Anche i dati di Google Docs liberi con Data Liberation Front

Anche i dati di Google Docs liberi con Data Liberation Front

Ora da Google Takeout è possibile scaricare un archivio di tutti i propri documenti gestiti attraverso Google Docs

di pubblicata il , alle 11:23 nel canale Web
Google
 

Le web application di Google sono sempre più conosciute e utilizzate, sempre meglio integrate anche sui dispositivi mobile e offrono interessanti opportunità di condivisione anche in ambito consumer. Un elemento che però spaventa alcuni utenti è come recuperare eventualmente un domani i propri dati decidendo di passare a un servizio alternativo. Il dubbio è più che lecito: documenti di testo e altri file abitualmente gestiti con Google Docs potrebbero essere visualizzati e modificati anche con software installati in locale, o con altre web application scelte dall'utente. E trovarsi nell'impossibilità di recuperare i propri dati dal servizio Google non è uno scenario positivo.

Per risolvere questi tipi di problemi esiste un team di sviluppatori che opera sotto il nome di Data Liberation Front il cui obiettivo è proprio quello di rendere possibile la migrazione da e verso i servizi offerti da Google. Data Liberation Front sviluppa quindi soluzioni per l'import e l'export dei dati degli utenti e già in passato sono stati raggiunti importanti risultati nell'ambito dei servizi Picasa e Contacts.

A rendere possibili questi processi di import e export è la soluzione Google Takeout raggiungibile a questo indirizzo che proprio da poche ore supporta anche i dati di Google Docs. Il download dei singoli elementi è possibile direttamente dalla web application utilizzata per la gestione, ma in Google Takeout si ha l'opportunità di creare un unico archivio contenente tutti i dati gestiti attraverso i servizi Google o usando un'applicazione specifica.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
iva27 Gennaio 2012, 12:30 #1
Cari Redattori, ma usare un controllo della grammatica prima di postare no?
Non dovrebbe essere cosi' complesso o rallentare il vostro lavoro di molto.

E' un sito di news sulla tecnologia, ma porca miseria, "servio alternativo", "da e verso i servi offerte da Google", "eventualemnte"

E' il secondo articolo che becco con stafalcioni questa mattina, una volta non era cosi'... e' arrivata pure la crisi della grammatica in Italia!
Fabio Boneschi27 Gennaio 2012, 12:50 #2
-->>controllo ortografico-->>attiva modalità automatica-->>ON
ora andra sicuramente meglio, è da un hanno che lo dovevo fare! ops andrà e anno
arch++27 Gennaio 2012, 12:55 #3

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^