Samsung Galaxy S8 integrerà un sistema di riconoscimento facciale anche per i pagamenti

Samsung Galaxy S8 integrerà un sistema di riconoscimento facciale anche per i pagamenti

Il nuovo top di gamma di Samsung possederà un sistema di riconoscimento facciale utilizzato non solo per lo sblocco dello smartphone ma anche per il pagamento di acquisti online. Massima sicurezza assieme al lettore di impronte digitali e allo scanner dell'iride.

di Bruno Mucciarelli pubblicata il , alle 13:31 nel canale Telefonia
Samsung
 

Con il nuovo Samsung Galaxy S8 si potrà pagare tramite il riconoscimento facciale. Tanta tecnologia sul nuovo smartphone top di gamma dell'azienda sudcoreana che sembra pronto a battere ogni tipo di record rispetto alla concorrenza. Giunge nuova l'indiscrezione che vede la presenza di un sistema completamente nuovo per il riconoscimento del viso che sarà implementato proprio sullo smartphone di Samsung in arrivo il prossimo 29 marzo. Oltre allo sblocco con il sensore biometrico, oltre alla camera per la scansione dell'iride, l'azienda sudcoreana ha deciso di implementare anche un sistema di autenticazione che sembra provenire dal futuro.

Il nuovo Galaxy S8 è dunque pronto ad essere utilizzato nella più completa sicurezza e difficilmente, se cadrà in mano di malintenzionati, potrà essere sbloccato e quindi manomesso. L'utente, infatti, potrà impostare lo sblocco del suo nuovo device con tre diversi sistemi di autenticazione che in qualche modo risulteranno univoci nei confronti del proprietario dello smartphone.

Da una parte vi sarà il classico sensore per le impronte digitali che a causa del suo posizionamento sul retro, accanto al sensore della fotocamera, potrebbe risultare quanto mai scomodo nell'uso di tutti i giorni almeno per gli utenti con una mano dalle dimensioni "normali". Dall'altra la presenza, come sul defunto Galaxy Note 7, della camera per la scansione dell'iride. Un sistema che funziona molto bene anche in ambienti non troppo illuminati ma che possiede la pecca di non poter riconoscere l'utente se questo porta gli occhiali.

Da qui molto probabilmente la decisione da parte di Samsung di implementare un ulteriore sistema di sblocco tramite appunto il riconoscimento facciale. In questo caso la soluzione sembra essere la più immediata delle tre anche se si dovrà constatare fino a quanto la cam anteriore riuscirà a spingersi in ambienti non troppo illuminati o per sblocchi veloci dello smartphone. Le indiscrezioni oltretutto parlano di un integrazione di questo nuovo sistema anche per effettuare pagamenti online usufruendo di un alto livello di sicurezza.

L'idea di proporre su di uno smartphone questo tipo di sistema non è nuova. Molte applicazioni permettono di utilizzare la fotocamera anteriore per sbloccare lo smartphone o magari una determinata applicazione tramite la ripresa del proprio viso. Le indiscrezioni parlano di una possibile implementazione di questo sistema anche sui futuri iPhone di Apple in arrivo. L'azienda di Cupertino ha infatti già acquisito RealFace, una startup specializzata proprio nei sistemi di riconoscimento facciale che potrebbe aprire definitivamente la strada anche per gli iPhone a questo tipo di soluzione. Insomma la sicurezza prima di tutto in un mondo in cui i dati sensibili sono divenuti sempre più da sorvegliare e difendere.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^