AMD apre l' AMD Developer Center

AMD apre l' AMD Developer Center

AMD offre nuovi strumenti agli sviluppatori per supportare i futuri processori AMD Opteron e AMD Athlon basati sulla tecnologia Hammer

di pubblicata il , alle 15:39 nel canale Processori
AMD
 

AMD comunica l'apertura dell'AMD Developer Center, una iniziatica pensata espressamente per agevolare gli sviluppatori nel recupero delle informazioni tecniche. E' interessante sottolineare che in occasione dell'apertura del centro di sviluppo, AMD ha messo a disposizione una beta Linux per sistemi x86-64 e il manuale AMD x86-64 Architecture Programmer’s Manual. La disponiblità della distribuzione SuSe Linux x86-64 avverrà contemporaneamente al lancio dei primi processori AMD Hammer:

SUNNYVALE, California, 29 Ottobre 2002 - AMD (NYSE: AMD) ha annunciato l’apertura dell’AMD Developer Center, una struttura dedicata a fornire agli sviluppatori di software e hardware di tutto il mondo un più ampio accesso alle informazioni tecniche.

AMD ha inoltre annunciato la disponibilità di due ulteriori strumenti a supporto degli sviluppatori : la distribuzione di una beta Linux x86-64 e il manuale AMD x86-64 Architecture Programmer’s Manual.

“AMD fornisce le risorse e il supporto necessario agli sviluppatori per ottimizzare le potenti applicazioni a 64-bit per i futuri prodotti basati sulla tecnologia Hammer”, ha affermato Richard Heye, AMD’s vice president of Platform Engineering and Infrastructure, Computation Products Group. “Con questa iniziativa, i produttori di software e hardware partner di AMD sono in grado di sviluppare applicazioni a 32-bit e a 64-bit per la piattaforma x86-64.”

AMD Developer Center offre ai partner di AMD codici e piattaforme di sviluppo, direttamente nel centro di Sunnyvale in California o remotamente attraverso accessi controllati ad alta velocità. Il centro offre consulti con gli esperti dei codici a 64-bit di AMD, aiutando i partner ad accelerare lo sviluppo e la convalida dei prodotti per i futuri processori AMD basati sulla tecnologia Hammer.

AMD ha inoltre distribuito una versione beta Linux x86-64 di SuSE a più di 150 partner di AMD che stanno lavorando con piattaforme di sviluppo basate sul processore AMD Opteron™. Utilizzando questa distribuzione beta di Linux, i partner di AMD possono creare applicazioni x86-64 compatibili con Linux. La disponibilità commerciale della distribuzione SuSE x86-64 Linux è prevista in coincidenza con le prime commercializzazioni dei processori AMD Athlon™ basati sulla tecnologia Hammer.

“SuSE è impegnata a fornire ai propri clienti soluzioni enterprise stabili e gestibili”, ha affermato Markus Rex, SuSE Linux vice president of engineering. “Crediamo che l’elaborazione a 64-bit si diffonderà sulle piattaforme basate sulla tecnologia x86-64. SuSE è la prima a fornire la distribuzione di una beta Linux permettendo in questo modo ai partner di AMD di riconoscere completamente i benefici di Linux a 64-bit su x86-64”.

Il manuale AMD x86-64 Architecture Programmer’s Manual consiste in una guida di cinque volumi creata per aiutare gli sviluppatori di software a ottimizzare le applicazioni per l’architettura dei microprocessori x86-64 di AMD. L’architettura x86-64 amplia il set di istruzioni x86, il più supportato del settore, ed è progettata per permettere l’elaborazione a 64-bit, restando allo stesso tempo compatibile con l’infrastruttura software a 32-bit esistente. Il manuale aiuta gli sviluppatori di software a scrivere programmi applicativi, compiler, assembler, sistemi operativi, programmi di caricamento, linker, driver di dispositivi o utility di sistema. Gli sviluppatori possono richiedere una copia del manuale AMD x86-64 Architecture Programmer’s Man oppure scaricarne una copia in formato PDF dal sito www.amd.com.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

64 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
sidewinder31 Ottobre 2002, 16:10 #1

Linux rulez!

Pzed31 Ottobre 2002, 16:14 #2
e le voci su palladium?? il fatto che amd lavori anche con linux mi confonde ancora più le idee su questa schifezza di palladium!
manseeverard31 Ottobre 2002, 16:48 #3
Stando a quanto ho letto in giro, le prime cpu palladium-compatibili dovrebbero essere dei "beta test" con la possibilità di disabilitare in modo completo la funzionalità, e quindi di far girare ancora software non-palladiano.... Speriamo che duri
Super-Vegèta31 Ottobre 2002, 16:52 #4

MAGARI FOSSERO VOCI PALLADIUM ESISTE

VOCI??? magari fossero voci è diventato tutto vero lo sappiamo bene che Intel & Micro$oft camminano a braccietto ma per ciò che mi riguarda Intel non vendera una cicca se non leva quello schifo di palladium dai suoi prossimi e imminenti chip PIV.

E' la volta che amd si piglia tutto il mercato del resto palladium è un'orrore nato dal portafoglio di gate$ e delle lobby!

PIANTETALA DI ROMPERE PASSO AD APPLE PIUTTOSTO CHE AVERE UN PC PALLADIUM!
bicco31 Ottobre 2002, 19:05 #5

x super-vegèta

purtroppo pero' mi sembra di aver letto un articolo su qualche sito che ora nn ricordo, che questa schifezza di palladium verra' inserita anche nei processori amd di futura costruzione( tipo clawhammer)
speriamo bene che ci ripensino!!!!
^TiGeRShArK^31 Ottobre 2002, 19:33 #6
Si, infatti, sia AMD che INTEL insieme a microzozz fanno parte del consorzio PALLADIUM purtroppo....
Speriamo ke FALLISCA insieme a quell'assurda legge italiana ke se verrà approvata causerà un assurdo innalzamento dei prezzi di CD vergini, hard disk e ogni altra cosa utilizzabile per memorizzare dati!
Eraser|8531 Ottobre 2002, 19:47 #7

x super vegeta

il bello è che apple rischia di arrivare ad usare processori intel!

Raga, qui le cose iniziano a mettersi male, fra la SIAE e questi maledetti arriveremo a spendere uno sproposito di soldi. E per che cosa? Per farli guadagnare ancora di più? Ma Gates non ha già tutti i soldi che vuole, così come la M$? E che cosa vieterebbe alla siae di mettere una tassa sulla, perchè no, carta-igenica? Anche lì io potrei scrivere i brani delle canzoni!
karplus31 Ottobre 2002, 19:54 #8
amd fa parte del consorzio palladium, d'altronde se ne rimaneva fuori poi gli os m$ non potevano + essere usati sulle sue cpu, e avrebbe venduto molto meno...
csteo31 Ottobre 2002, 20:32 #9
Ehm scusate e da un po che non bazzico nel sito ,un link pere capire che è sto Palladium
Nightmare the Dark31 Ottobre 2002, 21:37 #10
raga le cose so 2... se sto palladium prende piede io il masismo che posso fare è comprare la cpu non palladiana piu potente, skeda madre mi tengo questa.. windows 2k.. e sto apposto.. xke disperarvi.. tenetevi la cpu non palladiana piu potente che esiste e state apposto, quando vedono che non vendono manko piu una cpu ci ripenseranno e toglieranon sto supporto palladiano

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^