Thecus N5810PRO: il NAS con la batteria incorporata

Thecus N5810PRO: il NAS con la batteria incorporata

La proposta Thecus N5810PRO si rivolge agli utenti domestici con grandi esigenze di archiviazione dei dati, oltre che ai piccoli e medi uffici: la presenza di 5 slot per hard disk si affianca a molte connessioni gigabit e a una batteria tampone che protegge in caso di blackout

di pubblicata il , alle 17:23 nel canale Storage
ThecusIntelCeleron
 

In più occasioni abbiamo avuto modo di trattare soluzioni NAS sulle pagine di Hardware Upgrade, passando dai modelli più semplici capaci di ospitare due hard disk quale massimo sino alle proposte indirizzate agli utilizzi in piccoli e medi uffici. La logica alla base di questi prodotti è in buona sostanza comune a tutti: una serie di hard disk sono installati in uno chassis, nel quale trova posto una scheda madre con un processore e della memoria dedicata. Completano la dotazione una o più schede di rete e connettori USB per periferiche esterne.

[HWUVIDEO="2053"]Thecus N5810PRO[/HWUVIDEO]

Cuore del NAS è il sistema operativo, tipicamente sviluppato sulla base di una distribuzione Linux che viene customizzata dal produttore del dispositivo per adattarla alle caratteristiche del prodotto e alle funzionalità che via software si vogliono abilitare. Le più recenti evoluzioni hanno portato i produttori di NAS a sviluppare dei veri e propri APP store all'interno dei propri prodotti, rendendo in questo modo accessibili alcune applicazioni specifiche con le quali poter estendere le modalità di utilizzo dei NAS rispetto a quella tradizionale di periferica per il backup e la condivisione di dati.

Al crescere del numero di hard disk che possono venir installati nel NAS ne aumenta la complessità: da un lato si rendono accessibili modalità Raid più sofisticate, come quelle Raid 5 e Raid 6 che richiedono come minimo la presenza di 3 oppure 4 hard disk per poter venire configurate. L'architettura hardware prevede la presenza di un processore più o meno potente, quasi sempre un modello con architettura x86 derivato dal tradizionale mondo dei PC fatta eccezione per le proposte entry level che si servono di SoC specifici viste le più contenute necessità di calcolo. Una CPU potente viene richiesta per garantire tempi di configurazione che siano i più contenuti possibile, oltre ad una risposta complessiva rapida quando al NAS accedono più sistemi contemporaneamente.

thecus_n5810_5.jpg (167322 bytes)

Oggetto di questo articolo è il NAS Thecus N5810PRO, una soluzione che può ospitare sino a 5 hard disk e che per questo motivo è rivolta tanto all'utente domestico più avanzato quanto al piccolo e medio ufficio. E' dotato di processore Intel Celeron J1900, una soluzione quad core che è abbinata a 4 Gbytes di memoria DDR3 espandibili sino a un massimo di 8 Gbytes. Tutti i componenti sono montati nella parte frontale, dove trovano posto i 5 cassettini per gli hard disk dotati di chiave di blocco indipendente, un connettore USB 3.0 per periferiche esterne, i led di funzionamento e un display che mostra in rotazione alcune informazioni sullo stato di funzionamento dell'unità. Ai dati del display è possibile accedere attraverso una serie di pulsanti posizionati nella parte inferiore, per quanto la maggior parte dei dati di funzionamento dell'unità sia accessibile da interfaccia web.

thecus_n5810_4.jpg (165488 bytes)

Una volta installati gli hard disk nei cassettini e collegata l'unità alla rete, è possibile procedere alla configurazione iniziale: Thecus N5810PRO si avvia con un indirizzo IP preconfigurato, permettendo l'accesso da un PC configurato nella stessa rete via interfaccia web. Sarà possibile, fatto questo, modificare l'IP del NAS a seconda delle proprie preferenze oltre a dare il via alla configurazione della catena Raid scelta per gli hard disk installati. Le opzioni variano a seconda del numero di hard disk installati passando da quelle Raid 0 e Raid 1, con un minimo di due hard disk, sino a quella Raid 5 con almeno 3 hard disk e Raid 6 e Raid 10 accessibili con almeno 4 hard disk installati. E' ovviamente possibile creare una configurazione JBOD (Just a Bunch of Disks), grazie alla quale unificare la capacità di tutti gli hard disk installati come se si trattasse di una singola unità.

thecus_n5810_1.jpg (68766 bytes)

L'interfaccia di amministrazione è indicata con il nome di Thecus OS, giunta alla versione 3. L'approccio è molto simile a quanto abbiamo visto con le soluzioni Synology: da varie icone è possibile accedere ai menu di configurazione del NAS, passando dalle impostazioni di funzionamento alla configurazione degli account utenti a quello dello spazio di condivisione. Non manca l'App Center, nel quale si può avere accesso al download di differenti applicazioni che implementano nel NAS alcuni servizi avanzati al pari di quanto visto proporre dalle altre aziende impegnate nel settore. Un approccio di questo tipo trova motivo di esistere proprio nella natura dei NAS, di fatto diventati dei mini server in grado sia di operare per le tradizionali operazioni di backup e storage dei dati sia di gestire servizi più complessi come ad esempio quelli di un server web. Tendiamo a ritenere che l'acquisto di un NAS debba essere principalmente legato alle necessità di archiviazione e sicurezza dei propri dati più che per altre funzionalità accessorie, ma l'espandibilità in termini di funzioni che i recenti OS per NAS mettono a disposizione rappresenta un passo in avanti sicuramente benvenuto.

thecus_n5810_2.jpg (168952 bytes)

Nella parte posteriore di Thecus N5810PRO troviamo la ventola di raffreddamento, che espelle aria aspirata dalla parte frontale e fatta passare tra i componenti interni e gli hard disk; non mancano 4 porte USB, 2 in standard 2.0 e 2 di tipo 3.0, accanto al connettore di rete Gigabit e a 4 ulteriori porte Gigabit configurabili in modalità load balancing così da assicurare più elevata ridondanza di funzionamento. Nella parte inferiore troviamo una predisposizione per un accessorio opzionale: si tratta di una batteria da 2.000mAh, che entra in funzione nel momento in cui dovesse venire a mancare l'alimentazione di rete così da permettere di spegnere in sequenza corretta il NAS ed evitare la perdita accidentale di dati. Non manca infine un connettore HDMI per uno schermo, così da collegare direttamente il nostro NAS ad un televisore e inviare a questo contenuti multimediali.

thecus_n5810_3.jpg (73557 bytes)

Thecus N5810PRO è disponibile sul mercato ad un prezzo IVA inclusa di circa 650,00€, sprovvisto di hard disk. Si tratta di una cifra allineata a quella di altri modelli capaci di ospitare sino ad un massimo di 5 hard disk, con approccio speculare in termini di modalità Raid configurabili e di funzionalità avanzate messe a disposizione. Thecus offre una seconda versione di NAS, indicata con il nome di N5810: le caratteristiche tecniche sono invariate fatta eccezione per la batteria tampone che è assente e per le schede di rete che sono due. Per questa versione il prezzo è di circa 550,00€ sempre IVA inclusa e senza hard disk.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^