Quando il gioco si fa duro i francesi cominciano a giocare: Crosscall Trekker-X3

Quando il gioco si fa duro i francesi cominciano a giocare: Crosscall Trekker-X3

Resistenza, impermeabilità, grande durata della batteria: ecco i tre pilastri su cui poggia Crosscall Trekker-X3. Il telefono dell'azienda francese non teme acqua e gelo, offre una batteria da 3500mAh che unita al processore Qualcomm Snapdragon 617 octa-core dovrebbe garantire grande autonomia. La scatola di vendita è un caricatore wireless.

di Roberto Colombo pubblicata il , alle 08:01 nel canale Telefonia
Crosscall
 

Sei un impreditore attivo nell'edilizia, ti piace praticare sport estremi legati all'acqua e non sei soddisfatto dalle prestazioni del tuo telefono. Cosa fai? Crei un'azienda e con essa il telefono perfetto per le tue esigenze: è questa in sinstesi la storia di Crosscall, brand attivo da qualche anno nel mondo della telefonia 'rugged', ma che - appunto - affida le radici in una compagnia che si occupa di edilizia. E che quindi conosce i requisiti per telefoni che sappiano davvero sopportare la vita da cantiere. Se a questo aggiungiamo l'indole sportiva del fondatore, quello che ne viene fuori è una linea di feature phone e smartphone che oltre a vivere tra gettate di cemento e tondini di acciaio, possono anche accompagnare i bikers saldamente agganciati al manubrio di una moutain bike lanciata in downhill, partecipare a una impegnativa regata in mare oppure fare wind o kite surf.

 

Crosscall Trekker-X3

Crosscall Trekker-X3 è la punta di diamante della line-up dell'azienda francese, che comprende anche un feature phone da 69 euro (altro che Nokia 3310...), smartphone di fascia media e anche un modello galleggiante. Sì perché il telefono può essere anche impermeabile, ma se ti cade dalla barca e va a fondo non lo recuperi più lo stesso. Equipaggiato con processore octa-core da 1,5GHz Qualcomm Snapdragon 617, Trekker-X3 ha le carte in regola per farsi notare nel mercato dei rugged. Il sistema operativo è Android 6.0.1.

All'interno troviamo 3GB di RAM e memoria di storage da 32GB, espandibile con schede microSD fino a 128GB. Interessante anche il comparto fotografico con un sensore Sony IMX298 da 16 megapixel con messa a fuoco a rilevazione di fase. Offre display da 5" Full HD 1920x1080p protetto da Gorilla Glass IV con touchscreen utilizzabile anche bagnato. Molto capiente la batteria (3500mAh): unita al processore non troppo vorace, dovrebbe garantire un'autonomia di 20 giorni in stand by e ben 31 ore di conversazione. Il corpo è protetto ampie superfici gommate sugli spigoli e rinforzato con inserti in acciao.

Il telefono è certificato IP67 e può sopportare immersioni da 30 minuti fino a 1 metro di profondità. Maurizio Di Carlo, responsabile della commercializzazione per l'Italia (qualcuno lo ricorderà per la sue presenza in Motorola) ci ha inoltre assicurato che il telefono non teme acqua salata e clorata, elementi che invece a volte mettono in difficoltà terminale teoricamente abilitati dalla stessa certificazione.

A questo proposito uno dei punti deboli di questo tipo di terminali sono i connettori: Crosscall ha scelto di integrare in Trekker-X3 le tecnologie di ricarica wireless, in modo da poter lasciare lo sportello del connettore USB Type-C quasi sempre chiuso. In più il caricatore wireless non è un optional, ma la scatola è essa stessa il caricatore senza fili. Una chicca è rappresentata anche dagli auricolari, che condividono con il cellulare la resistenza all'acqua.

Il prezzo è da top di gamma, con 549€ al pubblico: il target è però quello professionale, anche aziendale legato all'edilizia, e quello degli sportivi come chi fa vita da mare o ama lanciarsi in bici lungo i sentieri senza voler nascondere lo smartphone in qualche tasca dello zaino. Lo smartphone è utilizzabile a temperature che possono scendere a -30°C sotto zero o arrivare a +50°C. Per gli sport all'aria aperta Crosscall Trekker-X3 offre anche termometro, altimetro e barometro integrati, come gli orologi da trekking.

[HWUVIDEO="2280"]Crosscall Trekker X3: indistruttibile, impermeabile e con grande batteria[/HWUVIDEO]

Già allo stand Crosscall (come potete vedere nel video qui sopra) lo abbiamo abbastanza maltrattato, tra acqua, sabbia e ghiaccio, ma abbiamo convinto Maurizio a darci la possibilità di maltrattare in modo ancora più intenso un sample una volta tornati a casa. Restate sintonizzati quindi per la recensione completa.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7701 Marzo 2017, 09:12 #1
Il prezzo è elevato ma per le caratteristiche che ha è davvero a buon mercato.
Chiaro che è una soluzione che usa uno che per lavoro va tipo un mese in amazzonia e se gli si scassa il cell non ha modo di cambiarlo..

Se fai cantiere qui da noi basta un telefonaccio da 30 euro che se si scassa lo cambi in giornata e buonanotte.
jepessen01 Marzo 2017, 10:47 #2
Bella idea il fatto di poter galleggiare (il classico uovo di colombo anche se probabilmente e' dovuto alle dimensioni superiori alla media a parita' di peso). Per il resto mi sembra ben carrozzato. L'unico punto debole potrebbe essere lo schermo: se non hanno un vetro fatto apposta si potrebbe avere comunque un vetro che si rompe non appena colpisce qualcosa di appuntito.

Buona anche l'idea del wireless incluso e degli auricolari.
Ultravincent01 Marzo 2017, 18:39 #3
Ottima idea

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^