Mac Pro: tutte le novità del desktop Apple per i professionisti

Mac Pro: tutte le novità del desktop Apple per i professionisti

Apple rivoluziona il Mac Pro: chassis cilindrico con profonda riprogettazione della struttura interna. Processori Xeon E5 e GPU AMD FirePro, sarà disponibile nel corso dei prossimi mesi

di pubblicata il , alle 09:30 nel canale Apple
AppleAMD
 

Tra le novità presentate in occasione della conferenza inaugurale della Worldwide Developers Conference 2013 di Apple spicca in particolare il nuovo sistema Mac Pro, oggetto di una profonda revisione progettuale che ha permesso alla Mela di creare un sistema di dimensioni compatte e dall'inusuale aspetto cilindrico. Phil Schiller, presentando il nuovo Mac Pro ha esordito affermando "Can't innovate anymore, my ass", il cui significato è facilmente intuibile.

Il nuovo chassis, in alluminio, di Mac Pro ha dimensioni di 25 centimetri di altezza e 16 centimetri di diametro, per un ingombro volumetrico pari ad 1/8 rispetto all'attuale generazione di sistemi Mac Pro

Un case cilindrico impone una completa riorganizzazione della componentistica interna: ecco che le principali schede logiche di Mac Pro vengono assicurate ad un dissipatore a forma di prisma, che Apple denomina "unified thermal core". In questo modo è possibile usare una sola ventola di raffreddamento, collocata sulla parte superiore dell'unità che crea un flusso d'aria dal basso verso l'alto, lasciando così uscire l'aria calda dalla parte superiore del cilindro.

Sul fronte hardware non sono stati rilasciati dettagli specifici, con le configurazioni definitive che verranno annunciate in occasione del rilascio effettivo sul mercato. Il nuovo Mac Pro farà uso di processori Intel Xeon E5 che permetteranno di arrivare a configurazioni "da combattimento" fino a 12 core. Il nuovo Mac Pro supporta la tecnologia PCI Express di terza generazione che porta la bandwidth fino a 40GBps, con velocità di lettura e scrittura fino a 1,25GBps e 1,0GBps.

Il sottosistema memoria prevede l'impiego di moduli ECC DDR3 di tipo four-channel, che operano alla frequenza di 1866MHz e permettono così di ottenere una bandwidth di 60GB/s.

Novità anche per quanto riguarda le GPU, con la presenza di due schede AMD FirePro con 6GB di memoria VRAM dedicata, in grado di esprimere una potenza computazionale fino a 7 teraflop. Mac Pro ha la possibilità, in questo modo, di supportare anche display di tipo 4K.

Per quanto riguarda il comparto storage Apple sceglie di affidarsi esclusivamente a soluzioni PCIe flash a 1250MB/s, mandando in pensione definitivamente gli hard disk interni di tipo magnetico/meccanico. Per le esigenze di storage di massa gli utenti dovranno affidarsi a unità esterne, che possono essere collegate al sistema mediante la nuova tecnologia di interfaccia Thunderbolt 2, recentemente annunciata da Intel.

Ampliate considerevolmente le possibilità di collegamento a periferiche esterne, con la presenza di ben sei porte Thunderbolt 2, quattro porte SuperSpeed USB, due connettori Gigabit Ethernet, connettore HDMI 1.4 e connettori audio in/out. La nuova interfaccia Thunderbolt 2, lo ricordiamo, ha la capacità di supportare un throughput di 20GBps e fino a sei periferiche collegate daisy-chain su ciascuna porta.

Il nuovo Mac Pro, almeno stando alle informazioni attualmente disponibili, sembra essere sprovvisto di qualsivoglia unità ottica: anche in questo caso gli utenti dovranno affidarsi a soluzioni esterne.

