La strategia di AMD per il 2013 opera su 3 distinti livelli

La strategia di AMD per il 2013 opera su 3 distinti livelli

La prima metà del 2013 sarà un periodo difficile per AMD, ma se la strategia verrà attuata come pianificato per la seconda metà dell'anno l'azienda dovrebbe ritornare all'utile

di pubblicata il , alle 10:31 nel canale Processori
AMD
 

Abbiamo segnalato con questa notizia come i risultati di AMD per l'ultimo trimestre 2012, nonché i dati complessivi dell'anno, siano stati negativi, segno di come il mercato dei PC abbia registrato una generalizzata sofferenza che ha trovato in AMD, fortemente dipendente da questa tipologia di prodotti, una facile vittima.

Nella conferenza stampa di analisi dei risultati Rory Read, CEO dell'azienda, ha fornito alcune informazioni su quella che sarà la strategia operativa messa in essere dall'azienda nel corso del 2013. Obbiettivo dichiarato: ritornare ad un profitto a partire dalla seconda metà dell'anno.

Sono 3 gli elementi chiave sui quali AMD opererà. Il primo è una completa ristrutturazione interna, operazione che del resto è già in atto da quando il nuovo management dell'azienda è entrato all'opera. Il secondo è il rilascio di una nuova serie di prodotti nel corso del 2013, con particolare enfasi sulle prossime generazioni di soluzioni APU che AMD ha anticipato alcune settimane fa in occasione del Consumer Electronic Show di Las Vegas. Il terzo è una trasformazione dell'azienda, con la finalità di cogliere varie opportunità di business a rapida crescita presenti in settori complementari a quello dei PC, sfruttando al meglio le proprietà intellettuali dell'azienda.

Il fine ultimo per AMD è trasformare le fonti del proprio fatturato, facendo il modo che quelle non direttamente legate al mondo dei PC passino dall'attuale 20% ad una quota compresa tra il 40% e i 50%. Le opportunità di business riguardano il mondo dei micro-server, lo sviluppo di system on a chip con design custom per specifici clienti (si pensi ad esempio al mondo delle console di prossima generazione), le soluzioni embedded e client a bassissimo consumo.

Per ottenere questi risultati sarà importante per AMD anche bilanciare al meglio i propri costi interni. Questo è stato già in parte ottenuto con una riduzione del personale, ma verrà ulteriormente affinato indirizzando la ricerca e sviluppo ad una gestione meglio strutturata e più efficiente, ottimizzando quanto già in uso. Ad esempio verrà ridotto il numero di tecnologie produttive utilizzate per la costruzione dei vari chip proposti sul mercato, oltre a meglio riutilizzare le proprietà intellettuali dell'azienda all'interno di differenti prodotti.

Resta da vedere come AMD si comporterà nel corso della prima metà dell'anno: le stime sono di risultati trimestrali negativi ma molto del successo futuro dell'azienda sarà legato a quanto rapidamente la strategia messa in atto dal management sarà in grado di dare i risultati attesi, soprattutto in termini di fatturato e utile trimestrali.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Lithios24 Gennaio 2013, 11:57 #1
Giustamente con un mercato PC sempre piu saturo fanno bene ad orientarsi verso altre strade. Un pò come ha fatto Nvidia che riesce ancora a mantenersi in piedi proprio grazie al suo core business frazionato.
Phenomenale24 Gennaio 2013, 13:11 #2
Ma come su 3 livelli? Io ero rimasto alla stategia "ambidestra", adesso è diventata "tridestra"?

Comunque è una buona notizia che AMD stia ritornando alla carica... non devono più perdere tempo!!!
maxmax8024 Gennaio 2013, 14:37 #3
il settore aziendale ed il mondo dei micro-server è quello su cui realmente intel fa fatturato..

è ovvio che AMD punti su quella strada, visto che c'è di che mangiarne molto più che sui nostri adorati PC..

ci sarà da vedere come AMD penserà di entrare in un settore dove conta molto la fidelizzazione del cliente..forse la crisi (con le aziende che vogliono abbattere tutti i tipi di costi possibili immaginabili) potrebbe darle una mano in questo senso..
Verter24 Gennaio 2013, 18:23 #4
there is no slide, man
Korn24 Gennaio 2013, 19:15 #5
dai amd! ci credo ancora!
Tatsuya24 Gennaio 2013, 19:58 #6
console probabilmente tutte amd, un piano di rilancio nel mondo business (dopo si fa il grano vero e proprio) e migrazione in 2-3 in APU per segmento alto di mercato.

Io sinceramente ci credo sempre di più. AMD tornerà ai fasti di K6 e Athlon64, imho. Ci vorrà ancora qualche anno ma, secondo me, ce la farà XD
moddingpark24 Gennaio 2013, 23:19 #7
Originariamente inviato da: Tatsuya
console probabilmente tutte amd, un piano di rilancio nel mondo business (dopo si fa il grano vero e proprio) e migrazione in 2-3 in APU per segmento alto di mercato.

Io sinceramente ci credo sempre di più. AMD tornerà ai fasti di K6 e Athlon64, imho. Ci vorrà ancora qualche anno ma, secondo me, ce la farà XD


Anche i K7 erano molto buoni, il mio buon vecchio "Palomino" ce l'ho conservato, non si sa mai che torni utile in caso di apocalisse nucleare.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^