Oracle cessa il supporto di Java su Windows XP: 'Usatelo a vostro rischio'

Oracle cessa il supporto di Java su Windows XP: 'Usatelo a vostro rischio'

Il supporto di Microsoft a Windows XP è cessato lo scorso 8 aprile, così come Oracle ha smesso di supportare la vecchia release del sistema operativo nella stessa data. I prossimi aggiornamenti trimestrali saranno pertanto disponibili su Windows XP, ma non direttamente supportati dalla società

di Nino Grasso pubblicata il , alle 12:01 nel canale Web
MicrosoftWindows
 

I prossimi aggiornamenti critici di Java 7 e Java 8 saranno rilasciati il prossimo 15 luglio, ma non verrà incluso il supporto per gli utenti Windows XP. L'utente può deliberatamente scegliere di continuare ad utilizzare Java sulla vecchia piattaforma operativa di Microsoft, ma il sistema in uso sarà potenzialmente a rischio dal momento che Oracle non supporta XP dallo scorso aprile.

"Gli utenti possono continuare ad utilizzare Java 7 su Windows XP a loro rischio, ma il supporto verrà garantito solo su release a partire da Windows Vista o successive", si legge sulle FAQ di Java. Oracle specifica che il termine del supporto per Windows XP è stato lo scorso 8 aprile, lo stesso giorno in cui Microsoft ha pianificato la chiusura del supporto rivolto alla vecchia piattaforma.

L'obiettivo di Oracle è quello di spostarsi massicciamente su Java 8 entro il 2015 (non disponibile su XP), anno in cui la società ha pianificato la cessazione dei rilasci degli aggiornamenti per la precedente versione. Gli utenti che vorranno disporre della release più recente, infatti, saranno costretti a passare a Java 8.

Come si traducono le novità per gli utenti di Windows XP? Java 7 resta comunque pienamente funzionante nelle versioni attuali, tuttavia la cessazione del supporto potrebbe comportare delle problematiche aggiuntive con le prossime release. Non supportando più ufficialmente il sistema operativo, infatti, Oracle non proverà gli aggiornamenti sulla piattaforma, né svilupperà patch per eventuali problematiche insorte con il tempo. I prossimi aggiornamenti di Java 7, pertanto, potrebbero creare problemi con l'ecosistema, o non funzionare del tutto.

Intervistato da ZDNet, Henrik Stahl, vice president for product management di Java, mantiene la stessa posizione di Microsoft, consigliando di aggiornare Windows ad una versione più recente, in modo da poter usufruire dei vantaggi apportati dalle nuove release di Java. Java 7 riceverà aggiornamenti di sicurezza fino al mese di aprile 2015, tempistica in cui Oracle garantisce di "mantenere al sicuro" gli utenti di XP.

Parecchi exploit erano collegati direttamente a Java nel corso degli anni, ed è proprio per questo che diventa essenziale disporre degli ultimi aggiornamenti della piattaforma. Senza aggiornamenti di sicurezza, e senza il supporto diretto delle varie tecnologie, come Java, l'aggiornamento ad una più recente versione di Windows diventa più una necessità che una scelta, anche se in alcuni casi (realtà aziendali ad esempio) il passaggio potrebbe non essere così conveniente.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

58 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Epoc_MDM07 Luglio 2014, 12:04 #1
'Usatelo a vostro rischio' , Java?
laverita07 Luglio 2014, 12:19 #2
Originariamente inviato da: Epoc_MDM
'Usatelo a vostro rischio' , Java?


Ho pensato la stessa cosa
Ginopilot07 Luglio 2014, 12:28 #3
Chi sa quanto avra' pagato ms per abbandonare un 25% di utenti xp.
WarSide07 Luglio 2014, 12:38 #4
Originariamente inviato da: Ginopilot
Chi sa quanto avra' pagato ms per abbandonare un 25% di utenti xp.


Non serve pagare, Oracle è solita farsi danno da sola con scelte del genere...

Io sto ancora imprecando perché hanno fatto fuori OpenSolaris
emiliano8407 Luglio 2014, 12:41 #5
Originariamente inviato da: Ginopilot
Chi sa quanto avra' pagato ms per abbandonare un 25% di utenti xp.




roccia123407 Luglio 2014, 12:49 #6
Originariamente inviato da: Epoc_MDM
'Usatelo a vostro rischio' , Java?




L' "usatelo a vostro rischio" vale ovviamente per entrambi
Rubberick07 Luglio 2014, 12:55 #7
ah ma non è sta gran perdita eh... voglio dire stan facendo sempre + venir la voglia alla gente a passare al buon vecchio linuxxozzo..

l'altro giorno mi son trovato un vecchio pc per xp da usare per emergenza... lubuntu e via... veloce e reattivo con uno sputo di ram..

il supporto open in certi casi sa esser meglio di quello paid..
emiliano8407 Luglio 2014, 12:56 #8
Originariamente inviato da: Rubberick
ah ma non è sta gran perdita eh... voglio dire stan facendo sempre + venir la voglia alla gente a passare al buon vecchio linuxxozzo..

l'altro giorno mi son trovato un vecchio pc per xp da usare per emergenza... lubuntu e via... veloce e reattivo con uno sputo di ram..


quindi hai messo una versione di linux dello stesso anno di XP vero?
Ginopilot07 Luglio 2014, 13:00 #9
Originariamente inviato da: emiliano84
quindi hai messo una versione di linux dello stesso anno di XP vero?


Cioe' del 2014, visto che xp e' stato aggiornato fino a marzo
Pero' son curioso di capire il senso di questo tuo intervento.
emiliano8407 Luglio 2014, 13:03 #10
Originariamente inviato da: Ginopilot
Cioe' del 2014, visto che xp e' stato aggiornato fino a marzo
Pero' son curioso di capire il senso di questo tuo intervento.


ha lo stesso senso del post che ho commentato... quanti OS sono acnora supportati dopo 14 anni? passare da xp ad una distro di linux di recente e' la "stessa cosa" di passare da XP ad una versione di windows piu' recente

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^