Molte novità tra le CPU attese per il 2016: tempo di riscatto per AMD?

Molte novità tra le CPU attese per il 2016: tempo di riscatto per AMD?

Le roadmap dei processori desktop e mobile parlano di un 2016 incentrato su tecnologia produttiva a 14 nanometri, con le due nuove architetture Zen e K12 sulle quali AMD punta per un rilancio sul mercato

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale Processori
AMD
 

Il prossimo 6 Maggio AMD terrà il proprio Financial Analyst Day, evento organizzato per incontrare la comunità degli analisti finanziari e con loro fare il punto sullo sviluppo futuro dell'azienda. Nei giorni scorsi sono emerse alcune indiscrezioni sulle future CPU basate su architettura Zen, derivate proprio dalle presentazioni previste per questo evento, mentre nella serata di ieri è stata la volta delle roadmap per processori desktop e mobile dell'azienda americana.

roadmap_amd_2015_desktop.jpg (55014 bytes)

Per l'anno 2015 la roadmap delle soluzioni desktop prevede i processori della famiglia FX con architettura Piledriver quale soluzione top di gamma, mantenendo quindi la gamma di prodotti attualmente a listino. Nel segmento mainstream trovano spazio le APU della famiglia Godavari, soluzioni che sono basate su architettura Steamroller per la componente CPU e che quindi derivano dalle APU Kaveri attualmente in vendita con marginali modifiche sulle frequenze di clock massime. A chiudere la gamma le proposte Beema, dotate di core Puma per la componente CPU. Detto in altro modo nulla di nuovo, quantomeno dal punto di vista architetturale, rispetto a quanto già reso disponibile sul mercato da AMD.

Passando al 2016 ecco significative novità, a partire dalla tecnologia produttiva adottata che sarà quella a 14 nanometri per tutte le nuove CPU. Summit Ridge è il nome in codice scelto per identificare la nuova piattaforma enthusiast, destinata a rinverdire l'immagine delle proposte della famiglia FX e andare a posizionarsi contro le soluzioni Intel della famiglia Core i7. Queste CPU integreranno sino a 8 core con architettura Zen, utilizzando schede madri dotate di socket FM3 e non integrando al proprio interno una componente GPU.

Quale proposta di fascia mainstream troveremo le APU Bristol Ridge, soluzioni sempre basate su architettura Zen con un massimo di 4 core affiancati da GPU di nuova generazione della famiglia GNC, Graphics Core Next. AMD Manterrà anche per queste proposte il socket FM3 delle soluzioni Summit Ridge, in questo senso semplificando l'approccio per i produttori di schede madri. Quali proposte entry level del mercato troveremo infine le APU Basilisk, sempre dotate di architettura Zen per la componente CPU con un massimo di 2 core e GPU appartenente alla famiglia GNC. In questo caso il collegamento con le schede madri avverrà attraverso interfaccia FM4, utilizzando però un package di tipo BGA e quindi saldando il SoC direttamente sulla scheda madre.

roadmap_amd_2015_mobile.jpg (58958 bytes)

Passando alle proposte per sistemi mobile troviamo nella roadmap 2015 le soluzioni Carrizo e Carrizo-L, APU basate rispettivamente su core Excavator e Puma per la componente CPU dotate di GPU integrata. Le APU Carrizo saranno le prime a poter vantare pieno supporto alle funzionalità HSA 1.0, venendo proposte in versioni con TDP compresi tra 15 e 35 Watt a seconda della destinazione d'uso. Per Carrizo-L i TDP scenderanno nell'intervallo da 10 a 15 Watt, mantenendo però invariata la connessione con la scheda madre attraverso interfaccia FM4 di tipo BGA. Quale proposta a più basso consumo AMD proporrà nel corso del 2015 le soluzioni Amur, dotate di un massimo di 4 core ARM Cortex A57 abbinati a GPU della famiglia GCN con TDP contenuto in circa 2 Watt.

