Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Off Topic > Discussioni Off Topic > Musica

OnePlus Nord 2, un ottimo smartphone migliorato solo dove serviva. La recensione
OnePlus Nord 2, un ottimo smartphone migliorato solo dove serviva. La recensione
OnePlus Nord 2 si è migliorato rispetto al suo predecessore solo in alcune aree cruciali: fra le novità più evidenti infatti processore, fotocamera posteriore e ricarica rapida. E' uno dei midrange più vicini in assoluto a un top di gamma per quanto riguarda l'esperienza d'uso, e ha tutto quello che serve anche all'utente più esigente
ASUS ROG Zephyrus M16 è il notebook gaming dallo schermo molto particolare
ASUS ROG Zephyrus M16 è il notebook gaming dallo schermo molto particolare
L'accoppiata tra CPU Intel Core i9 e GPU NVIDIA GeForce RTX 3070 garantisce prestazioni sempre molto elevate con questo notebook, che ha dalla sua uno chassis robusto e dal peso contenuto viste le dimensioni. Più di tutto però spicca lo schermo da 16 pollici, con una risoluzione elevata e soprattutto un rapporto di 16:10 tra i lati che lo rende unico sul mercato
Elgato Facecam: una webcam per i gamer
Elgato Facecam: una webcam per i gamer
Elgato, azienda specializzata in periferiche per i giocatori e per gli streamer, ha portato a termine i suoi studi su una webcam altamente ottimizzata per gli usi videoludici. Ecco come si comporta
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Rispondi
 
Strumenti
Old 10-02-2005, 12:53   #1
BadMirror
Senior Member
 
L'Avatar di BadMirror
 
Iscritto dal: Dec 1999
Città: Firenze
Messaggi: 1317
PROGRESSIVE & UNDERGROUND: dischi fondamentali

Lungi dall'avere in questo genere la stessa cultura che Adric ha nel jazz e nel soul mi accingo nonostante tutto a scrivere qualcosa sul genere progressive rock (e underground) a cavallo tra il 1967 e il 1976 più o meno. Le informazioni le traggo sia dalla mia parziale esperienza, che è ancora in notevole fase di sviluppo, sia dal validissimo aiuto del libro di Cesare Rizzi, "Progressive & Underground" ed. Giunti, veramente ben fatto e illustrato in maniera superba:



Se siete interessati vi invito a comprarlo perchè costa veramente poco (intorno ai 14 euro).

Storia e descrizioni del movimento progressive ne potete trovare ovunque, cito una frase tratta dall'introduzione del libro che mi ha colpito:

Se il rock'n'roll degli anni '50 fu musica per il corpo e il rock dei '60 fu musica per liberare il corpo attraverso la mente, il cosiddetto rock progressivo fu musica prima di tutto per la crescita della mente."

Veniamo ai dischi fondamentali, chiaramente riporto quelli più importanti nella produzione di ogni artista/gruppo maggiore, per chi vuole approfondire assicuro che ci sono sicuramente anche altri album meritevoli sia loro che di band meno conosciute. Accanto ai nomi degli album c'è l'anno di uscita.

Ultima modifica di BadMirror : 10-02-2005 alle 13:15.
BadMirror è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-02-2005, 12:53   #2
BadMirror
Senior Member
 
L'Avatar di BadMirror
 
Iscritto dal: Dec 1999
Città: Firenze
Messaggi: 1317
Ayers Kevin: Joy of a Toy 1969 – Shooting at the Moon 1970
Uno dei personaggi di spicco della cosiddetta corrente prog della "Scuola di Canterbury", fondatore anche dei Soft MAchine abbandonati per la carriera solista dopo il primo album.






Camel: Mirage 1974 - The snow goose 1975
Molto belli i pezzi strumentali, che d'altra parte predominano, da ascoltare sicuramente, forse mai eccessivamente geniali ma sicuramente sempre estremamente gradevoli.






Caravan: In the land of Grey and Pink (1971)
C'è poco da dire, un album superbo, con splendide melodie, forse il gruppo maggiore della Scuola di Canterbury o cmq il più equilibrato. Da avere, assolutamente, per forza.




Colosseum: Valentine Suite 1969
Hanno il merito di aver scritto un album-capolavoro chiave del prog nonchè della musica inglese in generale. Fantastici musicisti, ispiratori di molti altri gruppi successivi.




