HP Elite X3 è il nome commerciale del Windows 10 Mobile di HP | Rumor

HP Elite X3 è il nome commerciale del Windows 10 Mobile di HP | Rumor

Si moltiplicano le indiscrezioni sul possibile ingresso di HP nel mercato dei dispositivi Windows 10 Mobile. Secondo il leaker Evleaks, HP Falcon, questo il nome in codice del terminale, sarà commercializzato come HP Elite X3.

di pubblicata il , alle 17:31 nel canale Telefonia
Windows
 

I rumor sul possibile ingresso di HP nel mercato dei dispositivi Windows 10 Mobile non sono stati diffusi in maniera isolata nei mesi scorsi ed ulteriori tasselli continuano ad essere aggiunti ad un mosaico che sembra effettivamente confermare i piani dell'azienda volti ad espandere la lunga partnership con Microsoft puntando al settore mobile.

L'ultimo indizio in ordine di tempo è quello proveniente da Evan Blass, leaker ritenuto affidabile e conosciuto nel web anche come Evleaks. Blass afferma nello specifico che HP Falcon, equipaggiato con Windows 10 Mobile, è in arrivo e che verrà commercializzato con il nome di HP Elite X3. Il dato da sottolineare riguarda il riferimento esplicito a Windows 10 Mobile e non a Windows 10, circostanza che colloca il prodotto nella categoria degli smartphone/phablet (in linea teorica anche in quella dei tablet, anche se, al momento, tablet Windows 10 Mobile non sono diffusi su larga scala - Alcatel Pixi 3 è uno degli esempi più recenti).

Quanto afferma Evleaks trova riscontro in una serie di indizi su HP Falcon diffusi nei mesi scorsi. Il device è stato avvistato nel benchmark GFX Bench nel mese di dicembre 2015, successivamente, anche le statistiche pubblicate da AdDuplex alla fine dello stesso mese hanno confermato l'esistenza del dispositivo. Da ultimo, nello stesso periodo, il sito tedesco Dr.Windows, ha dichiarato che HP potrebbe decidere di sollevare il sipario sul terminale in occasione del Mobile World Congress 2016. Vari indizi provenienti da più fonti, parte delle quali sono molto affidabili, vanno tutti nella stessa direzione. 

Il prospetto hardware del terminale non è ancora delineato con chiarezza, visto che gli "avvistamenti" che hanno riguardato HP Falcon sono stati piuttosto controversi: AdDuplex aveva rilevato un display da 5.4", mentre per GFXBench lo schermo avrebbe una diagonale da 5.8" e risoluzione QHD. Sempre GFXBench aveva individuato nel SoC Snapdragon 820, nei 3GB di RAM e nella cam posteriore da 20MP, associata ad una anteriore da 13MP, i principali pilastri della piattaforma hardware. Caratteristiche non confermate da Evleaks, nè da altre fonti, per il momento.

I motivi di interesse legati al nuovo rumor trascendono il prodotto in sé. Come ricordato in più occasioni, il segmento Windows 10 Mobile è caratterizzato da un'offerta tutt'altro che diversificata. Oltre il 96% dei modelli che formano la base installata Windows Phone e Windows 10 Mobile è formata da smartphone Lumia (dati AdDuplex gennaio) e i principali top brand del mercato continuano a mostrare un atteggiamento di diffidenza nei confronti di Windows 10 Mobile. E' facile comprendere che se "big" come HP dovessero scegliere di supportare attivamente Windows 10 Mobile ciò potrebbe produrre effetti positivi per l'intero ecosistema. Per il momento, si resta in attesa di ulteriori conferme sul presunto Windows 10 Mobile di HP.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
uc8412 Febbraio 2016, 18:48 #1
l'unico, grande vantaggio, che Windows Mobile ha su iOS e Android, è l'essere pronto per l'utenza business/enterprise: completa integrazione con Exchange, Active Directory, Group Policy, etc.

non solo HP, ma anche Dell e Lenovo hanno le reti commerciali adatte per vendere vagonate di Windows Phones, e non mi dispiacerebbe per niente vedere un po' di competizione tra di loro per sviluppare un nuovo mercato, introducendo in ambito mobile la stessa segmentazione (basata sulla qualità, innanzitutto) che esiste tra pc consumer e professionali.

