Berners-Lee: i social network minacciano il futuro del web

Berners-Lee: i social network minacciano il futuro del web

I social network rappresentano una minaccia per l'universalità del world wide web: ad affermarlo è Tim Berners-Lee

di Fabio Gozzo pubblicata il , alle 17:07 nel canale Web
TIM
 

Si avvicina il ventesimo anniversario della creazione della prima pagina web ed in occasione di tale evento Tim Berners-Lee ha voluto celebrare la propria creatura pubblicando un articolo su Scentific American per ricordare la natura unica e democratica del progetto.

Nell'articolo il co-fondatore del World Wide Web ha voluto tuttavia lanciare anche un monito contro le potenziali minacce che incombono sul futuro del web. Secondo Berners-Lee uno dei pericoli principali è che i giganti del settore possano decidere di impedire o limitare il libero flusso dei contenuti sul web.

"Le società della TV via cavo che forniscono la connettività a Internet stanno considerando di imporre un limite ai propri utenti in modo tale che possano scaricare solo i contenuti della compagnia", ha dichiarato Berners-Lee.

Certamente per il momento si tratta solo di un'eventualità, tuttavia un comportamento simile è purtroppo già ravvisabile sui social network: "Facebook, LinkedIn, Friendster ed altri, forniscono tipicamente un valore aggiunto sfruttando le informazioni che inseriamo: la data di compleanno, l'indirizzo e-mail, cosa ci piace, chi sono i nostri amici e con chi siamo stati fotografati", ha commentato Berners-Lee.

E ancora: "Questo genere di siti assembla i dati all'interno di un brillante database e riutilizza le informazioni raccolte per fornire servizi aggiuntivi - ma solo servizi che fanno parte di quel determinato sito. Una volta che avete inserito i vostri dati in uno di questi servizi, difficilmente potrete usarli su un altro sito. Ogni sito è come un silo, ognuno separato dagli altri. Si la tua pagina è sul Web, ma i tuoi dati no".

In particolare Berners-Lee vede in Facebook una grossa minaccia per il futuro del web: "Un pericolo correlato è che un social network, cosi come un motore di ricerca o un browser web, possano diventare cosi grossi da diventare un monopolio e limitare di conseguenza l'evoluzione. La minaccia non è Friendster. E' Facebook, che al momento conta più di 500 milioni di utenti in tutto il mondo".

La soluzione al problema? Berners-Lee auspica all'adozione di servizi più democratici, tra cui i concorrenti di Facebook GnuSocial e Diaspora: "Cosi come è stato nel caso del web, un'innovazione continua proveniente dal basso potrebbe essere un ottimo sistema di controllo e bilanciamento contro qualsiasi azienda o governo tenti di minare l'universalità del web".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

22 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
polkaris22 Novembre 2010, 18:09 #1
Quello che dice Berners-Lee è giustissimo, in questi anni si sta assistendo alla trasformazione di INTERNET da una rete democratica a una piattaforma pronta per ospitare delle monopoli miliardari.
WarDuck22 Novembre 2010, 18:56 #2
Concordo, tuttavia mi piacerebbe una volta tanto che si parlasse anche della qualità dei contenuti presenti su internet (il discorso sarebbe da estendere ovviamente a tutti i mezzi di comunicazione).
Klontz22 Novembre 2010, 19:57 #3
Non voglio fare l'uccello del malaugurio... ma credo che nel medio periodo, Facebook farà la fine di Altavista.
E' il più grande network sociale... ma anche quello di prima generazione (come lo era Altavista)... ha un notevole potenziale.. ma poco sfruttato.
I contenuti generati dagli utenti facebook... non sono contenuti interessanti o utili, nel web, nella blogosfera, nei forum ecc. ecc. trovi ben altro. Facebook è un ottimo sistema per "cazzeggiare" fra amici.. con ottimi strumenti interattivi... ma non minaccia neanche lontanamente quello che è "la rivoluzione del web".. o il senso democratico da questo portato. Se poi aggiungiamo che "prende" da risorse esterne una quantità industriale di contenuti... senza ovviamente dare... Se Facebook sparisse dall'oggi al domani... il web non perderebbe un briciolo del suo valore, valore inteso come contenuto generato dagli utenti.
Ci tengo a precisare che non ho nulla contro Facebook.. pure io sono iscritto, con nome e cognome reali... ma non vedo questo servizio così importante rispetto a quello che gia c'è in rete.
Markk11722 Novembre 2010, 20:44 #4
Basta social network please XD
MARROELLO22 Novembre 2010, 21:29 #5
Originariamente inviato da: Markk117
Basta social network please XD


cocaran22 Novembre 2010, 22:09 #6
Giusto che si parli di queste cose. Giusto auspicare servizi più democratici. Iscriviamoci ai concorrenti di Facebook come GnuSocial e Diaspora.
thedoctor196822 Novembre 2010, 22:24 #7

Orgogliosamente non iscritto su facebook

Come da titolo: orgogliosamente non iscritto su facebook!
Kermet22 Novembre 2010, 22:45 #8
Originariamente inviato da: Klontz
Non voglio fare l'uccello del malaugurio... ma credo che nel medio periodo, Facebook farà la fine di Altavista.
E' il più grande network sociale... ma anche quello di prima generazione (come lo era Altavista)... ha un notevole potenziale.. ma poco sfruttato.
I contenuti generati dagli utenti facebook... non sono contenuti interessanti o utili, nel web, nella blogosfera, nei forum ecc. ecc. trovi ben altro. Facebook è un ottimo sistema per "cazzeggiare" fra amici.. con ottimi strumenti interattivi... ma non minaccia neanche lontanamente quello che è "la rivoluzione del web".. o il senso democratico da questo portato. Se poi aggiungiamo che "prende" da risorse esterne una quantità industriale di contenuti... senza ovviamente dare... Se Facebook sparisse dall'oggi al domani... il web non perderebbe un briciolo del suo valore, valore inteso come contenuto generato dagli utenti.
Ci tengo a precisare che non ho nulla contro Facebook.. pure io sono iscritto, con nome e cognome reali... ma non vedo questo servizio così importante rispetto a quello che gia c'è in rete.

Bel discorso.
NicoMcKiry22 Novembre 2010, 23:03 #9
Originariamente inviato da: thedoctor1968
Come da titolo: orgogliosamente non iscritto su facebook!


con tutto il dovuto rispetto, mi spieghi cosa c'è da essere orgogliosi??
medicina23 Novembre 2010, 00:00 #10
Originariamente inviato da: Klontz
Non voglio fare l'uccello del malaugurio... ma credo che nel medio periodo, Facebook farà la fine di Altavista.
E' il più grande network sociale... ma anche quello di prima generazione (come lo era Altavista)... ha un notevole potenziale.. ma poco sfruttato.


Come fai a convincere milioni di persone a passare a un altro sito? C'è una capillarità, una diffusione così elevata oramai che sarebbe difficile da scalzare. E il servizio base che offre, pur semplice, è importante e funziona piuttosto bene nel far trovare e mettere in contatto conoscenti o persone vicine.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^