Curved Air: Second Album 1971
Autori di quello che potremmo definire progressive-pop-classico, anche se la componente classica non arriva mai a stucchevoli complessità strumentali.


Ultima modifica di BadMirror : 27-02-2006 alle 00:03.
BadMirror è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-02-2005, 12:53   #3
BadMirror
Senior Member
 
L'Avatar di BadMirror
 
Iscritto dal: Dec 1999
Città: Firenze
Messaggi: 1317
Deep Purple: The book of Taliesyn 1969 - Deep Purple 1969
Che ci fanno i deep qui? La MarkI ebbe sicuramente un carattere tendente al prog, probabilmente per volere di un Lord ancora legato fortemente alla classica (a dire il vero non se ne staccherà mai). Fortunatamente dopo il rovinoso album con l'orchestra (1970) la Mark II partorì In Rock, grazie a Dio.
(Il primissimo album è Shades of Deep Purple del 1968)






Emerson, Lake & Palmer: omonimo 1970 - Picture at an exhibition 1971 - Trilogy 1972
Personalmente Keith Emerson, sia qui che nei Nice, non riesco a sopportarlo a lungo, grande pianista classico ma a volte passa a mio parere il limite del ragionevole. A parte questa considerazione personale la produzione di questi 3 signori è sicuramente ottima e va ascoltata con calma e attenzione.








Family: Music in a doll's house 1968 - Family entertainment 1969
Due album grandiosi, soprattutto il secondo; folk, rock, jazz e prog tutti condensati in una produzione a volte dolce a volte più acida ma sempre estremamente affascinante.




Ultima modifica di BadMirror : 27-02-2006 alle 00:07.
BadMirror è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-02-2005, 12:53   #4
BadMirror
Senior Member
 
L'Avatar di BadMirror
 
Iscritto dal: Dec 1999
Città: Firenze
Messaggi: 1317
Genesis: Nursery Crime 1971 - Foxtrot 1972 - Selling Englad by the pound 1973 - The lamb lies down on broadway 1974
Che vi devo dire, se non avete ascoltato questi album non avete ascoltato prog. Da avere, ascoltare e custodire gelosamente. I VERI Genesis.










Gentle Giant: omonimo 1970 - Acquiring the taste 1971 - Three Friends 1972 - Octopus 1973
Sicuramente album elaborati con grande originalità tecnica e compositiva, musicisti in gamba anche se forse a volte esageratamente formali. Di sicuro interessantissimi.










Gong: Radio Gnome invisibile Part I, Flyng teapot 1973 – (RGI part II) Angel’s eggs 1973 - (RGI part III) You 1974
Pazzi e stravaganti, hanno portato al massimo lo "space progressive" con la loro trilogia, da ascoltare con mente parecchio ma parecchio aperta per apprezzarla.








Greenslade: omonimo 1973
Ex membro dei Colosseum il tastierista Dave Greenslade aumenta la componente jazz-rock.

BadMirror è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-02-2005, 12:54   #5
BadMirror
Senior Member
 
L'Avatar di BadMirror
 
Iscritto dal: Dec 1999
Città: Firenze
Messaggi: 1317
Hatfield & the north: Hatfield & the north 1974 - The rotter's club 1975
Evoluzione più complessa del sound dei Caravan. Due album molto validi.






Hawkwind: In search of Space 1971
Space rock e hard prog. Molto particolare, pieno di suoni e rumori e un primo uso dell'elettronica. Da acidi insomma




Henry Cow : Legend 1973
Anche questo particolare, prevalentemente strumentale. Un lavoro interessante, senza apparenti punti fermi.




Jethro Tull: Stand Up 1969 - Benefit 1970 - Aqualung 1971
Il capolavoro è Aqualung, anche se il dibattito è aperto sul fatto che i Jethro siano stati veramente prog o no. Io dico chi se ne frega, sono album imperdibili.





