impiego della ferritina una possibile soluzione. La proteina viene infatti impiegata come "veicolo" per depositare gli elementi metallici della cella di memoria su un substrato, senza dover ricorrere ad alcuna lavorazione ad alta temperatura. Il complesso viene poi sottoposto ad un irraggiamento con luce ultravioletta che distrugge la ferritina e permette alla cella di depositarsi sul substrato. I primi esperimenti hanno permesso di realizzare un chip di memoria con spessore inferiore ad 1 micrometro.

Questa nuova tecnica, una volta arrivata ad uno stadio di sviluppo idoneo alla produzione commerciale, potrà essere impiegata per la realizzazione di dispositivi elettronici di piccole dimensioni, oppure permettere l'integrazione di piccoli sistemi computerizzati all'interno di oggetti attualmente di uso comune, come capi d'abbigliamento o accessori.

Fonte: Yomiuri Shimbun Online

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
mjordan01 Ottobre 2007, 15:49 #1
Arriverà il giorno in cui dovremmo andare dal medico a farci aggiornare il firmware?
"Dottore, ho una cacarella incredibile".
"Si sieda che adesso la collego al debugger".



Scherzi a parte, questo era ciò che si diceva potesse consentire di avere vestiti "elettronici" a cui potevamo cambiarne il motivo, vero?
Fico... Mi compro una camicia sola, la sera la faccio nera a righe e di giorno bianca a fiori...
Cosi dopo in assistenza tecnica ci mandiamo pure la camicia.
Diablix01 Ottobre 2007, 16:06 #2
Fico... Mi compro una camicia sola, la sera la faccio nera a righe e di giorno bianca a fiori...
Cosi dopo in assistenza tecnica ci mandiamo pure la camicia.


Sarebbe anche da lavarla prima o poi

Comunque chi sa che andando avanti in queste direzioni non si riesca a creare memorie statiche con densità degne di un hard disk tradizionale a prezzi simili... questo si che sarebbe un bel passo avanti
Hitman07901 Ottobre 2007, 16:43 #3
spaccherebbe di bruuto impianti neurali con memorie del gener
mai più a scuola...la scienza salvata sul disco...
Solido01 Ottobre 2007, 16:56 #4
ed ecco che vi saranno dei sacrifici umani per avvallare la costruzione di questi circuiti
mjordan01 Ottobre 2007, 17:01 #5
Originariamente inviato da: Pegamugh
e se poi sulla camicia ti viene fuori la fatidica schermata blu??


Piu che altro Apple ne farà sicuramente una versione proprietaria, la chiamerà iShirt e per usarla sarà necessariamente obbligatorio l'uso di iTunes. I motivi si acquisteranno presso i soliti canali di distribuzione.

Chiuderemo le industrie tessili e le camicie cominceremo a produrle nelle fonderie taiwanesi...
^TiGeRShArK^01 Ottobre 2007, 17:32 #6
Originariamente inviato da: mjordan
Piu che altro Apple ne farà sicuramente una versione proprietaria, la chiamerà iShirt e per usarla sarà necessariamente obbligatorio l'uso di iTunes. I motivi si acquisteranno presso i soliti canali di distribuzione.

Chiuderemo le industrie tessili e le camicie cominceremo a produrle nelle fonderie taiwanesi...

molto meglio iShirt di iShiort
staghni01 Ottobre 2007, 17:49 #7
Originariamente inviato da: Pegamugh
e se poi sulla camicia ti viene fuori la fatidica schermata blu??

Bhe ... credo che cravatta grigia possa andare bene
the.smoothie01 Ottobre 2007, 21:06 #8
Io credevo che avessero sviluppato una memoria ultraveloce ed ultrapotente utilizzando un tipo di proteina su un qualche tipo di substrato, costruendo la prima memoria proteica della storia, insomma roba da fantascienza!

Ma qui si parla di usare la proprietà di fissare il ferro di un tipo di proteina così da migliorare l'attuale tecnologia di produzione dei chip!

Delusione ai massimi livelli!

Ciauz!
digitaljail02 Ottobre 2007, 09:44 #9

ghghghgh

sai che figata una camicia con la schermata blu? Glamour dibbrutto!
Wee-Max02 Ottobre 2007, 12:53 #10
quella microsoft avrà i tasti ctrl alt canc nel polsino spero altrimenti non ne usciamo più

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^