Apple annuncia il nuovo Final Cut Pro X ottimizzato per la TouchBar

Apple annuncia il nuovo Final Cut Pro X ottimizzato per la TouchBar

Nel corso del keynote di presentazione dei nuovi MacBook Pro non è mancata una finestra relativa al nuovo Final Cut Pro X che introduce nuove funzioni che adottano la TouchBar come strumento di controllo

di Davide Fasola pubblicata il , alle 09:54 nel canale Apple
Apple
 

Durante lo Special Event di ieri sera, Apple ha annunciato e mostrato la mondo i nuovi MacBook Pro, aggiornati nell'hardware, nelle dimensioni complessive e nel layout di un componente importante come la tastiera. Una delle più grandi novità per quanto riguarda i nuovi portatili Apple è infatti relativa proprio alla tastiera e parliamo in particolare della famigerata TouchBar di cui si sentiva parlare già da diverse settimane.

Si tratta a tutti gli effetti di un display touchscreen che corre lungo tutto lo chassis nella porzione di tastiera dove solitamente sono posizionati i tasti funzione rapidi e che, in quanto display, può cambiare la propria configurazione a seconda delle esigenze dell'utente.

Approfittando di questa grande novità, Apple ha quindi aggiornato anche una serie di propri software che sono ora in grado di sfruttare al meglio la presenza di questa TouchBar. Tra questi software aggiornati non poteva mancare una nuova versione di Final Cut Pro X, il cui utilizzo diventa ancora più semplice e intuitivo proprio grazie al nuovo elemento introdotto con questa generazione di MacBook Pro.

Se nell'utilizzo standard la nuova TouchBar sostituisce i classici tasti funzione, con Final Cut Pro X si trasforma nella Timeline magnetica. Uno strumento che permette agli utenti di comprendere a colpo d'occhio a quale porzione di timeline stanno lavorando e grazie alla codifica colore delle clip audio, individuare in maniera più semplice se si tratta di un dialogo, di musica, o effetti sonori.

In Final Cut Pro X la Touch Bar consente inoltre agli utenti di passare velocemente da uno strumento di editing ad un altro, regolare i livelli audio e attingere a comandi utili per il taglio e la riproduzione. La Touch Bar visualizzerà inoltre una panoramica interattiva, navigabile tramite la selezione dei codici colore, di tutta la timeline, così che gli utenti possano muoversi all'interno del proprio progetto con il semplice tocco di un dito.

L'interfaccia è stata poi rivista per meglio adattarsi alle dimensioni dello schermo dei nuovi MacBook Pro e in generale offre un tema più scuro e anonimo per mettere in risalto il contenuto. L'area di lavoro può essere personalizzata e i singoli strumenti spostati, anche su diversi schermi, per meglio organizzare lo spazio in base alle necessità di ognuno. Il supporto ad un più ampio spettro cromatico permette inoltre agli utenti di importare, modificare e renderizzare video negli spazi colore standard Rec. 601, Rec. 709 o nel più ampio Rec. 2020.

Il nuovo Final Cut Pro X è disponibile a partire da subito come aggionamento gratuito per tutti gli utenti che già lo possiedono. In alternativa può essere acquistato sul Mac App Store ad un prezzo di 299,99 euro.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^