WhatsApp: in Australia una novità importante. Polizia e servizi segreti avranno accesso alle chat

WhatsApp: in Australia una novità importante. Polizia e servizi segreti avranno accesso alle chat

Un nuovo braccio di ferro tra la polizia e WhatsApp. In terra di Australia una nuova legge parlamentare permetterà agli agenti di accedere facilmente alle chat criptate. Arriverà anche da noi?

di pubblicata il , alle 16:01 nel canale Telefonia
WhatsApp
 

Il parlamento australiano sembra voler andare contro tutto e tutti almeno per quanto concerne WhatsApp e le sue "criptate" chat. L’ultima sfida ai big dell’hi-tech arriva dal Parlamento australiano che abbiamo visto ha già in parte occupato gli onori della cronaca con l'arresto della CFO di Huawei durante la scorsa settimana. Il parlamento ha ora approvato una legge che consente a polizia e servizi segreti l’accesso alle chat criptate, quindi segrete, di servizi popolari come WhatsApp. Gli utenti dunque non potranno fare molto per difendere i propri segreti in caso di necessarie indagini sulla persona.

"È molto importante dare a polizia e servizi segreti la possibilità di entrare nelle comunicazioni crittografate", ha spiegato il primo ministro australiano Scott Morrison. Le autorità australiane dunque potranno pretendere la consegna da parte di WhatsApp delle chiavi di accesso alle chat criptate degli utenti per motivi di sicurezza nazionale. Una situazione non facile che comunque sembra essere giunta ad un punto di non ritorno visto che l'approvazione della legge parlamentare è ufficiale e i servizi segreti o la polizia potranno leggere e scovare ogni contenuto all'interno del servizio di messaggistica più famoso al mondo.

WhatsApp come Apple nel 2016 con l'FBI

Come era plausibile il colosso di Mark Zuckerberg non è rimasto così felice della decisione da parte del governo australiano. Proprio in questo senso sembra che il sistema di messaggistica più famoso al mondo potrebbe anche negare alla polizia l'accesso segreto alle chat degli utenti come avvenuto da Apple con l'FBI. Proprio nel 2016 avvenne un braccio di ferro tra Apple e l'FBI che voleva a tutti i costi l'accesso alle conversazioni criptate presenti nell'iPhone del killer di San Bernardino. Accesso che l'azienda di Cupertino ha cercato di negare fin tanto che le autorità americane sono dovute ricorrere ad una società israeliana per poter "sbloccare" lo smartphone dell'imputato.

Anche in questo caso si potrebbero aprire degli scenari simili in caso di necessità da parte delle autorità australiane le quali potrebbero avere seri problemi nell'accesso alle chat segreti degli utenti a causa di un blocco da parte degli addetti ai lavori di WhatsApp.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

110 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
mminniti10 Dicembre 2018, 16:05 #1
non e' possibile, e' un complotto, l'australia non esiste.
ArtificilKid10 Dicembre 2018, 16:10 #2
Se è per uno scopo, come riportato l'es. del 2016, direi che è solo una cosa positva.
Meno lo diventa se è fatta casualmente su normali utenti.
jepessen10 Dicembre 2018, 16:13 #3
Non vedo dove sia il problema… Non e' che spippolano i messaggi a scopo marketing, si tratta di polizia che fa ricerche su indagini, dove giudici richiedono di indagare su presunti criminali, mica si passa il tempo a vedere I messaggi della morosa per vedere se ha l'amante...
xzonex10 Dicembre 2018, 16:21 #4
Originariamente inviato da: jepessen
Non vedo dove sia il problema… Non e' che spippolano i messaggi a scopo marketing, si tratta di polizia che fa ricerche su indagini, dove giudici richiedono di indagare su presunti criminali, mica si passa il tempo a vedere I messaggi della morosa per vedere se ha l'amante...


non fa una piega quindi se nel tuo quartiere abita un potenziale criminale per esempio immagino non avresti problemi ad accogliere in casa tua la polizia senza mandato e a farli frugare dentro casa tua giusto?
domthewizard10 Dicembre 2018, 16:24 #5
Originariamente inviato da: xzonex
non fa una piega quindi se nel tuo quartiere abita un potenziale criminale per esempio immagino non avresti problemi ad accogliere in casa tua la polizia senza mandato e a farli frugare dentro casa tua giusto?


se non hai niente da nascondere qual è il problema?


