Google ancor più vicina a Apple

Google ancor più vicina a Apple

Eric Schmidt, l'attuale CEO di Google, entra a far parte del "board of director" di Apple. Steve Jobs ha affermato che le capacità e le competenze di Schmidt saranno preziose per le future scelte della società

di pubblicata il , alle 10:40 nel canale Apple
AppleGoogle
 

Nel "board of director" di Apple è accaduto un importante cambiamento che merita di essere valutato per le possibili ricadute pratiche: Eric Schmidt, l'attuale CEO di Google, entra a far parte del prestigioso gruppo.

A fianco di Schmidt si trovano da tempo Al Gore, ex-candidato alla presidenza degli USA, Arthur Levinson e ovviamente Steve Jobs. Schmidt si è dichiarato particolarmente entusiasta di poter lavorare per Apple, azienda per la quale nutre profonda ammirazione.

L'ingresso di Schmidt del board di Apple si presta ovviamente a possibili e scontate congetture volte ad individuare le ricadute pratiche di questa mossa strategica. Steve Jobs ha dichiarato che le capacità di Schmidt e le sue potenzialità saranno di aiuto per i futuri traguardi di Apple, ma non si può far a meno di considerare le molte iniziative anti-Microsoft attuate da Google.

La moltitudine di utility rilasciate e servizi Web 2.0 sono sicuramente elementi da tenere in debita considerazione considerando poi le peculiarità del sistema operativo di casa Apple. Lo scenario si complica andando a scovare un'altro nome importante che fa parte del "board of director" di Google: Paul Otellini che attualmente è CEO di Intel.

Considerando le ultime mosse di Apple in merito all'utilizzo di piattaforme hardware Intel, la presenza di Otellini nel board di Google e Schmidt nell'equivalente posizione di Apple si presta a svariate supposizioni e ipotetici scenari. L'unico dato certo è che le borse hanno gradito la mossa strategica di Apple e il titolo ha avuto un significativo rialzo sui mercati.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

28 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Sajiuuk Kaar30 Agosto 2006, 11:03 #1
VI VOGLIO BENEEEEEEEEEEEEEEEE CONTINUATE COSIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII'...
Darkangel66630 Agosto 2006, 11:04 #2
Sempre più google!
niko*30 Agosto 2006, 11:11 #3
questa è veramente una figata di notizia
Special30 Agosto 2006, 11:19 #4
Google stà sbancando
Automator30 Agosto 2006, 11:20 #5
e mo so c@@@i....

spero vadano ad integrare al max l'ottima Gmail come è ora il .mac
stbarlet30 Agosto 2006, 11:43 #6
A parte che fino a 3 gironi fa microsoft ed apple sembravano diventate amicone, non erano assolutamente in concorrenza e mai e poi mai si sarebbero dovute scontrare, se Otellini entrasse in questo gruppo sarebbe a mio avviso una mossa azzardata. Pc = windows, apple = MacOS ( non me ne vogliano gli utenti linux) e coalizzarsi contro microsoft non mi sembra la mossa migliore, soprattutto dopo che amd ha iniziato a fare accordi, anche con dell



Ps non capisco cosa ci sia da esultare se due aziende da miliardi di dollari si coalizzano manco goggle vi regalasse lo stipendio
Darkangel66630 Agosto 2006, 11:54 #7
Originariamente inviato da: stbarlet
Ps non capisco cosa ci sia da esultare se due aziende da miliardi di dollari si coalizzano manco goggle vi regalasse lo stipendio


Nessuno ci regala nulla, ma il dualismo stimola la concorrenza quindi se due aziende si coalizzano per contrastare M$ e tutto di guadagnato per noi utenti.
meno male che esiste Amd in concorrenza con Intel e Ati su nVidia.
Darkangel66630 Agosto 2006, 11:55 #8
Originariamente inviato da: stbarlet
Ps non capisco cosa ci sia da esultare se due aziende da miliardi di dollari si coalizzano manco goggle vi regalasse lo stipendio


Nessuno ci regala nulla, ma il dualismo stimola la concorrenza quindi se due aziende si coalizzano per contrastare M$ e tutto di guadagnato per noi utenti.
meno male che esiste Amd in concorrenza con Intel e Ati su nVidia.
emmeallaterza30 Agosto 2006, 12:48 #9
Fu-sio-neh fu-sio-neh Fu-sio-neh Fu-sio-nehhhh!

trapanator30 Agosto 2006, 12:56 #10
Microsoft: the end is coming

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^