Anche in questo caso le principali novità sono attese per il 2016, tutte con modelli costruiti utilizzando tecnologia produttiva a 14 nanometri. Bristol Ridge è il nome scelto a identificare le proposte top di gamma nel settore mobile, APU con un massimo di 4 core CPU con architettura Zen e GPU Graphics Core Next di nuova generazione. Il TDP varierà a seconda dei modelli da 15 sino a 35 Watt, con collegamento attraverso interfaccia FM4 BGA.

Basilisk è il nome in codice scelto anche nelle declinazioni mobile per identificare le proposte mainstream, dotate di un massimo di 2 core Zen e sempre di GPU di nuova generazione il tutto con TDP variabile da 5 sino a 15 Watt. Tanto Bristol Ridge come Basilisk saranno APU caratterizzate da pieno supporto alle specifiche HSA 1.0, caratteristica che sarà del resto comune a tutte le APU di AMD previste per il 2016. A chiudere le proposte troveremo la APU Styx, dotata a seconda delle versioni di un massimo di 2 core della famiglia K12 in abbinamento a GPU Graphics Core Next di nuova generazione con TDP sempre contenuto all'interno dei 2 Watt di massimo. L'architettura K12 prevede l'utilizzo del set di istruzioni a 64bit ARMv8, seconda vera novità attesa da AMD per l'anno 2016 accanto all'architettura Zen destinata ai sistemi x86 dei differenti segmenti di mercato.

Vedremo nel corso della prossima settimana, in concomitanza con il Financial Analyst Day che AMD ha organizzato per il giorno 6 Maggio, se queste roadmap verranno confermate oltre ad apprendere ulteriori informazioni su quelle che saranno le novità attese dall'azienda americana. AMD è chiamata quest'anno ad una difficile operazione di passaggio al 2016, anno nel quale dovrebbe finalmente proporre sul mercato nuove architetture in grado di meglio battagliare con quanto offerto dalla concorrente Intel.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

32 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7730 Aprile 2015, 12:06 #1
"tempo di riscatto per AMD?"

SPERIAMO.
Ma dopo gli ultimi anni lo scetticismo e la diffidenza sono una regola.
La risposta sarà certa solo dopo una adeguata prova su strada.. adesso sono solo slides.
D3stroyer30 Aprile 2015, 12:18 #2
pare si sia raggiunto un punto in cui processo produttivo e architetture sono al limite, per le cpu. O sbaglio? Io punterei violentemente sull'aumento delle performance single thread se fossi in amd piuttosto che sbriciolare tutto in 8 threads poveri.
devilred30 Aprile 2015, 12:32 #3
evvaiiii!!!! da adesso al 2016 ci aspetta una slides al giorno che toglie AMD di torno.
gd350turbo30 Aprile 2015, 12:40 #4
Se la battaglia delle cpu si potesse vincere con degli annunci e delle slide, AMD, sarebbe regina incontrastata del mondo informatico !

Ma purtroppo, o forse per fortuna, dipende da che parte si guarda la cosa, non è così, quindi prima di gridare al miracolo, perchè solo quello potrebbe risollevarla, bisogna aspettare di vedere realmente come si comporta il prodotto finale !
george_p30 Aprile 2015, 12:44 #5
Originariamente inviato da: D3stroyer
pare si sia raggiunto un punto in cui processo produttivo e architetture sono al limite, per le cpu. O sbaglio? Io punterei violentemente sull'aumento delle performance single thread se fossi in amd piuttosto che sbriciolare tutto in 8 threads poveri.


Le cpu che hanno portato amd in vetta sono state progettate (dall'athlon all'athlon 64) da Keller e Meyer.
Keller accanito sostenitore di una cpu con elevato ipc e SMT mentre Meyer l'esatto opposto e dopo l'uscita del primo dall'azienda è rimasto il secondo a progettare l'architettura CMT di BD. Forse Keller gli avrebbe messo dei paletti
Ora che c'è solo Keller mi auguro non avvenga l'esatto opposto di BD, tutta potenza in single e poca in multi.
Lo credo difficile dopo l'esperienza degli ultimi 5 anni.
Però avevano promesso di impegnarsi pesantemente per ottenere molto più ipc per core.