La disponibilità è prevista prossimamente nel corso dell'anno, presumibilmente per il prossimo autunno. Prezzi e configurazioni definitive non sono stati comunicati.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

347 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Microfrost11 Giugno 2013, 09:32 #1
sembra un cestino della mondezza
Paganetor11 Giugno 2013, 09:34 #2
in pratica hanno configurato un pc di fascia alta... al prezzo (immagino) di una server farm
Bisont11 Giugno 2013, 09:36 #3
Originariamente inviato da: Microfrost
sembra un cestino della mondezza


Un cestino da 7 Teraflop
Kino8711 Giugno 2013, 09:40 #4
A me non dispiace.. odio la Apple (non tanto i suoi prodotti quanto le sue politiche), ma devo ammettere che questo è il primo loro prodotto in grado di distanziarsi dalla massa da un bel pò di tempo a questa parte. Peccato solo per l'ovvio rovescio della medaglia: sarà impossibile espandere il computer in alcun modo ram a parte (dubito seriamente che con quel form factor SSD e schede video rispettino un qualsivoglia standard esistente) e costerà un occhio della testa
T_zi11 Giugno 2013, 09:46 #5
Cosa cazz è quella specie di portaombrelli?

Inviato dal mio GT-I9505 con Tapatalk 2
Sputafuoco Bill11 Giugno 2013, 09:47 #6
Davvero ottima macchina !
Cromat8211 Giugno 2013, 09:54 #7
"Can't innovate anymore, my ass"

Eh beh, perché innovare significa fare un case a forma di cestino dell'immondizia e togliere il driver ottico (in un prodotto che costerà un rene e mezzo) secondo Apple, bene così!
*tony*11 Giugno 2013, 09:57 #8
Originariamente inviato da: Kino87
A me non dispiace.. odio la Apple (non tanto i suoi prodotti quanto le sue politiche), ma devo ammettere che questo è il primo loro prodotto in grado di distanziarsi dalla massa da un bel pò di tempo a questa parte. Peccato solo per l'ovvio rovescio della medaglia: sarà impossibile espandere il computer in alcun modo ram a parte (dubito seriamente che con quel form factor SSD e schede video rispettino un qualsivoglia standard esistente) e costerà un occhio della testa



Guarda che la componentistica interna è fissata su un dissipatore a forma di prisma.
Ai fini pratici non cambia granchè,ci sarà sempre una scheda madre ATX con connettori sata e slot classici per le memorie RAM.
Per quanto riguarda l'espansione,a parte il reparto video che è tutt'altro che scarso i classici dischi di storage meccanici possono trovare posto anche in cantina,mica necessariamente tutti dentro un'unico posto.
Io è da una vita che ad esempio non li tengo più tutti nel case del PC anche perché non mi sembra una soluzione furba e intelligente nel caso cede l'alimentatore....

Originariamente inviato da: Cromat82
"Can't innovate anymore, my ass"

Eh beh, perché innovare significa fare un case a forma di cestino dell'immondizia e togliere il driver ottico (in un prodotto che costerà un rene e mezzo) secondo Apple, bene così!


Dai su...non incominciamo con ste fesserie please.
Hanno tolto quasi completamente CD e DVD dagli scaffali dei vari market,mi spieghi a cosa diavolo potrebbe servirmi un lettore DVD o bluray?
Per fare il figo a masterizzare un film usando un mac pro o una work station?
ultimate_sayan11 Giugno 2013, 09:58 #9
La potenza sarà certamente da riferimento e il prezzo sarà ovviamente da workstation di fascia alta... ma quello che impressiona è che Apple (dopo l'iMac e dopo i portatili ultrasottili) è riuscita a reinventare anche le workstation e l'ha fatto - a mio modesto parere - in un modo assolutamente convincente, riuscendo a far combaciare prestazioni, innovazione e design (che può piacere o meno ma che di sicuro segna un nuovo punto di riferimento).
Ed è incredibile che tutto parta rivoluzionando quel componente che da sempre è rimasto immutato nella forma: la motherboard. Piccola o grande la motherboard è stata sempre rettangolare o quadrata... nessuno aveva mai pensato di darle una forma simile. E la chiave di tutto il cambiamento.
Se si è appassionati di tecnologia e di computer bisognerebbe togliersi il cappello di fronte ad un prodotto simile.
CyborgW11 Giugno 2013, 10:01 #10
Per l'espandibilità puntano tutto sulla thunderbolt 2. Hanno avuto il coraggio di abbandonare completamente il form-factor vecchio di decenni in un prodotto di fascia pro, in cui l'espandibilità è molto importante.

Insieme all'introduzione degli schermi retina sui Macbook Pro, mi sembra la cosa migliore che abbia fatto Cook finora.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^