Il 2015 su Twitter: ecco quali sono stati i temi più seguiti

Il 2015 su Twitter: ecco quali sono stati i temi più seguiti

Twitter ha pubblicato la ormai tradizionale classifica di fatti, personaggi e avvenimenti che più hanno animato le conversazioni in 140 caratteri sulla piattaforma.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 12:41 nel canale Web
Twitter
 

Partiamo con gli argomenti internazionali, dove hanno primeggiato gli OneDirection. In questa classifica troviamo, infatti, tutti i membri attuali degli @OneDirection, l’ex membro della boy band, Zayn Malyk, e uno tra i più famosi rapper al mondo, Kanye West.

Sempre fra i Top Tweet, abbiamo Barack Obama che, dal suo nuovo account @POTUS, festeggia la storica decisione della Corte Suprema di legittimare il diritto al matrimonio per le coppie dello stesso sesso. Ma troviamo anche la successione al trono dell’Arabia Saudita da parte di Re Salman, dopo la morte di Re Abdullah, e l’ultimo Tweet dell’attore di Star Trek Leonard Nimoy (@TheRealNimoy).

Twitter

In Italia, invece, gli utenti hanno raccontato principalmente la loro esperienza legata ad Expo 2015 (@Expo2015Milano) e attraverso Twitter in migliaia hanno interrogato @AskExpo, il primo servizio di social customer care creato da Twitter per una manifestazione di questa importanza. Nel corso del 2015, poi, Twitter ha continuato ad affermarsi quale companion della TV, luogo d’elezione per commentare in tempo reale gli show del piccolo schermo. Ma Twitter è stato anche uno strumento per diffondere informazioni importanti e aggregare la solidarietà delle persone intorno ad alcune tematiche sociali, come nel caso di #messinasenzacqua.

Tra i momenti più significativi ovviamente gli attacchi terroristici a Parigi. Dopo i terribili attentati di Parigi di novembre, il mondo intero si è riunito per sostenere gli abitanti della Ville Lumière con l’hashtag #PrayForParis, diventato top trend dieci mesi dopo gli attacchi terroristici alla sede parigina del settimanale satirico Charlie Hebdo.

#BlackLivesMatter ha avuto inizio come hashtag su Twitter, per poi diventare il simbolo di un movimento sociale. Come hashtag o frase è stato twittato 9 milioni di volte nel 2015. Ora rappresenta un messaggio di unione per le comunità che si confrontano sugli eventi di Ferguson, Charleston, sulle proteste di Baltimora e su singoli eventi che coinvolgono polizia e cittadini neri negli Stati Uniti.

Twitter è stato utilizzato nel 2015 anche per festeggiare la legalizzazione dei matrimoni fra persone dello stesso sesso, in particolare negli Stati Uniti e in Irlanda. L’hashtag #HomeToVote è diventato molto popolare grazie agli irlandesi all’estero che hanno voluto condividere con gli altri utenti il loro rientro in patria per votare al referendum. #LoveWins, invece, è stato utilizzato il 26 giugno per festeggiare la decisione della Corte Suprema statunitense di legalizzare le unioni omosessuali.

Attivisti a favore dei diritti umani e comuni cittadini provenienti da ogni parte del mondo hanno voluto solidarizzare con le migliaia di rifugiati arrivati in Europa dall'Africa e dal Medio Oriente alla ricerca di asilo con l’hashtag #RefugeesWelcome.

Quando il 14enne Ahmed Mohammed è stato arrestato nella sua scuola, in Texas, perché aveva con sé un orologio artigianale scambiato per una bomba, la foto dello studente ammanettato è diventata virale su Twitter. In meno di sei ore, l’hashtag #IStandWithAhmed ha dato vita a una discussione globale generando oltre 370.000 Tweet, compreso quello del presidente Barack Obama.

Nel 2006, quando la navicella spaziale @NasaNewHorizons è stata lanciata nello spazio, Twitter non esisteva ancora. A luglio la navicella ha effettuato un flyby a circa 13.700 km dalla superficie di Plutone, e, il 14 luglio 2015, le immagini condivise su Twitter hanno generato più di un milione di Tweet sotto l’hashtag #PlutoFlyby.

Una fotografia di un vestito guardato con una luce differente è improvvisamente diventata virale su Twitter, catturando l’attenzione di milioni di persone che hanno giocato tra illusioni ottiche e teorie scientifiche sull’apparente cambio di colore dell’abito. La discussione si è divisa tra utenti che credevano di vederlo #BlueandBlack e altri che lo vedevano #WhiteandGold. #TheDress ha totalizzato oltre 4,4 milioni di Tweet nelle giornate del 26 e 27 febbraio.

Tornando in Italia, invece, subito dopo le discussioni su Expo troviamo la finale degli US Open giocata tra Roberta Vinci e Flavia Pennetta, un successo per il tennis, entrato nella storia dello sport italiano. E poi #Romasonoio, l'iniziativa partita da Alessandro Gassman con lo scopo di ripulire la Capitale d’Italia, e #SaveRummo, la campagna a sostegno del pastificio Rummo durante l'alluvione che ha colpito Benevento a ottobre 2015.

Per altre informazioni sui Tweet di tendenza del 2015 consultate questo resoconto.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
maxsy07 Dicembre 2015, 18:14 #1
tutti temi di un certo spessore...
Malek8608 Dicembre 2015, 10:15 #2
Non mi stupisce che l'attivismo sia particolarmente (ehm) attivo su Twitter. Mi sembra di essere tornato al liceo, quando la gente faceva occupazione e autogestione ogni volta che ne aveva la possibilità.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^