BadMirror è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-02-2005, 12:54   #6
BadMirror
Senior Member
 
L'Avatar di BadMirror
 
Iscritto dal: Dec 1999
Città: Firenze
Messaggi: 1317
King Crimson: In the court of the Crimson King 1969 - In the wake of poseidon 1970 - Lark’s tongues in aspic 1973
Il primo è il disco prog perfetto oltre forse ad essere il più bel disco rock mai scritto, non solo a mio parere. Il secondo fu scritto nello stesso anno e ne segue le orme. Lark's.. invece è più sperimentale ma altrettanto bello. Stesso discorso fatto per i Genesis, qui ancora di più.








Moody Blues: In search of the Lost Chord 1968 - To our children’s children’s children 1969
I primi a pubblicare un disco prog con Day of future passed, un mese prima di Nice e Procol Harum. Fantastici, ritmi e melodie sempre coinvolgenti.






Nice: Ars longa vita brevis 1968 - The Nice 1969
Primo Gruppo di Keith Emerson, i primi a tentare il connubio rock-classica, andando anche oltre il consentito in manieraforse pesante ma anche sicuramente affascinante.




Ultima modifica di BadMirror : 10-02-2005 alle 13:14.
BadMirror è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-02-2005, 12:54   #7
BadMirror
Senior Member
 
L'Avatar di BadMirror
 
Iscritto dal: Dec 1999
Città: Firenze
Messaggi: 1317
Pink Floyd: Atom heart mother 1970 - Meddle 1971 - Dark side of the moon 1973 - Wish you where here 1975
Comprare, comprare, comprare e comprare!!!!










Procol Harum: Shine on Brightly 1968
Tra i primi a iniziare con Nice e Moody Blues, famosi in italia per la hit (coverizzata in italiano) Wither shade of Pale.




Soft Machine: Third 1970
Dopo una parentesi psichedelica con Third prendono la direzione del jazz-rock, è un punto fondamentale della musica in UK. Spicca nella formazione il batterista Robert Wyatt che avrà una successiva carriera solista interessante.




Traffic: John Barleycorn must die 1970
Il gruppo di Steve Winwood, grandissimo tastierista che ha fatto storia, secondo insieme a pochi altri forse solo a Jimmy Smith; una delle band inglesi più originali, partono da un pop-rock estremamente intelligente per arrivare a questo disco che apre una parentesi prog con radici soul, folk e jazz. Da avere.


Ultima modifica di BadMirror : 11-02-2005 alle 00:31.
BadMirror è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-02-2005, 12:54   #8
BadMirror
Senior Member
 
L'Avatar di BadMirror
 
Iscritto dal: Dec 1999
Città: Firenze
Messaggi: 1317
Van der graff generator: H to he, who am the only one 1970 – Pawn Hearts 1971
Forti del leader Peter Hamill (anche lui protagonista poi di una buona carriera solista) sono uno dei gruppi più fedeli al prog originale con una componente un pò cupa, gotica. Fondamentali nello sviluppo progressive.






Robert Wyatt: The end of an ear 1970 – Rock Bottom 1974
Uno dei pochissimi solisti del prog, lascia la batteria e si abbandona al piano e alla voce, unica.






Yes: Fragile 1972 – Close to the edge 1972
Progressive, virtuosismi, effetti, tutto crea il cosiddetto "yes sound". Sicuramente coloro che chiudono il cerchio dei maggiori gruppi prog.




Ultima modifica di BadMirror : 10-02-2005 alle 13:21.
BadMirror è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-02-2005, 12:55   #9
BadMirror
Senior Member
 
L'Avatar di BadMirror
 
Iscritto dal: Dec 1999
Città: Firenze
Messaggi: 1317
Ora alcuni titoli italiani interessanti, in Italia in quel periodo gruppi prog spuntavano come funghi, poi però molti o hanno preso la corrente della musica leggera o hanno sfondato per qualche cover italianizzata o si sono persi nel nulla. Pochissimi (PFM e BdMS) sono riusciti a sopravvivere per meriti riconosciuti.

Aktuala: Aktuala 1973




Banco del mutuo soccorso – Io sono nato libero 1973




Battiato – Sulle corde di Aries 1973




Osanna – Palepoli 1973




PFM – Storia di un minuto 1972




A. Sorrenti – Aria 1972





Bene, questa era una veloce panoramica. Chiaramente i più esperti di me lamenteranno molte mancanze, soprattutto dei gruppi minori o di altri album. E' giusto e infatti come ho detto la mia cultura è ancora limitata, se volete aggiungete tutto quello che volete, grazie ciauz

Ultima modifica di BadMirror : 27-02-2006 alle 00:11.
BadMirror è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-02-2005, 14:29   #10
Harvester
 
Messaggi: n/a
ma questi?

