Intel Clackamas Technology (CT)

Intel Clackamas Technology (CT)

Questo il nome, stando alle informazioni disponibili, dell'architettura a 32 e 64bit delle cpu Intel di prossima generazione

di pubblicata il , alle 17:53 nel canale Processori
Intel
 
E' già stato segnalato nei giorni scorsi come Intel, in occasione dell'IDF (Intel Developer Forum) di San Francisco, dovrebbe mostrare varie novità tra le quali un prototipo di processore a 32bit capace di operare in modo nativo anche con software a 64bit.

Intel Clackamas Technology (CT), questo il nome in codice attualmente disponibile, verrà quindi dimostrata all'IDF la prossima settimana. Un elemento molto interessante è che questa tecnologia potrebbe essere compatibile al 100% con l'approccio utilizzato da AMD per i propri processori AMD64, Athlon 64 e Opteron, e questo potrebbe avvenire per Intel senza la necessità di pagare ad AMD royalties di qualsiasi tipo.

Microsoft introdurrà ufficialmente una versione a 64bit dei propri sistemi operativi Windows XP e Windows 2003 Server, pensati per supportare le cpu AMD64. Pare abbastanza improbabile che Microsoft possa sviluppare una nuova versione di sistema operativo a 64bit da utilizzare con le future cpu Desktop di Intel dotate di architettura a 32 e a 64bit. Per questo motivo, l'ipotesi che Intel possa scegliere di adottare lo stesso approccio x86-64 di AMD pare plausibile e di questo si avantaggerebbe l'intero mercato, facilitando di gran lunga l'operazione di ottimizzazione del codice dei programmi così da sfruttare al meglio il supporto ai 64bit.

Fonte: VR-Zone.com.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

64 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
sslazio16 Febbraio 2004, 18:14 #1
non mi è chiaro perchè Intel non dovrebbe pagare royalties ad AMD se è compatibile con uno standard inventato da AMD stessa.
Credo ci sia un errore...
Al massimo potrei capire che intel non farà più pagare le royalties ad AMD per l'utilizzo di MMX, SSE, SSE2 in cambio dell'utilizzo delle X86 64 che ha inventato AMD
--||ONLY-AMD||--16 Febbraio 2004, 18:16 #2
a mio modesto parere da programmatore trovo l'x86-64 una cavolata in quanto si dovrebbe abbandonare una volta per tutte l'x86...
cicastol16 Febbraio 2004, 18:21 #3
perchè il x86-64 dovrebbe essere uno standard "open" e quindi intel non dovrebbe pagare niente....
tasso7916 Febbraio 2004, 18:35 #4
credo che intel abbia la licenza del x86-64. addirittura mi sembra che tale tecnologia fosse brevetto ibm.
attendo conferme o smentite
atragon16 Febbraio 2004, 18:36 #5
Originariamente inviato da --||ONLY-AMD||--
a mio modesto parere da programmatore trovo l'x86-64 una cavolata in quanto si dovrebbe abbandonare una volta per tutte l'x86...


Certo dal punto di vista programmatico x86 non è il massimo, secondo molti... Intel ci ha provato con IA-64 ma non ha riscosso un gran successo, anzi, probabilmente non per colpa dell'architettura in sè ma tant'è... ci terremo x86 ancora per un bel po'. Cmq, se Intel veramente abbraccerà x86-64 compatibilmente allo schema AMD avremo tanti grattacapi in meno per gli utenti e una concorrenza vera, piena, meno propensa a trucchetti e porcherie varie.... e con due concorrenti di prim'ordine. Meglio per noi.
Gen.Web16 Febbraio 2004, 19:03 #6
la news è incompleta. L'originale è qui http://news.com.com/2100-1006-5159067.html
pare che non debba pagare nulla per un accordo del 1995
Fan-of-fanZ16 Febbraio 2004, 19:10 #7
Ed ecco (forse) perché Microsoft (incalzata dalla minaccia Linux) è potuta uscire nel 64 bit con un ritardo non eccessivo.
Serpico7816 Febbraio 2004, 19:16 #8

Compatibilità...

Originariamente inviato da --||ONLY-AMD||--
a mio modesto parere da programmatore trovo l'x86-64 una cavolata in quanto si dovrebbe abbandonare una volta per tutte l'x86...


Peccato che questo vorrebbe dire buttare via praticamente il sistema pc, in quanto il pc come lo conoscono milioni di utenti è x86, e tutto il codice scritto per x86 (mica poca roba), per dover rifare tutto per una nuova architettura, e non credo proprio che, per quanto sia inefficente l'x86 (anche se non mi sembra proprio così schifoso), verrà accantonato così facilmente visto che è lo standard più diffuso del mondo.

Sarò felice di essere smentito ma penso che il 99,9% degli utenti collegati su questo forum stia utilizzando un pc della famiglia x86.
bizzu16 Febbraio 2004, 19:30 #9

Re: Compatibilità...

Originariamente inviato da Serpico78
Sarò felice di essere smentito ma penso che il 99,9% degli utenti collegati su questo forum stia utilizzando un pc della famiglia x86.


No io uso Itanium e WinXP mi gira in emulazione x86, ci mette 1 ora a caricare explorer
--||ONLY-AMD||-- complimenti, 6 proprio un programmatore coi fiocchi!
Se passiamo di botto ai 64 bit gli utenti coi vecchi computer che fanno? Si suicidano? Buttano a mare il computer? Se programmi la compatibilità è tutto, facendo un programma solo per i pochi eletti che viaggiano a 64 bit che ci guadagni? Forse la gloria...
Apocalisse8416 Febbraio 2004, 19:59 #10
Sarebbe un ottima cosa... e come ha detto qualcuno ci sarebbe vera concorrenza...
comunque sia il passaggio completo ai 64 bit non avverrà prima di 3-4 anni secondo me...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^