Coronavirus: sulla nave da crociera Diamond consegnati 2.000 iPhone ai passeggeri. Ecco perché

Coronavirus: sulla nave da crociera Diamond consegnati 2.000 iPhone ai passeggeri. Ecco perché

Il Coronavirus ha bloccato in quarantena oltre 3.600 passeggeri all'interno di una nave da crociera in Giappone. Un'odissea che ha costretto le autorità a consegnare oltre 2.000 iPhone agli stessi per agevolare alcune operazioni di controllo.

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Apple
iPhoneApple
 

La vicenda della nave da crociera "contaminata" dal nuovo Coronavirus ha certamente fatto il giro del mondo. Oltre 3.600 passeggeri sono rimasti bloccati nel porto di Yokohama dallo scorso 5 febbraio all'interno della Diamond Princess dopo l'accertamento di alcuni casi di Coronavirus. Questo non ha permesso lo sbarco dei passeggeri che hanno dovuto forzatamente convivere per settimane nelle cabine della nave da crociera per permettere alle autorità di monitorare le fasi della quarantena.

Coronavirus: oltre 2.000 iPhone per controllare i passeggeri

Secondo quanto riportato dal sito Macotakara, a tutti i passeggeri della nave da crociera Diamond Princess, sono stati forniti degli iPhone 6S per permettere alle autorità del Ministero della Salute giapponese per permettere di avere un contatto diretto con gli occupanti della nave. In pratica è stato fornito un iPhone 6S per ogni cabina affinché i passeggeri avessero un diretto accesso all'applicazione specifica creata dal Ministero della Salute giapponese la quale permette anche di parlare direttamente con i medici.

La necessità di fornire 2.000 iPhone 6S ai passeggeri è nata dalla presenza sulla nave di passeggeri di diversa nazionalità e dunque con smartphone personali pronti ad accedere a store di diverse nazionalità e non allo store giapponese dove è presente invece l'applicazione del Ministero della Salute. Da qui l'idea di consegnare ad ogni cabina un iPhone già configurato con l'app dell'autorità giapponese permettendo a chi di dovere di chiamare in qualunque momento i passeggeri ed avere sempre e comunque un filo diretto con la nave.

Oltretutto l'app del Ministero della Salute giapponese permette di consultare oltre ai medici anche altri esperti affinché i passeggeri possano sentirsi non solo sicuri ma anche immediatamente connessi con le autorità di Yokohama. La nave da crociera Diamond Princess è rimasta bloccata nella baia in Giappone dagli inizi del mese di febbraio e qui oltre 300 passeggeri sono stati contagiati dal primo "untore" del Coronavirus. A bordo ci sono anche 35 italiani tra passeggeri e membri dell'equipaggio i quali, secondo fonti delle autorità italiane, dovrebbero scendere dalla nave nei prossimi giorni per essere riportati in patria con un volo speciale.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

29 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ragerino17 Febbraio 2020, 10:27 #1
Chissà dove hanno trovato cosi tanti fondi di magazzino
Svelgen17 Febbraio 2020, 10:40 #2
Negli store, credo si trovino ancora 5s ricondizionati.
Non credo ci siano difficoltà a trovare dei telefoni più recenti e consegnarli per far fronte a questo tipo di emergenza.
Axios200617 Febbraio 2020, 11:19 #3
Ovviamente iPhone e' l'unico smartphone adeguato... Ovviamente la nave da crociera non ha un telefono per ogni cabina ne' un tablet di bordo. Chissa' come facevano i passeggeri a comunicare con lo staff della nave prime dell'iPhone. A gesti?

Meno male che esiste l'iPhone. Altrimenti non ci sarebbe come combattere il Coronavirus.
gd350turbo17 Febbraio 2020, 11:25 #4
Non credo sia una manovrina pubblicitaria...
Ragerino17 Febbraio 2020, 11:26 #5
Originariamente inviato da: Axios2006
Ovviamente iPhone e' l'unico smartphone adeguato... Ovviamente la nave da crociera non ha un telefono per ogni cabina ne' un tablet di bordo. Chissa' come facevano i passeggeri a comunicare con lo staff della nave prime dell'iPhone. A gesti?

Meno male che esiste l'iPhone. Altrimenti non ci sarebbe come combattere il Coronavirus.


Hai letto l'articolo?
Hanno un app preinstallata del ministero della salute, disponibile solo sullo store giapponese. Oltre ad altri contatti di emergenza.
Evidentemente era più facile reperire mille mila telefoni tutti uguali e con un app collaudata.
domthewizard17 Febbraio 2020, 11:39 #6
io invece mi chiedo: quest'app ce l'hanno solo su app store? no perchè avrebbero potuto risparmiare un sacco di soldi prendendo anche dei semplicissimi samsung a10
filippo198017 Febbraio 2020, 11:59 #7
@ domthewizard: sai che è la stessa cosa che mi sono chiesto anch'io? Il problema vero, però, è che la gara a criticare la scelta sarebbe avvenuta qualsiasi scelta avrebbero fatto! Apple? Ma no ... meglio Samsung ... Samsung? Ma no ... meglio Nokia ... ecc ecc

Sinceramente, nel caso fosse anche su Android, mi chiedo perché non prendere un marchio giapponese ... possibile che non ci sia una Wico o NGM giapponese?

Per il resto è stata una buona idea, non posso immaginare come sia vivere settimane dentro una nave da crociera ferma e con attività limitate da poter fare!
Svelgen17 Febbraio 2020, 12:09 #8
Ho appena letto altre fonti.
Credevo che dopo lo sbarco i telefoni dovevano essere riconsegnati, invece pare che il ministero Giapponese li regali.
domthewizard17 Febbraio 2020, 12:47 #9
Originariamente inviato da: filippo1980
@ domthewizard: sai che è la stessa cosa che mi sono chiesto anch'io? Il problema vero, però, è che la gara a criticare la scelta sarebbe avvenuta qualsiasi scelta avrebbero fatto! Apple? Ma no ... meglio Samsung ... Samsung? Ma no ... meglio Nokia ... ecc ecc

Sinceramente, nel caso fosse anche su Android, mi chiedo perché non prendere un marchio giapponese ... possibile che non ci sia una Wico o NGM giapponese?

Per il resto è stata una buona idea, non posso immaginare come sia vivere settimane dentro una nave da crociera ferma e con attività limitate da poter fare!

la mia non era una critica verso apple o chicchessia, ma una mera riflessione economica. cioè va bene che i 6s sono fondi di magazzino, ma considerando che mia zia si è comprata un a10 per 129€ inclusa cover e microsd da 32gb, non credo che al governo giapponese sarebbero costati più di 100€. hanno pagato i 6s meno di 100€ l'uno? boh, chissà se lo sapremo mai

cmq come dici tu avrebbero potuto scegliere giapponese e prendere quegli sharp che vendono a meno di 100€ su gearbest, vai a capirli
omerook17 Febbraio 2020, 12:54 #10
Forse li ha pagati chi sviluppa la app per il ministero della salute visto che gira solo su iOS?
cosa strana ma il governo giapponese quanto ci mette a chiedere ad Apple di far vedere lapp a tutti i passeggeri della nave? ..qualche ora?
Stranezza numero due, ma i cittadini nipponici che usano android non possono comunicare con il ministero della salute?
Stranezza n 3, è giusto che il Giappone sappia i dati relativi alla salute di cittadini stranieri? In questo caso forse si.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^