GNOME Control Center cambia design e diventa GNOME Settings

GNOME Control Center cambia design e diventa GNOME Settings

GNOME Control Center ha subito un completo redesign ed è diventato GNOME Settings. La nuova "casa" delle impostazioni su GNOME assomiglia ora molto più alla controparte presente su Windows 10, grazie ai due pannelli verticali

di Riccardo Robecchi pubblicata il , alle 12:01 nel canale Sistemi Operativi
Linux
 

GNOME Control Center è l'applicazione creata per accedere alle principali impostazioni dell'ambiente desktop e il suo design è da tempo simile a quello dell'applicazione impostazioni presente su macOS. Con GNOME 3.26, il cui debutto è previsto per settembre, il software subirà un drastico cambiamento per assomigliare maggiormente all'applicazione Impostazioni di Windows. Non solo: il nome cambierà e diventerà GNOME Settings.

La nuova versione del software, come riportato da Phoronix, porterà con sé un layout a doppio pannello: sulla sinistra una lista di impostazioni, sulla destra i contenuti effettivi - similmente a quanto accade su Windows 10, quindi, con la differenza che non sembra essere presente una schermata generale con delle icone.

Nel complesso, questa modifica apparentemente semplice ha richiesto circa un anno e mezzo di lavoro da parte di 15 persone, con circa 30.000 linee di codice modificate o scritte da zero.

Il cambiamento era atteso da tempo e prosegue nella direzione intrapresa da qualche tempo dal progetto GNOME: molti piccoli aspetti dell'ambiente grafico stanno infatti subendo un processo di riprogettazione per ottenere un'esperienza più pulita e lineare. Sarà interessante capire se progetti collegati a GNOME, come Cinnamon, decideranno di seguire la stessa filosofia.

78 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Pino9025 Agosto 2017, 12:17 #1
Un po' OT, ma solo io ho l'impressione che GNOME sia diventato un mattone?

Su un celeron quad non si muove...
omerook25 Agosto 2017, 12:31 #2
a me ricorda piu ios che w10!
s-y25 Agosto 2017, 12:35 #3
Originariamente inviato da: Pino90
Un po' OT, ma solo io ho l'impressione che GNOME sia diventato un mattone?

Su un celeron quad non si muove...


è da un pò che non lo uso, qualche mese, ma su una config non troppissimamente più carrozzata, (e forse anzi, i5 2400 con nv 730 su dual display), non avevo riscontrato problemi di prestazioni (usando sia fedora che una leap 'gnomizzata', e cmq con uso non particolarmente pesante per l'hw)
blackshard25 Agosto 2017, 12:35 #4
Originariamente inviato da: Pino90
Un po' OT, ma solo io ho l'impressione che GNOME sia diventato un mattone?

Su un celeron quad non si muove...


E' anche la mia impressione. E' effettivamente un mattone, in più lo trovo meno comodo rispetto a Unity
WarDuck25 Agosto 2017, 12:35 #5
Originariamente inviato da: Pino90
Un po' OT, ma solo io ho l'impressione che GNOME sia diventato un mattone?

Su un celeron quad non si muove...


Che distribuzione? Che GPU (integrata)?

Io lo uso sul portatile (XPS 15 9530, i7 quad) con Arch Linux e va benone.
MitchBook25 Agosto 2017, 12:41 #6
Originariamente inviato da: WarDuck
Io lo uso sul portatile (XPS 15 9530, i7 quad) con Arch Linux e va benone.


Ho come la vaghissima impressione che il tuo i7 quad sia leggermente più prestante di un Celeron quad, anche a livello di GPU integrata. Ma è solo vaghissima, solo un impressione e solo mia, sia chiaro
WarDuck25 Agosto 2017, 12:51 #7
Originariamente inviato da: MitchBook
Ho come la vaghissima impressione che il tuo i7 quad sia leggermente più prestante di un Celeron quad, anche a livello di GPU integrata. Ma è solo vaghissima, solo un impressione e solo mia, sia chiaro


Hai ragione, mi sono confuso. Purtroppo Intel ha fatto casino con i nomi, Celeron quad intende Atom immagino (gli altri Celeron/Pentium di fatto hanno architettura uguale a quella delle varianti Core-i).

In tal caso effettivamente ha senso, soprattutto a livello GPU

Vai di XFCE
digieffe25 Agosto 2017, 12:56 #8
"Nel complesso, questa modifica apparentemente semplice ha richiesto circa un anno e mezzo di lavoro da parte di 15 persone, con circa 30.000 linee di codice modificate o scritte da zero."

una produttività pazzesca 2.000 linee di codice a testa in un anno!
zappy25 Agosto 2017, 12:57 #9
andrebbe usato, ma così a naso:
- le icone monocromatiche sono 'na merda, specie quando sono tante, qui come altrove. Il colore serve a migliorare l'UI... sembra che nessuno sia più capace ad usarlo...
- viene stravolto ma le funzionalità "vere" temo siano le stesse di sempre... insomma un "remix" estetico... tante animazioni, ma la sostanza è la solita.

nel complesso non capisco xchè si dedichino tanto a fare cose così "superficiali"
zappy25 Agosto 2017, 13:01 #10
Originariamente inviato da: WarDuck
Vai di XFCE

che al di là della leggerezza, è un bel DE in ogni caso.

da ritoccare in diversi punti*, ma cmq una buona base.
peccato che siano in pochi a svilupparlo con le ovvie conseguenze... e invece quelli di gnome perdono tempo a fare 'ste robe...


* funzionamento del desktop, filemanager, menu avvio (questi ultimi sostituibili x fortuna con roba migliore tipo Nemo e Whisker Menu).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^