Sanders: 'Bezos sempre più ricco, dipendenti Amazon sempre più poveri'

Sanders: 'Bezos sempre più ricco, dipendenti Amazon sempre più poveri'

Bernie Sanders, già sfidate di Hilary Clinton alle precedenti Primarie del Partito Democratico, riprende la sua corsa verso la Casa Bianca prendendosela, tra gli altri, con i CEO del mondo della tecnologia

di pubblicata il , alle 17:21 nel canale Web
 

"Nei primi quattro mesi dell’anno, il patrimonio di Jeff Bezos è cresciuto di 275 milioni di dollari al giorno. In 10 secondi guadagna più di quanto venga pagato un dipendente Amazon in tutto l’anno". Lo ha detto Bernie Sanders, esponente del Partito Democratico Americano, in un evento pubblico trasmesso in diretta su Facebook.

Al dibattito sono stati invitati diversi dirigenti di Amazon, Disney, Walmart, McDonalds e American Airlines, ma nessuno dei top manager si è presentato. "Queste società pagano bonus e stipendi incredibili ai propri CEO a fronte di salari che non permettono ai dipendenti di essere autosufficienti senza l’intervento dello Stato", ha tuonato Sanders.

Con un patrimonio netto stimato di 141,9 miliardi di dollari, Jeff Bezos è stato recentemente eletto da Forbes l'uomo più ricco al mondo: un altro motivo che attira le attenzioni di Sanders, e dei Democratici.

La situazione non è molto diversa in Disney, che recentemente ha chiuso definitivamente l'acquisizione di 21st Century Fox per 72 miliardi di dollari. Utili per 9 miliardi di dollari nel 2017 garantiscono al CEO Robert Iger un pacchetto remunerativo da 423 milioni di dollari in quatto anni. "Nonostante questo", dice Sanders "quasi il 75% dei dipendenti di Disneyland non guadagna abbastanza per far fronte alle spese basilari mensili e più del 10% si è trovato senza un tetto negli ultimi due anni".

Il salario del CEO di Walmart, Doug McMillon, è di 1.188 volte superiore rispetto a quello di un dipendente normale del gruppo. Guadagna 23 milioni di dollari l’anno.

Ma il nemico giurato di Sanders è proprio Bezos, per svariati motivi. A cominciare dal fatto che Amazon “lo scorso anno non ha pagato alcuna imposta federale” per arrivare alle condizioni lavorative denunciate dai dipendenti. La strategia di Sanders funzionerà ancora una volta in vista delle elezioni di mid-term (novembre) e delle prossime presidenziali dove si rinnoverà la sfida a Donald Trump?

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

122 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Sputafuoco Bill30 Luglio 2018, 18:06 #1
I comunisti sono sempre gli stessi, aizzano all'odio sociale e all'invidia. Il comunista Sanders non è neanche in grado di capire la differenza tra ricchezza e valore azionario. Se Bezos non vende azioni, non incassa un dollaro.
Ad ogni caso, è giustissimo che Bezos sia ricco, si è guadagnato ogni millesimo di dollaro e servirebbe più gente come lui. Si deve occupare solo esclusivamente di fare profitti, così che aumenti la ricchezza prodotta, più investimenti, più posti di lavoro.
A Sanders lasciamo il sogno venezuelano, a cui aspira tanto: tutti uguali nella miseria.
turcone30 Luglio 2018, 18:49 #2
se la clinton non lo avesse sputt4nato per bene forse era il miglior presidente usa disponibile
fortunatamente per gli americani hanno scelto il meno peggio che è trump forse anche noi europei dovremmo cominciare a copiare la sua politica che sta dando frutti negli usa sia per aumento dell'occupazione che dei redditi
la politica del mercato aperto è sbagliata se hai a che fare con stati come la cina o india
Windof30 Luglio 2018, 18:52 #3
Sono pienamente d'accordo con te, tuttavia bisogna entrare nel caso specifico. Da noi i comunisti prima e gli ex comunisti oggi pretendono sempre a prescindere da tutto aumenti di paga e diritti anche da società con forti passivi e sull'orlo del fallimento, spesso tenute in piedi solo dallo Stato.
Nel caso di Amazon o Microsoft o comunque dove i profitti aziendali sono molto alti non credo sia un male se si aumentano le retribuzioni a tutti o probabilmente meglio sarebbe istituire una tassazione speciale in modo che tali profitti vadano a beneficio di tutti.
Se si aumentassero i profitti ai dipendenti della singola e fortunata azienda ci sarebbe il rischio, come drammaticamente avvenuto in Italia, che quella azienda faccia da esempio e tutti vorrebbero gli stessi soldi come soglia di equo compenso, anche chi raccoglie pomodori pagati 5/10 centesimi al chilo dalla grande distribuzione o lavora in una piccola officina vuole essere pagato come nella Fiat dei tempi d'oro. E questo a lungo andare compromette l'intero tessuto produttivo e porta alla delocalizzazione o comunque chiusura di ogni attività d'impresa.
Chiaro che devono essere poi tasse ben spese per interesse generale e non soldi regalati ai corrotti come in Italia o spesi per opere totalmente inutili e mai finite.
Tasslehoff30 Luglio 2018, 18:59 #4
Certo che ragazzi ci vuole veramente un bel coraggio (o avere le fette di salame sugli occhi) per parlare di "comunisti" riferendosi a esponenti politici statunitensi o anche italiani (per lo meno dagli anni '90 in poi).