Yes - Drama



Yes - 90125

  Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-02-2005, 14:34   #11
Northern Antarctica
Senior Member
 
L'Avatar di Northern Antarctica
 
Iscritto dal: Jan 2005
Città: Roma
Messaggi: 610
Personalmente ci metterei anche questo.

Uriah Heep, Salisbury (1971)

__________________
Northern Antarctica è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-02-2005, 14:39   #12
BadMirror
Senior Member
 
L'Avatar di BadMirror
 
Iscritto dal: Dec 1999
Città: Firenze
Messaggi: 1317
Bah, certo lo yes sound continua, Drama non lo conosco ma so che dà un sterzata più verso il pop, 90125 (del 1983 se non erro, mò controllo con google) magari è sempre prog, ma un pò lontano dal prog precedente (già cmq gli yes erano proiettati in avanti coi primi album) di cui parlo qui.
Il prog continua e arriva fino ad oggi come genere, ma con componenti molto diverse, anzi, direi che costituisce un genere molto differente oggi.

BadMirror è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-02-2005, 14:40   #13
BadMirror
Senior Member
 
L'Avatar di BadMirror
 
Iscritto dal: Dec 1999
Città: Firenze
Messaggi: 1317
Quote:
Originariamente inviato da Northern Antarctica
Personalmente ci metterei anche questo.

Uriah Heep, Salisbury (1971)

mmmh, ho un best degli uriah ma non mi sono mai sembrati troppo prog. Cmq ascolterò
BadMirror è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-02-2005, 14:50   #14
Harvester
 
Messaggi: n/a
Quote:
Originariamente inviato da BadMirror
Bah, certo lo yes sound continua, Drama non lo conosco ma so che dà un sterzata più verso il pop, 90125 (del 1983 se non erro, mò controllo con google) magari è sempre prog, ma un pò lontano dal prog precedente (già cmq gli yes erano proiettati in avanti coi primi album) di cui parlo qui.
Il prog continua e arriva fino ad oggi come genere, ma con componenti molto diverse, anzi, direi che costituisce un genere molto differente oggi.

forse 90215 è più easy-listening (non mettiamo in mezzo il pop :brrrrr: ) mentre drama è bello tosto (Machine Messiah docet)

Ultima modifica di Harvester : 10-02-2005 alle 14:59.
  Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-02-2005, 14:55   #15
Northern Antarctica
Senior Member
 
L'Avatar di Northern Antarctica
 
Iscritto dal: Jan 2005
Città: Roma
Messaggi: 610
Quote:
Originariamente inviato da BadMirror
mmmh, ho un best degli uriah ma non mi sono mai sembrati troppo prog. Cmq ascolterò
concordo. Ma la title track di Salisbury (16 minuti!) ha qualcosa di prog.

Inoltre - non c'entra ma ce lo scrivo uguale - questo credo sia il primo album - cronologicamente - dove ho sentito degli assoli di chitarra col tapping (!)

Mi spingo oltre sul prog: Space Truckin' dei Deep Purple versione live Made in Japan?
__________________
Northern Antarctica è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-02-2005, 15:02   #16
Arësius
Senior Member
 
L'Avatar di Arësius
 
Iscritto dal: Oct 2003
Città: My Oyster Soup Kitchen Floor Wax Museum
Messaggi: 329
tra i non citati che reputo eccezionali:



"Mekanik Destruktiv Kommandoh" dei Magma. geniale, monumentale, unico.



per quanto concerne i King Crimson, sono di parte quindi necessariamente non obiettivo. secondo me il loro progressive non si è mai arrestato e anche la loro produzione odierna è ECCEZIONALE. rimandendo però confinati nell'ambito tradizionale (ovvero pre-punk), direi "Red" che non può mancare!!!
__________________
.:Simmetrical reflections:.
Arësius è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-02-2005, 15:26   #17
BadMirror
Senior Member
 
L'Avatar di BadMirror
 
Iscritto dal: Dec 1999
Città: Firenze
Messaggi: 1317
Quote:
Originariamente inviato da Northern Antarctica