poi al massimo la polizia scava nel cellulare del criminale, non di quello del vicino


questa storia della privacy ormai non ha più senso, siamo controllati dalla testa ai piedi in ogni momento della giornata, il governo può anche spiare il conto corrente delle persone oneste. e ora il problema sarebbe se la polizia può o non può leggere le conversazioni di un criminale?
ashi10 Dicembre 2018, 16:27 #6
Originariamente inviato da: xzonex
non fa una piega quindi se nel tuo quartiere abita un potenziale criminale per esempio immagino non avresti problemi ad accogliere in casa tua la polizia senza mandato e a farli frugare dentro casa tua giusto?

difatti qui si parla di legge per poter accedere alle conversazioni criptate che, come le perquisizioni, vanno autorizzate dall'autorità giudiziaria
jepessen10 Dicembre 2018, 16:27 #7
Originariamente inviato da: xzonex
non fa una piega quindi se nel tuo quartiere abita un potenziale criminale per esempio immagino non avresti problemi ad accogliere in casa tua la polizia senza mandato e a farli frugare dentro casa tua giusto?


Quando si fanno delle indagini si indaga su diversi aspetti, contatti e via dicendo.. Con I messaggi esattamente come si fa nella vita reale, verificano documenti etc... Se I miei messaggi sono scambiati con lui allora possono vederli perche' sono messaggi nel SUO telefonino, non nel mio; se vogliono mettere le mani in cose mie o me lo chiedono e devo dire si, oppure devono avere un mandato, ma un mandato non si fa a cacchio come pensi tu, ma ci vogliono determinati prerequisiti.

Quindi il fatto che per indagare tizio vengono tranquillamente a frugare a casa mia e' una cosa che semplicemente non regge…
pabloski10 Dicembre 2018, 16:30 #8
Solita italianita' in molti commenti. Leggete qua va https://protonmail.com/blog/austral...encryption-law/

Lo sapete che ci sono programmatori che si stanno rivolgendo in massa ai loro avvocati a causa di questa fetenzia di legge? Alcuni stanno considerando di abbandonare l'Australia.

Ma come credete che il regime nazista inizio'? E meno male che questi sono i paladini della democrazia. La democrazia mica si fa a chiacchiere, necessita di azioni concrete. E queste vanno contro di essa.
jepessen10 Dicembre 2018, 16:35 #9
Originariamente inviato da: pabloski
Solita italianita' in molti commenti. Leggete qua va https://protonmail.com/blog/austral...encryption-law/

Lo sapete che ci sono programmatori che si stanno rivolgendo in massa ai loro avvocati a causa di questa fetenzia di legge? Alcuni stanno considerando di abbandonare l'Australia.

Ma come credete che il regime nazista inizio'? E meno male che questi sono i paladini della democrazia. La democrazia mica si fa a chiacchiere, necessita di azioni concrete. E queste vanno contro di essa.


Notizia markettara che dice semplicemente "Ehi australiani vi stanno fregando, su venite da noi che siamo piu' sicuri!!!"

Che diavolo c'entra il regime nazista? Com'e' iniziato, tu che lo sai? Si tratta di uno strumento nelle mani della polizia e come tale va trattato e giudicato. Come tutti gli strumenti in mano loro possono essere utilizzati certamente in modo sbagliato, e' per questo che esistono i giudici a dare mandati, per dirne una, invece di permettere ai poliziotti di entrare ovunque gli piaccia…
domthewizard10 Dicembre 2018, 16:36 #10
Originariamente inviato da: pabloski
Solita italianita' in molti commenti. Leggete qua va https://protonmail.com/blog/austral...encryption-law/

Lo sapete che ci sono programmatori che si stanno rivolgendo in massa ai loro avvocati a causa di questa fetenzia di legge? Alcuni stanno considerando di abbandonare l'Australia.

Ma come credete che il regime nazista inizio'? E meno male che questi sono i paladini della democrazia. La democrazia mica si fa a chiacchiere, necessita di azioni concrete. E queste vanno contro di essa.


se gli australiani vogliono favoreggiare la delinquenza facciano pure. per me, che sono un cittadino onesto e non ho nulla da nascondere, DEVONO controllare i malviventi. se poi nei controlli ci finisco pure io perchè magari ho contattato via subito questo o quel tizio che scippa la vecchie che mi controllino pure che come ho detto non ho nulla da nascondere

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^