Mi spiegate dove la vedete la lotta di classe? Dai siamo seri...
tallines30 Luglio 2018, 19:07 #5
Se tale Sanders se la prende con Bezos per questo >

A cominciare dal fatto che Amazon “lo scorso anno non ha pagato alcuna imposta federale”

gli do ragione .

Se invece dice >

"Nei primi quattro mesi dell’anno, il patrimonio di Jeff Bezos è cresciuto di 275 milioni di dollari al giorno. In 10 secondi guadagna più di quanto venga pagato un dipendente Amazon in tutto l’anno".

non gli do ragione, perchè è ovvio che certe persone hanno xy soldi........

Per le paghe, potrebbero essere leggermente più alte, quello si e magari dare dei premi produzione o cose analoghe, se già non ci sono .

Che gli aumenti la tassazione a queste persone qui che ha invitato e che non si sono presentate >

"Al dibattito sono stati invitati diversi dirigenti di Amazon, Disney, Walmart, McDonalds e American Airlines, ma nessuno dei top manager si è presentato ."
Windof30 Luglio 2018, 19:11 #6
Ma scusa abbiamo la sinistra che ci spacca le palle quotidianamente con l'antifascismo, fenomeno durato qualche decennio e chiuso in maniera netta e violenta ormai da 73 anni e non si dovrebbe più parlare di comunismo quando fino a pochi anni fa c'era in Italia un partito in piena regola con milioni di elettori solo perché a un certo punto si è deciso di cambiare nome e bandiera?
E faccio presente che a differenza del fascismo, il comunismo è ancora in atto in molte parti del mondo: ovviamente tutte sottosviluppate e con privazione dei diritti civili.
medicina30 Luglio 2018, 19:15 #7
Nessuno lì è per l'abolizione della proprietà privata, parlare di comunismo per una semplice critica delle differenti condizioni economiche fra dipendenti e loro datore di lavoro o della concentrazione di troppo potere su una persona sola è totalmente fuori luogo.
the_joe30 Luglio 2018, 19:21 #8
Pensate quello che volete, ma quando il 10% della popolazione detiene il 90% dei capitali mondiali evidentemente qualcosa non sta andando nel verso giusto soprattutto rispetto a chi muore di fame.
Piedone111330 Luglio 2018, 19:22 #9
Originariamente inviato da: tallines
Se tale Sanders se la prende con Bezos per questo >

A cominciare dal fatto che Amazon “lo scorso anno non ha pagato alcuna imposta federale”

gli do ragione .

Se invece dice >

"Nei primi quattro mesi dell’anno, il patrimonio di Jeff Bezos è cresciuto di 275 milioni di dollari al giorno. In 10 secondi guadagna più di quanto venga pagato un dipendente Amazon in tutto l’anno".

non gli do ragione, perchè è ovvio che certe persone hanno xy soldi........

Per le paghe, potrebbero essere leggermente più alte, quello si e magari dare dei premi produzione o cose analoghe, se già non ci sono .

Che gli aumenti la tassazione a queste persone qui che ha invitato e che non si sono presentate >

"Al dibattito sono stati invitati diversi dirigenti di Amazon, Disney, Walmart, McDonalds e American Airlines, ma nessuno dei top manager si è presentato ."


quasi il 75% dei dipendenti di Disneyland non guadagna abbastanza per far fronte alle spese basilari mensili e più del 10% si è trovato senza un tetto negli ultimi due anni.

Questo non è essere comunisti, questo significa combattere lo sfruttamento e la schiavitù moderna, perchè se sei costretto a lavorare sottopagato ( e perdere l'alloggio perchè non si paga l'affitto) significa essere ridotti in schiavitù, per la serie:
O lavori a queste condizioni o muori di fame.
Piedone111330 Luglio 2018, 19:25 #10
Originariamente inviato da: the_joe
Pensate quello che volete, ma quando il 10% della popolazione detiene il 90% dei capitali mondiali evidentemente qualcosa non sta andando nel verso giusto soprattutto rispetto a chi muore di fame.


Per fortuna che ogni tanto c'è qualcuno che con i capitali guadagnati fa qualcosa di buono ( tipo creare nuovi posti di lavoro senza la smania di entrare nella top 100 di forbes)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^