Huawei: ecco la lista ufficiale degli smartphone che verranno aggiornati ad Android Q

Huawei: ecco la lista ufficiale degli smartphone che verranno aggiornati ad Android Q

L'azienda cinese decide di chiarire la situazione sull'aggiornamento dei propri smartphone al nuovo Android Q e lo fa pubblicando una pagina ufficiale sul proprio sito capace di rispondere ad alcune domande ma soprattutto stilando la lista dei device. Eccola.

di pubblicata il , alle 17:41 nel canale Telefonia
HuaweiAndroidGoogle
 

Huawei decide di avvicinarsi ancora di più ai propri utenti in questo momento per nulla facile che sta vivendo. Abbiamo visto nel corso di queste ultime settimane come dagli USA, il presidente Donald Trump, abbia promulgato un "ban" esecutivo che mette in qualche modo fuorigioco l'azienda di Richard Yu, Huawei. Un ordine esecutivo, quello americano, pronto ad impedire alle aziende americane di utilizzare apparati per le telecomunicazioni prodotti da fornitori che potrebbero costituire una minaccia effettiva per la sicurezza nazionale americana. 

Il caos ha subito regnato fortemente con gli utenti in preda a difficoltà nel capire effettivamente che fine avrebbero fatto i propri smartphone a marchio Huawei e soprattutto cosa sarebbe successo nel prossimo futuro ai device acquistati o magari da acquistare. Nel corso dei giorni abbiamo visto come la situazione del ban si sia leggermente alleggerita con la riammissione dell'azienda cinese nelle associazioni o organi fondamentali per la realizzazione e la messa in commercio degli smartphone o di altri dispositivi tecnologici. Non solo perché Google, prima azienda a dichiarare l'assenza futura del supporto di Android a Huawei, ha riammesso il Mate 20 Pro nel programma Beta di Android Q aprendo dunque uno spiraglio positivo.

Huawei: Android Q in arrivo per questi smartphone

Il rapporto tra l'azienda cinese e i suoi utenti è decisamente forte e questo ha comportato la volontà da parte di Huawei di rispondere per quanto possibile a tutte le domande che gli utenti in questi giorni si sono posti e si stanno ancora ponendo nei confronti degli smartphone Huawei in vendita, in arrivo e in progettazione.

Per questo Huawei ha deciso di pubblicare sul proprio sito ufficiale un post in cui cerca di rispondere chiaramente ai dubbi degli utenti chiarendo, per quanto possibile, il futuro. Tra le varie risponde ecco che Huawei decide di stilare una vera e propria lista degli smartphone nei quali l'azienda porterà Android Q, il nuovo aggiornamento di Google, presentato poche settimane fa al Google I/O 2019. Come si legge dalla nota ufficiale di Huawei:

"Siamo convinti che i nostri device più popolari, inclusa la serie P30, potranno ricevere l’aggiornamento ad Android Q. Collaboriamo da molto tempo con molte terze parti per far si che I device possano ricevere gli aggiornamenti ad Android Q. Preparativi e test tecnici sono già iniziati da tempo su oltre 13 device. Il Mate 20 Pro ha, ad esempio, già ricevuto l’approvazione per ricevere Android Q quando sarà rilasciato da Google".

Successivamente l'azienda appunto rilascia anche la lista degli smartphone:

  • Huawei P30 Pro
  • Huawei P30
  • Huawei P30 lite
  • Huawei Mate 20 X (5G)
  • Huawei Mate 20 Pro
  • Huawei Mate 20
  • Huawei P smart Z
  • Huawei P smart+ 2019
  • Huawei P smart 2019
  • Huawei P20 Pro
  • Huawei P20
  • Huawei Mate 10 Pro
  • Huawei PORSCHE DESIGN Mate 10

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^