Come sempre, vediamo appena esce che ora le slide mi interessano solo per fantasticarci sopra e basta
Bivvoz30 Aprile 2015, 12:54 #6
La cosa notevole è la conferma a 1 solo sock FM3 e la conferma delle apu con core zen compatibili con HSA (speriamo che qualcosa si cavi fuori sta sto HSA)
OptimusAl30 Aprile 2015, 13:31 #7
Originariamente inviato da: demon77
"tempo di riscatto per AMD?"

SPERIAMO.
Ma dopo gli ultimi anni lo scetticismo e la diffidenza sono una regola.
La risposta sarà certa solo dopo una adeguata prova su strada.. adesso sono solo slides.


Originariamente inviato da: devilred
evvaiiii!!!! da adesso al 2016 ci aspetta una slides al giorno che toglie AMD di torno.


Originariamente inviato da: gd350turbo
Se la battaglia delle cpu si potesse vincere con degli annunci e delle slide, AMD, sarebbe regina incontrastata del mondo informatico !

Ma purtroppo, o forse per fortuna, dipende da che parte si guarda la cosa, non è così, quindi prima di gridare al miracolo, perchè solo quello potrebbe risollevarla, bisogna aspettare di vedere realmente come si comporta il prodotto finale !


ebbasta, non fate ridere più a nessuno
gd350turbo30 Aprile 2015, 13:43 #8
Quale altro scopo, oltre appunto quello di far ridere, vedi un queste slide/annunci ?

marchigiano30 Aprile 2015, 14:06 #9
Originariamente inviato da: D3stroyer
pare si sia raggiunto un punto in cui processo produttivo e architetture sono al limite, per le cpu. O sbaglio? Io punterei violentemente sull'aumento delle performance single thread se fossi in amd piuttosto che sbriciolare tutto in 8 threads poveri.


si vabbè pure io vorrei correre veloce come bolt... aumento performance in single thread mantenendo consumi umani bisogna saperlo fare non è una scelta, è una capacità

di buono in queste slides vedo solo l'abbandono di am3+ e finalmente cpu top di gamma su piattaforma moderna

altra cosa buona dovrebbe essere la scalabilità ai bassi consumi dell'architettura, la useranno da cpu da 10W fino a 90-100...

due core zen rimpiazzaranno 4 core puma, direi che è il minimo, il problema è in alto, vedo ancora 8 core per fronteggiare 4 core intel?

ancora non vedo nessun accenno al HT... la speranza è che queste cpu vanno così bene che le buttano fuori il prima possibile col HT disattivato perchè ancora da mettere a punto, per fare una revision dopo un anno con HT e spaccare di brutto... ma forse più che una speranza è un sogno
kamon30 Aprile 2015, 14:09 #10
Originariamente inviato da: demon77
"tempo di riscatto per AMD?"

SPERIAMO.
Ma dopo gli ultimi anni lo scetticismo e la diffidenza sono una regola.
La risposta sarà certa solo dopo una adeguata prova su strada.. adesso sono solo slides.


Quoto, e da fan di amd ci spero tanto...il mio primo pc personale aveva un athlon xp 2800+, e da qual momento sono sempre stato affezionato al marchio. Da tanti anni ormai non ho più a che fare con i loro prodotti, ma questa volta ho ritardato di proposito l'acquisto del pc nuovo puntando a questa nuova generazione...spero che si meritino la mia fiducia.

Originariamente inviato da: OptimusAl
ebbasta, non fate ridere più a nessuno


Purtroppo è AMD che continua a far ridere tutti con questi atteggiamenti...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^