Questi sono i 20 passcode (PIN) da non usare MAI sul vostro smartphone

Questi sono i 20 passcode (PIN) da non usare MAI sul vostro smartphone

Un'esperta in sicurezza informatica, dopo alcuni studi, ha stilato un elenco contenente 20 codici numerici di sblocco che è meglio non usare nei propri dispositivi perché facilmente indovinabili.

di pubblicata il , alle 18:01 nel canale Telefonia
AndroidAppleiPhone
 
18 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Cappej08 Aprile 2021, 07:06 #11
Originariamente inviato da: greeneye


Originariamente inviato da: gd350turbo


un grande classico
Svelgen08 Aprile 2021, 08:44 #12
Originariamente inviato da: Varg87
Ah, perché gli utenti con iPhone non hanno l'app di homebanking con la password 4321?


Io uso quella password infatti.
La protezione, non è certo determinata dalla password (che è quasi sempre composta da soli numeri e si sceglie sempre una data di nascita facile da ricordare) ma sulle notifiche push che ti arrivano sullo smartphone registrato e che puoi cambiare solo dopo esserti fatto riconoscere dalla banca stessa dove hai il conto...
tallines08 Aprile 2021, 08:49 #13
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Link alla notizia: https://www.hwupgrade.it/news/telef...hone_96750.html

Un'esperta in sicurezza informatica, dopo alcuni studi, ha stilato un elenco contenente 20 codici numerici di sblocco che è meglio non usare nei propri dispositivi perché facilmente indovinabili.

Si sapeva da mò di non usare quel tipo di password è per utonti daiiiii.........
Varg8708 Aprile 2021, 12:39 #14
Originariamente inviato da: Svelgen
Io uso quella password infatti.
La protezione, non è certo determinata dalla password (che è quasi sempre composta da soli numeri e si sceglie sempre una data di nascita facile da ricordare) ma sulle notifiche push che ti arrivano sullo smartphone registrato e che puoi cambiare solo dopo esserti fatto riconoscere dalla banca stessa dove hai il conto...


Sí, sempre che non riescano anche a clonare o emulare la SIM. È giá successo e la legge di Murphy è sempre valida, in svariati contesti.
gd350turbo08 Aprile 2021, 15:25 #15
Originariamente inviato da: Svelgen
Per la grande felicità degli hacker che hanno così potuto trafugare le foto di molte gallinelle dello spettacolo con culi e tette al vento...


Ma infatti, i vari fappening che si trovano tutt'ora !
Ma questo dimostra che puoi avere il telefono con il sistema operativo ritenuto più sicuro ed aggiornato, ma se sei un "pirla" come costoro, non serve a nulla !
Quello che fa la differenza è chi striscia le dita sul display !
Svelgen08 Aprile 2021, 17:12 #16
Originariamente inviato da: Varg87
Sí, sempre che non riescano anche a clonare o emulare la SIM. È giá successo e la legge di Murphy è sempre valida, in svariati contesti.


Vabbè allora può anche arrivare quello che intercetta il numero di telefono della banca dalla colonnina di diramazione (chi lavora in certi contesti sa come si fa), ti chiama e si finge della banca. Ogni sistema ha il suo punto debole. Ma in home banking la password è l'ultimo dei problemi visto che, insieme alla userID che usi per accedere, è composta da soli numeri.
In ogni caso, se la frode è lato gestione token sistema a doppia verifica, i soldi che spariscono rientrano sul conto perché la responsabilità è unicamente della banca.
Varg8708 Aprile 2021, 18:32 #17
Originariamente inviato da: Svelgen
In ogni caso, se la frode è lato gestione token sistema a doppia verifica, i soldi che spariscono rientrano sul conto perché la responsabilità è unicamente della banca.


Non se la banca riesce a dimostrare che il malcapitato usava il nome del cane come password. Usare una password insicura è una tua responsabilità.
Svelgen09 Aprile 2021, 09:46 #18
Originariamente inviato da: Varg87
Non se la banca riesce a dimostrare che il malcapitato usava il nome del cane come password. Usare una password insicura è una tua responsabilità.


In home banking quasi mai puoi cambiare lo userID che, ripeto, è composto da SOLI caratteri numerici. E la password idem...puoi sceglierla solo composta da numeri.
Non è lì che basano la sicurezza, ma lato server e dispositivi associati al conto che vengono verificati "de visu". Ovviamente poi ti fanno sempre notare con banner e altre informazioni che loro, non ti chiameranno mai ne ti manderanno SMS dove ti richiedono codici e altro.
Dopodichè, resta da vedere se in fase di scelta della password, con l'home banking di diano la possibilità di scegliere 3421. Io ho forti dubbi a riguardo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^