Mi spingo oltre sul prog: Space Truckin' dei Deep Purple versione live Made in Japan?

mmmh, bè no, non confondiamo le composizioni/esecuzioni "lunghe" col prog, la suite è un'altra cosa, un'insieme di composizioni unite insieme (basti guardare i titoli suddivisi in più+ parti). Un pò come i movimenti in un'opera se si vuole.
BadMirror è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-02-2005, 15:28   #18
BadMirror
Senior Member
 
L'Avatar di BadMirror
 
Iscritto dal: Dec 1999
Città: Firenze
Messaggi: 1317
Quote:
Originariamente inviato da Arësius
tra i non citati che reputo eccezionali:



"Mekanik Destruktiv Kommandoh" dei Magma. geniale, monumentale, unico.
Ieri ascoltavo Köhntarkösz, curioso ma troppo estremo per i miei gusti
BadMirror è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-02-2005, 16:08   #19
Arësius
Senior Member
 
L'Avatar di Arësius
 
Iscritto dal: Oct 2003
Città: My Oyster Soup Kitchen Floor Wax Museum
Messaggi: 329
Quote:
Originariamente inviato da BadMirror
Ieri ascoltavo Köhntarkösz, curioso ma troppo estremo per i miei gusti
a me fa MORIRE il pensiero che quelli suonassero una musica totalmente fuori dagli schemi cantando in una lingua inventata da loro!!

rende troppo l'idea di quella che fosse l'aria di quel periodo, la libertà di poter comporre veramente senza limiti in un ambiente estremamente creativo!!
__________________
.:Simmetrical reflections:.
Arësius è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-02-2005, 20:54   #20
SkunkWorks 68
Senior Member
 
Iscritto dal: Sep 2004
Città: Prov. Novara/Palmdale
Messaggi: 5227
Quote:
Originariamente inviato da Arësius
a me fa MORIRE il pensiero che quelli suonassero una musica totalmente fuori dagli schemi cantando in una lingua inventata da loro....
....La lingua era il "kobaiano"..se non ricordo male...(avevo letto...)...Vorrei poi ricordare un altro bel disco "progressive"...I

Renaissance: "Ashes Are Burning" 1973
Bellissima la voce di Annie Haslam....



..Ciao....

Ultima modifica di BadMirror : 14-02-2005 alle 21:18.
SkunkWorks 68 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 Rispondi


OnePlus Nord 2, un ottimo smartphone migliorato solo dove serviva. La recensione OnePlus Nord 2, un ottimo smartphone migliorato ...
ASUS ROG Zephyrus M16 è il notebook gaming dallo schermo molto particolare ASUS ROG Zephyrus M16 è il notebook gamin...
Elgato Facecam: una webcam per i gamer Elgato Facecam: una webcam per i gamer
vivo X60 Pro: top di gamma tascabile con super fotocamera Zeiss vivo X60 Pro: top di gamma tascabile con super f...
LG OLED EVO TV G1 55 pollici: l'OLED alla massima potenza. La recensione LG OLED EVO TV G1 55 pollici: l'OLED alla massim...
NASA InSight ha svelato cosa c'è sotto l...
New World, una patch per "salvare&q...
Green Pass falsi in vendita online a 100...
HONOR Magic 3 avrà un comparto fo...
Apex Legends: Ribalta, la nuova Leggenda...
vivo X60 Pro: la nuova versione della st...
Engie EPS passa nelle mani della taiwane...
Il viaggio dell'unicorno Infobip, da for...
Olimpiadi Tokyo 2020: dove seguirle in T...
Steam Deck: la console portatile pu&ogra...
HiPad Pro di Chuwi: caratteristiche del ...
Gara fra droni: per la prima volta un pi...
Windows 11, rilasciata nuova build 22000...
Mercedes-Benz Vision EQXX: una nuova con...
Green Pass: quali sono le novità!...
LibreOffice 7.1.5
Firefox Portable
Firefox 90
Skype
Chromium
Opera Portable
Opera 77
Google Chrome Portable
VirtualBox
Dropbox
7-Zip
K-Lite Mega Codec Pack
K-Lite Codec Pack Full
K-Lite Codec Pack Standard
K-Lite Codec Pack Basic
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 22:10.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www3v