Windows 10 è adesso un update raccomandato: attenti ai download che partono da soli

Windows 10 è adesso un update raccomandato: attenti ai download che partono da soli

Il nuovo sistema operativo di Microsoft passa su Windows Update da aggiornamento opzionale ad aggiornamento raccomandato. Con la novità il download sarà effettuato in automatico

di Nino Grasso pubblicata il , alle 14:01 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Molti utenti che non hanno ancora aggiornato a Windows 10, o che non vogliono farlo in alcun caso, vedranno, su Windows 7 e Windows 8.1 e a partire dai prossimi giorni, una manovra di persuasione più aggressiva per spingerli a compiere il gesto. Microsoft ha iniziato a distribuire il nuovo sistema operativo come aggiornamento raccomandato, all'interno di una manovra che ha avuto inizio nello scorso mese di ottobre quando l'update veniva impostato come "opzionale".

Windows 10

La società aveva annunciato allora che nel corso dei mesi successivi il pacchetto di installazione per il nuovo sistema operativo sarebbe stato configurato come raccomandato, il che avrebbe comportato un drastico cambiamento all'interno del modo in cui veniva gestito il suo download e la sua installazione. I sistemi operativi Microsoft sono infatti impostati di default per accettare e installare automaticamente gli update raccomandati per motivi di sicurezza, quindi a partire dai prossimi giorni Windows 10 sarà scaricato automaticamente su tutte le macchine idonee che utilizzano questa impostazione.

Questo non significa che tutti gli utenti si troveranno loro malgrado con il processo di installazione in esecuzione sul proprio PC, visto che affinché l'installer inizi le sue procedure sarà richiesto l'intervento umano, con l'installazione che verrà portata a termine solo ed esclusivamente dopo richiesta esplicita da parte dell'utente. In aggiunta ricordiamo che nel caso in cui si scelga di installare Windows 10 e non si è soddisfatti con la nuova esperienza d'uso si potrà tornare indietro alla vecchia installazione in qualsiasi momento entro 31 giorni dall'aggiornamento.

La nuova strategia di distribuzione dimostra che Microsoft è particolarmente confidente sul suo nuovo sistema operativo, a tal punto che inizia a proporlo anche a quegli utenti meno esperti o interessati, o a quelli che di fatto sono già soddisfatti con le versioni meno recenti della piattaforma. In aggiunta, Microsoft ha già annunciato a più riprese che vuole rendere il processo di installazione il più semplice e meno articolato possibile, in modo tale che anche gli utenti meno navigati possano lanciarlo senza perdersi all'interno di schermate di impostazioni o scelte poco comprensibili.

Ultimo, ma non come importanza, il fatto che Windows 10 è proposto come aggiornamento gratuito per tutti gli utenti di Windows 7 e 8.1 solo entro il mese di luglio del 2016. Superata la fatidica data il nuovo sistema operativo diventerà a pagamento per gli utenti necessitano di una copia stand-alone per installarlo su una vecchia macchina. Certo è che la nuova manovra si aggancia profondamente a quelle che sono le nuove strategie di Microsoft con Windows as a service, con le quali la società punta a raggiungere con la nuova piattaforma 1 miliardo di dispositivi in tutto il mondo entro tre anni dal debutto.

126 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
+Benito+02 Febbraio 2016, 14:17 #1
Secondo me sono deficienti. Proprio bacati nei neuroni. C'è solo un futuro per loro, la convergenza di tutti gli strumenti digitali per il cazzeggio totale. Non si lavora più, solo app, facebook e riquadrini con le foto sul desktop.

Urge un corso anti delirio in microsoft.
Dumah Brazorf02 Febbraio 2016, 14:18 #2
Class Action.
Subito.
Simonex8402 Febbraio 2016, 14:21 #3
C'è da tenere duro fino a luglio, poi quando sarà a pagamento spero che non siano più così insistenti.
Rubberick02 Febbraio 2016, 14:22 #4
Se ubuntu fosse migliorato un pò e potessero girare tutte le app win32 based avremmo risolto.. -.-'
Rubberick02 Febbraio 2016, 14:23 #5
Originariamente inviato da: Simonex84
C'è da tenere duro fino a luglio, poi quando sarà a pagamento spero che non siano più così insistenti.


Ma chi se lo compra... sui sistemi professionali ovunque montano solo win7 x64
Opteranium02 Febbraio 2016, 14:28 #6
ha anche un nome questo aggiornamento consigliato, tipo "KB qualcosa", oppure si chiama windows 10? Così lo evito più facilmente
adapter02 Febbraio 2016, 14:28 #7
Una cosa del genere, è unica nel mondo dell'informatica.
Sempre più contento di non aver più nulla a che fare con questo O.S...
LMCH02 Febbraio 2016, 14:29 #8
Si vede che hanno un bisogno disperato di far crescere Windows 10 affinché faccia da traino per il resto del loro nuovo ecosistema.
Devono pregare che Alphabet/Google non faccia il passo finale e supporti un vero "desktop mode" altrimenti per loro saranno guai seri.
Apix_102402 Febbraio 2016, 14:30 #9
per me possono anche farmelo scaricare, ma se lo possono poi mettere dove non batte il sole. win7 x64 va benone e continuerà ad andare per altri anni.
l'interfaccia win8-8.1-10 non la digerisco proprio. chiamatemi arretrato, vecchio etc ma mi fan cagare sti quadrettoni e le app su un pc... dailà un pelo di serietà almeno sui pc!
bobby1002 Febbraio 2016, 14:31 #10
Non ci si sente più un acquirente libero con windows...piuttosto ci si sente merce loro. Disattivate tutti gli aggiornamenti come ho fatto io fino a quando win10 non sarà a pagamento.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^