Computex 2003: 2 chip ATI Radeon 9800PRO in una sola scheda

Computex 2003: 2 chip ATI Radeon 9800PRO in una sola scheda

Quello che per molti utenti può sembrare un sogno è realtà al Computex di Taipei, anche se solo nella forma di prototipo non funzionante. Che la gamma MAXX di schede video ATI possa un giorno ritornare disponibile?

di Paolo Corsini pubblicato il nel canale Schede Video
ATIRadeonAMD
 

2 Radeon 9800PRO in una sola scheda

Durante un meeting con Sapphire, dinamico produttore che negli ultimi 10 mesi è riuscito a conquistare un ruolo molto importante nel mercato delle schede video con i propri prodotti basati su chip ATI, ho scoperto un prodotto estremamente interessante ma, purtroppo, disponibile solo in forma di prototipo.

scheda_small.jpg (40035 bytes)

Una scheda video Sapphire con 2 dissipatori di calore montati? Di cosa mai potrà trattarsi?

Semplice, di un prototipo di scheda Radeon 9800PRO MAXX, dotata quindi di due chip R350 montati su un unico PCB e operanti in parallelo. Una cosiddetta "dream card", nel senso che permetterebbe di ottenere prestazioni velocistiche da sogno ma purtroppo di un sogno si tratta, non essendo funzionante.

I tecnici Sapphire hanno cercato di far funzionare questa scheda, risolvendo vari problemi di natura termica (2 chip R350 a 0.15 micron di processo produttivo scaldano non poco) ma il prodotto non è comunque tale da poter essere anche lontanamente vicino alla fase di commercializzazione.

Resta comunque estremamente interessante vedere come Sapphire sia stata capace di sviluppare questo tipo di tecnologia, questo prototipo fa inoltre ben sperare che in un prossimo futuro Sapphire possa essere in grado di sperimentare con queste soluzioni multichip in un'unica scheda, magari con la prossima generazione di chip vidoe ATI di fascia alta, la prima con processo produttivo a 0.13 micron (stiamo parlando ovviamente di R423).

Interessante notare nella parte superiroe destra il sistema diagnostico con led, una porta Firewire, connettore video out e il tradizionale connettore di alimentazione Molex a 4 pin. Sul pannello frontale spiccano i 2 connettori DVI per monitor, con al centro un connettore S-video per video out.

A più tardi, con altre notizie da Taipei su schede madri Athlon 64 e sistemi Barebone Mini-PC.

72 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
vespero22 Settembre 2003, 09:57 #1
tra un po' bisognerà comprarsi un altro case solo per la scheda video!
ellerix22 Settembre 2003, 09:59 #2
imho se zaffire la fa già vedere significa che non sono lontani da raggiungere la stabilità di funzionamento....
blubrando22 Settembre 2003, 10:01 #3
bella scheda,o meglio bel sogno,però a giudicare dalle dimensioni bisognerà togliere le slitte da 5,25 o bucare il case e transennare la zona con su scritto area di rispetto!Inoltre se già serviva un molex come alimentazione ausiliaria in questo caso cosa si dovrà utilizzare? alimentatore vantec a parte? gruppo elettrogeno fregato a qualche ospedale? Sicuramente con un prodotto del genere alla voce longevità si potrebbe scrivere :e adesso non rompere per i prossimi 3 anni e mezzo!
Se mai si farà(stavo leggendo del pentium oltre i 4 giga che dissiperà 100W (bella stufetta!) misa che bisognerà aspettare la tecnologia adatta e spero che sia meglio overcloccabile di quanto era la mia maxx a chip rage fury!
Alessandro Bordin22 Settembre 2003, 10:02 #4
Originariamente inviato da ellerix
imho se zaffire la fa già vedere significa che non sono lontani da raggiungere la stabilità di funzionamento....


Non è detto

Spesso in queste manifestazioni si vedono cose assolutamente mostruose ma che non vedranno mai la luce per i problemi più svariati.

Vedremo!
marcowave22 Settembre 2003, 10:02 #5
ricorda troppo la voodoo5.... mi commuove.... :'(

grande shappire!!! Speriamo la rendano stabile!!

ciao!!
Giovanni22 Settembre 2003, 10:05 #6
Che scheda incasinata!
Non sapevo che queste GPU potessero funzionare in parallelo!
Di fatto non funzionano, non è che sotto i dissipatori ci sono in realta' due pezzi di plastica?? ;-)
ellerix22 Settembre 2003, 10:10 #7
si ti do ragione, imho o sono vicini alla meta oppure, come ipotizzi, è irrealizzabile.
Non che me ne freghi qualcosa, tanto non posso permettermela..
HotMuscle22 Settembre 2003, 10:10 #8

Facciamo tutti una colletta...

... e fininziamo il progetto. Chissà mai che funzioni davvero :-)
Jaguarrrr22 Settembre 2003, 10:15 #9
La MAXX era semplice e geniale: ogni cpu si alternava nel calcolo dei frame. cpu1 il 1° frame, cpu2 il 2°, ... e così via.

Ovviamente memoria condivisa.

Immaginate 2 cpu da 400MHz e 128MB ram da 1GHz... WOW !
terrys322 Settembre 2003, 10:19 #10
Originariamente inviato da Jaguarrrr
La MAXX era semplice e geniale: ogni cpu si alternava nel calcolo dei frame. cpu1 il 1° frame, cpu2 il 2°, ... e così via.

Ovviamente memoria condivisa.

Immaginate 2 cpu da 400MHz e 128MB ram da 1GHz... WOW !


che bestia.....
...e chissà quanto costerebbe!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^