Meno del 5% gli indirizzi IPv4 è ancora disponibile

Meno del 5% gli indirizzi IPv4 è ancora disponibile

Secondo Number Resource Organization attualmente il numero di indirizzi IPv4 ancora disponibili è al di sotto della soglia del 5%

di Fabio Gozzo pubblicata il , alle 12:08 nel canale Web
 

Recentemente Number Resource Organization ha rilasciato un interessante comunicato stampa per sensibilizzare il pubblico, ed in particolare le compagnie che operano nel settore delle telecomunicazioni, riguardo l'importanza di effettuare la transizione dal protocollo IPv4 a IPv6 il più presto possibile.

Secondo quanto riportato nel comunicato, APNIC, il registro regionale degli indirizzi IP per la regione Asia-Pacifico, ha ricevuto lo scorso gennaio 2 blocchi di nuovi indirizzi dall'Internet Assigned Numbers Authority - IANA - portando cosi il numero di indirizzi IPv4 ancora disponibili sotto la soglia del 10%.

Nel corso dei mesi successivi la situazione si è aggravata ulteriormente per via dell'assegnazione di altri 200 milioni di indirizzi ad opera di IANA e dagli Internet Regional Registry. Secondo le stime di Number Resource Organization ad oggi meno del 5% degli indirizzi IPv4 esistenti risultano ancora non assegnati.

Sull'importanza di passare al nuovo protocollo IPv6 se ne discute ormai già da diversi anni, ma finalmente pare che qualcosa si stia muovendo: entro la fine del 2010 i 5 Internet Regional Registry prevedono di allocare più di 2000 blocchi di indirizzi IPv6, cifra che rappresenta una crescita del 70% rispetto al 2009, mentre il tasso di crescita delle assegnazioni degli indirizzi IPv4 è stimata attorno all'8%.

Tutte le principali compagnie del settore tecnologico stanno lavorando già da diverso tempo per adottare la nuova versione del protocollo IP, tuttavia per le società più piccole ci vorrà ancora del tempo prima di riuscire ad adeguarsi al nuovo standard.

"Questa è una pietra miliare nella storia di Internet, e significa che l'assegnazione degli ultimi blocchi di indirizzi IPv4 imminente", ha dichiarato Axel Pawlik, presidente della Number Resource Organization. "È fondamentale che tutti i soggetti interessati a Internet agiscano in modo risoluto per garantire una tempestiva adozione di IPv6".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

64 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
predator8720 Ottobre 2010, 12:25 #1
i provider internet, investiranno soldi per aggiornarsi al nuovo standard? noi in teoria dovremmo cambiare solo il router, anche se la maggior parte sono compatibili con ipv6..
WarDuck20 Ottobre 2010, 12:28 #2
Originariamente inviato da: predator87
i provider internet, investiranno soldi per aggiornarsi al nuovo standard? noi in teoria dovremmo cambiare solo il router, anche se la maggior parte sono compatibili con ipv6..


Non è detto che cambieremo router... in teoria potrebbe bastare un aggiornamento, o sbaglio?

La maggior parte dei router dovrebbe essere linux-based quindi non credo sarà difficile aggiornarli (presumo che già ora supportino IPv6).

Tra l'altro i router forniti dai provider dovrebbero essere aggiornabili da remoto.
predator8720 Ottobre 2010, 12:29 #3
Originariamente inviato da: WarDuck
Non è detto che cambieremo router... in teoria potrebbe bastare un aggiornamento, o sbaglio?

La maggior parte dei router dovrebbe essere linux-based quindi non credo sarà difficile aggiornarli.


si infatti... ed inoltre la maggior parte, a meno che non siano vecchi decrepiti, sono già compatibili.. perciò..
]Rik`[20 Ottobre 2010, 12:30 #4
sarà ora di fare questo salto verso l'ipv6..
..e sembrava troppo presto quando ne parlai nella tesi della triennale anni fa
Human_Sorrow20 Ottobre 2010, 12:31 #5
Io passerei anche subito a ipv6 ... ma non dipende da me/dagli utenti ...

Perseverance20 Ottobre 2010, 12:32 #6
Io dico che le società come WIND\TELE2... piuttosto che comprare indirizzi ipv6, ne compreranno solo 1 e natteranno su ipv4 tutti i clienti, così da non fargli cambiare router.
TnS|Supremo20 Ottobre 2010, 12:33 #7
Originariamente inviato da: Human_Sorrow
Io passerei anche subito a ipv6 ... ma non dipende da me/dagli utenti ...


Eccerto, comodissimo ricordarsi una sequenza alfanumerica.

Cmq ste news escono più o meno ogni 5 anni :v
Human_Sorrow20 Ottobre 2010, 12:38 #8
Originariamente inviato da: TnS|Supremo
Eccerto, comodissimo ricordarsi una sequenza alfanumerica.


Sai le macchine hanno anche dei nomi
igiolo20 Ottobre 2010, 12:50 #9

ahaha,,,

proprio stamattina ci stavo pensando..premonizione?
Phoenix Fire20 Ottobre 2010, 12:55 #10
un mio prof all'università disse quando si accorgeranno che gli indirizzi ipv4 stanno per finire sarà il momento che finiranno XD

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^