Huawei potrebbe cedere le proprie tecnologie 5G ad un acquirente interessato

Huawei potrebbe cedere le proprie tecnologie 5G ad un acquirente interessato

Huawei potrebbe vendere le proprie tecnologie e il hnow-how sul 5G ad azienda interessata, non meglio specificata, lasciandosi però la possibilità di continuare lo sviluppo in futuro: una compensazione per gli effetti del ban del governo USA

di pubblicata il , alle 09:01 nel canale Telefonia
Huawei5G
 

Huawei potrebbe perseguire una operazione di cessione di tutti i propri brevetti, delle licenze, del codice e del hnow-how legato allo sviluppo di tecnologia 5G. Lo ha affermato il fondatore e CEO dell'azienda Ren Zhengfen, nel contesto di una intervista rilaciata a The Economist.

Si tratterebbe di cedere di fatto una parte dell'azienda, essendo il business delle telecomunicazioni così fortemente radicato in Huawei, ad un concorrente o ad azienda che voglia entrare nel settore dei sistemi 5G acquisendo tecnologia proprietaria già ora disponibile per il mercato.

L'accordo permetterebbe all'acquirente di modificare il codice sorgente sviluppato da Huawei, così da venire incontro a tutti i dubbi circa la sicurezza delle tecnologie Huawei soprattutto con riferimento a possibili attività di monitoraggio messe in atto dal governo cinese.

HuaweiEstate_720.jpg

D'altro canto, Huawei si riserverebbe la possibilità di continuare a sviluppare tecnologie legate alle comunicazioni 5G per propri prodotti: tutt'altro che un'uscita di scena da questo mercato, quindi, e del resto difficile pensare che Huawei voglia rinunciare rapidamente ad un settore che viene da tutti indicato come fondamentale per lo sviluppo tecnologico.

Ren Zhengfen ritiene che questa operazione permetterebbe di aprire il mercato in modo diverso a quanto avvenga ora, permettendo a molte aziende occidentali di diventare un riferimento nel mondo delle tecnologie 5G. Un'azienda occidentale che dovesse rilevare da Huawei tutto il suo bagaglio tecnologico legato al 5G avrebbe la possibilità di instaurare rapidamente tutte le relazioni di business che in questo momento sono precluse a Huawei, complici le considerazioni legate alla sicurezza dei dati avviate dall'amministrazione Trump nella propria contrapposizione con il governo cinese.

Resta da capire quali aziende potrebbero essere interessate a rilevare questo business da Huawei, e soprattutto quali ne avrebbero la forza commerciale. Una operazione di questo tipo è di difficile quantificazione, ma pare scontato pensare che possa valere decine di miliardi di dollari USA visti gli investimenti portati avanti da Huawei nel corso degli anni.

Anche trovando un potenziale acquirente resta da valutare se Huawei vorrà completare una operazione di questo tipo. Lo scenario che si prospetta è sicuramente interessante, quantomeno sulla carta. Huawei incasserebbe una cifra considerevole, di fatto a compensazione di tutto il business con operatori esteri che sembra al momento precluso, ferma restando la possibilità di continuare a sviluppare tecnologia 5G che continierà a offrire a quelle aziende (e a quegli stati) che non hanno problemi a instaurare con lei relazioni commerciali.

Quello che è certo è l'interesse generale verso lo sviluppo di tecnologie 5G, viste come chiave di svolta per lo sviluppo futuro delle differenti economie a livello globale. Settore nel quale Huawei riveste un ruolo fondamentale con le proprie tecnologie, e che potrebbe continuare a mantenere per quanto in modo indiretto attraverso un partner acquirente. Chi questo sia, però, rimane ancora un mistero.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^