Prossimi iPhone con modem 5G: Apple e Intel collaborano

Prossimi iPhone con modem 5G: Apple e Intel collaborano

Le due società sono al lavoro per implementare la tecnologia 5G su uno dei prossimi iPhone in arrivo nel 2019

di pubblicata il , alle 14:01 nel canale Apple
AppleiPhoneIntel
 

Apple sembra molto interessata ai modem 5G di Intel per i suoi prossimi iPhone. A riportare la notizia è Fast Company, che sostiene che gli ingegneri della Mela siano già al lavoro con il partner commerciale sulla rivoluzionaria tecnologia di rete che dovrebbe debuttare nei prossimi anni. Le trattative con Qualcomm, invece, sarebbero ancora "limitate", con la preferenza di Apple che nei giorni nostri sembrerebbe essere nei confronti di Intel.

Fast Company cita la solita fonte con accesso ai piani della compagnia, che avrebbe dichiarato al sito che sebbene le tecnologie Qualcomm offrano più opzioni specifiche per i carrier, molti operatori non le sfrutteranno. Apple quindi avrebbe ripiegato sulle meno versatili tecnologie di Intel, che dovrebbero offrire risultati soddisfacenti per i dispositivi futuri. L'obiettivo finale è quello di inserire il modem dentro un SoC integrato, insieme a CPU, GPU e altre componenti.

Il SoC sarebbe progettato in collaborazione fra Intel e Apple, e costruito all'interno di una struttura di Intel. Sarebbero, secondo la fonte, "parecchie migliaia" i dipendenti Intel al lavoro sulla tecnologia 5G al fine di recuperare il vantaggio odierno di cui gode Qualcomm e vincere infine il contratto con Apple. Intel ha inoltre recentemente dichiarato che ha svolto progressi "sostanziali" nella roadmap delle proprie architetture wireless, riuscendo a completare una chiamata realizzata interamente sulle proprie tecnologie con rete in 5G.

Intel si aspetta di realizzare i primi chip 5G nel 2019, poco prima del roll-out della tecnologia all'interno delle reti degli operatori telefonici. Il debutto in larga scala è previsto negli USA nel 2020, con tempistiche che non dovrebbero discostarsi di molto anche in Italia. La nuova tecnologia di rete dovrebbe garantire velocità di navigazione di 1 Gbps o superiore, con una latenza inferiore rispetto alle attuali tecnologie e una capacità per le singole antenne di gestire un numero notevolmente superiore di connessioni rispetto ad oggi.

Secondo le ultime voci Apple potrebbe abbandonare Qualcomm già sugli smartphone che introdurrà nel 2018, forse come risultato del contenzioso legale che ha visto le due compagnie confrontarsi all'interno di una disputa legata a presunte royalties ingiuste richieste da Qualcomm per tecnologie di fatto non utilizzate da Apple. 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^