Cresce l'interesse dei consumatori per le soluzioni smartwatch, tra orologi e tecnologia

Cresce l'interesse dei consumatori per le soluzioni smartwatch, tra orologi e tecnologia

I dati Kantar Worldpanel confermano la crescita di interesse da parte dei consumatori verso le soluzioni smartwatch, tra le quali Apple continua a mantenere la quota principale con le soluzioni Watch

di pubblicata il , alle 11:20 nel canale Wearables
AppleWatchSmartwatch
 

La diffusione di smatwatch e fitness band a livello globale continua ad aumentare, per quanto con dinamiche differenti tra nord America e Europa come indicato nella più recente analisi in materia sviluppata da Kantar Worldpanel ComTech. In USA il 15,2% dei consumatori possiede uno smartwatch o un fitness band, dato che scende all'8,1% in Europa.

Se andiamo ad analizzare i soli dati dei prodotti smartwatch le percentuali di adozione calano sensibilmente, passando al 4,7% in USA e al 3,2% in Europa. Quello che si è registrato è però un aumento d'interesse da parte dei consumatori verso le soluzioni smartwatch. Nei 3 mesi che sono terminati con quello di luglio il 38,6% di tutte le vendite di dispositivi da polso ha interessato proprio soluzioni smartwatch in Europa; in USA questo dato è stato superiore, pari al 47%.

Apple è l'azienda che ha raccolto la principale quota di mercato tra i produttori di soluzioni smartwatch con il 33,5% in USA e il 31,8% in Europa. Questi risultati scontano il debutto della seconda generazione di dispositivi Watch dell'azienda americana, avvenuto nel corso delle ultime settimane, e che grazie all'inserimento di nuove caratteristiche come il GPS e l'impermeabilizzazione potrà portare ad espandere ulteriormente il mercato degli smartwatch.

Soluzioni di questo tipo rimangono in ogni caso posizionate su un segmento di prezzo più elevato rispetto ai fitness band. Anche per questo motivo è necessaria una progressiva correzione dei prezzi così da rendere gli smartwatch più appetibili ad un pubblico vasto interessato alle nuove tecnologie. E restando nell'ecosistema Watch di Apple la scelta di mantenere a listino anche la prima generazione di Watch, aggiornata a livello di chip, con un prezzo più contenuto punta proprio nella direzione di voler espandere la base di clienti potenzialmente interessati ad un prodotto di questo tipo.

E' in ogni caso evidente la direzione dei consumatori verso una sostituzione dei propri tradizionali orologi, in favore di soluzioni dal contenuto tecnologico superiore in grado di tenere traccia del consumo calorico, della qualità del sonno e dei passi percorsi ogni giorno. La sfida tra i produttori storici del settore tecnologico e quelli che provengono dal mondo dell'orologeria sembra sempre più basata sul compromesso: design e tradizione da un lato che si devono integrare al meglio con i benefici della tecnologia integrata al proprio polso.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
maxsy22 Settembre 2016, 12:54 #1
ma chi?
Originariamente inviato da: articolo
Nei 3 mesi che sono terminati con quello di luglio il 38,6% di tutte le vendite di dispositivi da polso ha interessato proprio soluzioni smartwatch in Europa;

quali sono le altre soluzioni da polso oltre gli smartwatch?

@produttori: fatevene una ragione, gli smartwatch sono dispositivi insulsi. specie se costano 500-600 euro
supertigrotto22 Settembre 2016, 18:17 #2

La scelta delle mode è stupida

Posso capire a chi piace la forma di un orologio classico però,uno smartwatch (io ho avuto il primo della Sony),per essere più utile,dovrebbe avere lo schermo rettangolare (meglio 16:9) per via dei contenuti da leggere e non circolare,la quale forma,limita un eventuale uso massiccio.
Avrei voluto acquistare il Galaxy Gear S ma a parte i telefoni Samsung,non lo si può collegare a nessun altro telefono (a parte Lg G2 e G3),e il Galaxy Gear manager e compatibile solo dal S2 in poi,che è circolare.
Per una volta tanto (possiedo uno yotaphone 2 e un iPhone 5) la casa della mela ha sbaragliato tutti,l'iwhatch 2 e sensibilmente superiore agli altri,l'unico che poteva dire la sua,per quanto riguarda ergonomia e praticità,era il Samsung Galaxy Gear S ma Samsung stessa lo ha castrato alla grande limitando la compatibilità.Ora aspetto uno smartwatch con schermo rettangolare che sia all'altezza dell'iwatch 2,vediamo cosa proporrà il mercato.
kiprio22 Settembre 2016, 21:13 #3
Devo dire che personalmente l'acquisto di uno smartwatch sarebbe motivato da un utilizzo da OROLOGIO, la possibilità di cambiare tipo quadrante è interessante, per qualche notifica sporadicamente e sguardo veloce al meteo... ma nient'altro! GPS ESIM e altro sono inutili cosa vogliono che si faccia di più con un orologio-smart? non possono sostituire lo smartphone. Cosa giustifica il prezzo alle stelle? è un accessorio diamine...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^