Apple corregge il problema dello spam sul Calendario iCloud

Apple corregge il problema dello spam sul Calendario iCloud

Apple ha introdotto una nuova opzione per eliminare le voci di spam dal Calendario iCloud senza informare il mittente dell'attività sull'account

di Nino Grasso pubblicata il , alle 14:41 nel canale Apple
Apple
 

Ne avevamo parlato le scorse settimane: Apple sta affrontando un grave problema di spam sul servizio Calendario iCloud e ha iniziato ad offrire ai propri utenti uno strumento per difendersi. Sul sito iCloud.com è infatti apparso un nuovo tasto "Segnalazione di invito indesiderato", che riporta alla compagnia l'abuso del servizio e cancella dal calendario la voce non richiesta. Si tratta di una funzionalità in precedenza assente, che dava ampio spazio agli spammer permettendo loro di inviare inviti a qualsiasi indirizzo e-mail del servizio iCloud.

iCloud, ondata di spam

Cliccando sul nuovo tasto si viene condotti ad una nuova finestra per inviare alla compagnia la segnalazione dell'indirizzo da cui è partito l'abuso. Una volta effettuata l'operazione la voce indesiderata verrà cancellata in maniera permanente dal calendario e non c'è alcuna possibilità di ripristinare l'operazione una volta confermata. L'opzione è attualmente disponibile solo ed esclusivamente sul portale iCloud.com accessibile via browser, ma pare che verrà presto implementata sulle app per iOS e Mac secondo le parole di un portavoce di Apple.

Il problema dello spam su iCloud non è proprio recente, tuttavia nelle ultime settimane e con l'avvicinarsi del Black Friday parecchi utenti avevano riportato lo stesso problema. La provenienza dei nuovi attacchi è quasi sempre cinese, come si intuisce dagli indirizzi e-mail da cui partono gli inviti, e la motivazione è spesso legata a iniziative promozionali: ad esempio sconti di prodotti di brand celebri come occhiali da sole Ray-Ban e Oakley. Anche noi della redazione siamo stati colpiti da alcuni inviti di spam, e solo oggi abbiamo avuto modo di cancellarli.

Prima infatti non conveniva farlo. Gli utenti potevano rifiutare gli inviti e quindi rimuovere la voce, ma non conveniva dal momento che facendolo avrebbero informato il mittente dell'attività nell'account, spronandolo ad inviare nuovi messaggi promozionali. Rifiutare l'invito era, in sostanza, peggio che ignorarlo e mantenerlo sul proprio calendario. Apple si era già scusata a fine novembre della situazione promettendo una soluzione imminente al problema, e questa situazione è arrivata a meno di due settimane dalle parole della compagnia.

Insomma, se ricevete un invito di spam sul Calendario del vostro iPhone non siate precipitosi e non rifiutate. Piuttosto aspettate di accedere al servizio da un browser desktop e segnalate lo spam con la nuova opzione.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^