Android e iOS sono e rimarranno piattaforme consumer... e i dipendenti e dipartimenti IT delle medie e grandi aziende non avrebbero che vantaggi a poter utilizzare una piattaforma come Windows Phone che si integri nativamente con le soluzioni che già utilizzano su server e pc.
DukeIT12 Febbraio 2016, 19:48 #2
Io ho l'impressione che, se veramente le aziende potessero trarre vantaggio dall'utilizzo di WP... l'avrebbero già adottato.

Detto questo, mi sembra (anche con questo accordo), che MS stia facendo l'impossibile. Se la stampa estera sta martellando come avviene qui in Italia, qualora Windows non dovesse ritagliarsi nemmeno ora una fetta di mercato decente o perlomeno dare segnali positivi, la vedo dura possa farlo in futuro.
deggial13 Febbraio 2016, 08:53 #3
Originariamente inviato da: DukeIT
Io ho l'impressione che, se veramente le aziende potessero trarre vantaggio dall'utilizzo di WP... l'avrebbero già adottato.

Detto questo, mi sembra (anche con questo accordo), che MS stia facendo l'impossibile. Se la stampa estera sta martellando come avviene qui in Italia, qualora Windows non dovesse ritagliarsi nemmeno ora una fetta di mercato decente o perlomeno dare segnali positivi, la vedo dura possa farlo in futuro.


Il punto è che le aziende trarrebbero veramente vantaggio da Windows Phone, per l'integrazione con i servizi server come detto da uc84 (supporto completo a exchange, AD, GP, aggiornamenti con WSUS, ecc...) e anche per Continuum (siamo sulla strada per poter eliminare il portatile, soprattutto per i dirigenti che usano solamente email/word/excel)

Il punto è che se il capo vuole l'Iphone, il reparto IT può fare ben poco per convincerlo di tutti i vantaggi di un Lumia.
djfix1313 Febbraio 2016, 09:49 #4
io non riesco ancora a capire bene:
i processori che supportano windows 10 pieno ci sono (x64 addirittura) con consumi di manco 2W a pieno carico; a parere mio basterebbe avere uno smartphone con UI mobile quando opera come semplice smartphone e UI desktop quando collegato esternamente via USB-C; questo accrocchio win-mobile con hw che supporta chromium ma che non esegue applicazioni x86 ed ha bisogno di una docking apposta esterna è una porcata ed è per questo che i big non si piazzano questa roba in listino.

M$ ha potenzialità di mercato assurde ma non riesce a sfruttarle, se aspetta ancora un po' l'idea del vero all in one gliela soffia Apple.
Pino9013 Febbraio 2016, 16:42 #5
Originariamente inviato da: djfix13
io non riesco ancora a capire bene:
i processori che supportano windows 10 pieno ci sono (x64 addirittura) con consumi di manco 2W a pieno carico; a parere mio basterebbe avere uno smartphone con UI mobile quando opera come semplice smartphone e UI desktop quando collegato esternamente via USB-C; questo accrocchio win-mobile con hw che supporta chromium ma che non esegue applicazioni x86 ed ha bisogno di una docking apposta esterna è una porcata ed è per questo che i big non si piazzano questa roba in listino.



Hanno specificato che non lo faranno e che l'esperienza desktop con app x86 sarà ad appannaggio unico dei computer. L'unico desktop che vedremo sugli smartphone sarà quello di Continuum.

Io sono d'accordo con te, un accrocchio del genere magari con un core m e 4GB di RAM sarebbe un ottimo "notebook replacement", ma dal punto di vista di MS non conviene: tutti continuerebbero ad usare i programmi x86, mentre così forzano utenza e sviluppatori ad usare lo Store e la nuova piattaforma. Insomma, ci stanno provando in tutti i modi!

M$ ha potenzialità di mercato assurde ma non riesce a sfruttarle, se aspetta ancora un po' l'idea del vero all in one gliela soffia Apple.


E vedrai che sarà il migliore di sempre!
lucusta15 Febbraio 2016, 11:59 #6
...io ricordo che in una compagnia dovo ho lavorato sono stati costretti a mandare in giro dei consulenti dell'IT centrale per configurare i terminali iOS e Android; la gente li riusciva ad usare praticamente solo come cordless, e si doveva portare dietro il notebook per usare l'infrastruttura di rete (su azure).
WP l'avrebbero configurato da remoto dall'IT locale.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^