Cellulari sugli aerei: Air France e Wind in prima fila

Cellulari sugli aerei: Air France e Wind in prima fila

Dopo il primo ok dell'Unione Europea Air France e Wind si attivano subito per fornire il servizio anche in Italia

di Roberto Colombo pubblicata il , alle 11:52 nel canale Telefonia
WIND
 

L'Unione Europea ha da poco dato la sua approvazione in via preliminare al ritorno dei cellulari sugli aerei e, come riporta EUObserver, gli stati membri hanno sei mesi di tempo per implemetare i nuovi regolamenti sul loro territorio. Se un operatore riceverà autorizzazione da un governo nazionale ad operare sui voli, automaticamente questa varrà su tutto il territorio dell'unione.

Sottolinea Viviane Reding, commissario europeo per le telecomunicazioni che la prima sperimentazione in corso servirà anche per avere un'idea dei costi effettivi del servizio. Se questo dovesse risultare troppo oneroso per i consumatori potrebbe non superare la fase di sperimentazione.

Tra i vettori che hanno già iniziato i test c'è Air France e, come riporta CorriereBlog, è Wind l'operatore prescelto per fornire il servizio in Italia. La sperimentazione del vettore è attiva su un veivolo, al momento, un AirBus A318 in servizio su tratte italiane ed europee.

Attualmente possono accedere al servizio i clienti che hanno abbonamenti attivi, mentre per le carte prepagate è necessario attendere ancora un po' di tempo. Anche gli altri operatori hanno attivato contatti per fornire il servizio sugli aerei. I costi? 4 euro al minuto per le chiamate effettuate, di 2 euro per quelle entranti e 1,5 euro per gli sms. Staremo a vedere cosa ne penserà il commissario Reding.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
RealB33rM4n10 Aprile 2008, 12:14 #1
ma l'unico posto dove si poteva stare in pace senza essere tormentati dallle peggio suonerie me lo volete rovinare?
bLaCkMeTaL10 Aprile 2008, 12:25 #2
stai tranquillo che con quei prezzi vedrai che tutti diventano parsimoniosi (tranne, forse, gli utenti business...).
ioanmocanu10 Aprile 2008, 12:28 #3

un altro....

furto legale. Gli operatori si inventano di tutto per prenderci i quattrini. Immagino che se accendi il cellulare dopo l'atteraggio e che fai un sms per dire a chi ti aspetta che sei atterato ti farano pagare un sms come se fossi in volo.
goldorak10 Aprile 2008, 12:31 #4
Originariamente inviato da: ioanmocanu
furto legale. Gli operatori si inventano di tutto per prenderci i quattrini. Immagino che se accendi il cellulare dopo l'atteraggio e che fai un sms per dire a chi ti aspetta che sei atterato ti farano pagare un sms come se fossi in volo.


Mandare l'sms quando scendi dall'aereo ti sembra assurdo ?
Io dico che le companie fanno bene a spolpare gli utenti in queste situazioni.
papafoxtrot10 Aprile 2008, 12:42 #5
Roba da matti!
4 euro al minuto e 1 euro e mezzo per uno stupido sms!!!
papafoxtrot10 Aprile 2008, 12:43 #6
Piuttosto faccio una selezione manuale della rete, mi collego a quella a terra e telefono!

Sempre che non caschi l'aeroplano..
LZar10 Aprile 2008, 13:17 #7
Mah! Considerando che quando voli, escludendo tratte intercontinentali, in genere passi più tempo in aeroporto o sul taxi tra aeroporto e destinazione che per il volo effettivo, mi sembra più logico pianificare eventuali conference calls in questi tempi morti che nel viaggio aereo vero e proprio. Per le telefonate private, spendere 4 euro al minuto mi pare assurdo a meno di poterle mettere in nota spesa ...
gpc10 Aprile 2008, 13:45 #8
Ma mettessero anche 20€ al minuto, l'importante sarebbe che la metà della tariffa servisse per rimborso a tutti i passeggeri che lasciano il cellulare spento e che si devono sorbire la rottura di palle delle suonerie cafone degli italiani cafoni che magari parlerebbero pure a voce alta!
ziozetti10 Aprile 2008, 14:07 #9
Originariamente inviato da: gpc
Ma mettessero anche 20€ al minuto, l'importante sarebbe che la metà della tariffa servisse per rimborso a tutti i passeggeri che lasciano il cellulare spento e che si devono sorbire la rottura di palle delle suonerie cafone degli italiani cafoni che magari parlerebbero pure a voce alta!

In effetti i prezzi dal telefono di bordo (dove previsto) sono su quella cifra... 20 $ al minuto...
ziozetti10 Aprile 2008, 14:08 #10
Originariamente inviato da: papafoxtrot
Roba da matti!
4 euro al minuto e 1 euro e mezzo per uno stupido sms!!!


Originariamente inviato da: papafoxtrot
Piuttosto faccio una selezione manuale della rete, mi collego a quella a terra e telefono!

Sempre che non caschi l'aeroplano..

Uhm... devi trovare un ripetitore bello forte...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^