OCZ presenta la gamma Vertex 3.20, dotata di chip a 20nm

OCZ presenta la gamma Vertex 3.20, dotata di chip a 20nm

Nuova gamma di SSD in casa OCZ, che presenta la nuova famiglia di SSD Vertex 3.20 dotata di chip NAND Flash a 20nm. Di fatto siamo di fronte a un aggiornamento dei chip per una serie già nota.

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 09:01 nel canale Storage
OCZ
 

Techpowerup ci informa della presentazione, da parte di OCZ, di una nuova famiglia di SSD che va sotto il nome di OCZ Vertex 3.20.  Gli appassionati potranno rimanere leggermente perplessi, poiché di fatto la famiglia di SSD Vertex 3 è vecchia, per quanto ancora apprezzata. In effetti siamo di fronte alle stesse unità già note, con il semplice aggiornamento a livello di chip che ora sono realizzati a 20nm.

La serie originale Vertex 3, all'atto della sua presentazione, era invece un po' alla mercé del destino dal punto di vista dei chip utilizzati, poiché se ne trovavano con chip Intel, Spectek e Hynix, realizzati con differenti processi produttivi come 25nm, 32nm e 34nm. Diciamo che OCZ ha fatto un po' di ordine, ridando linfa al proprio modello SATA 6Gbps dotato di controller SandForce.

Le prestazioni sono quelle tipiche degli SSD della fascia alta SATA 6Gbps, ovvero 550 MB/s in lettura,  520 MB/s in scrittura e oltre 65,000 IOPS in random read 4K. L'adozione dei nuovi chip dovrebbe aumentare la longevità delle nuove unità, così come ridurre i consumi.

OCZ

I tagli disponibili sono di 120 e 240GB, mentre la garanzia è di tre anni. Non vi sono attualmente indicazioni riguardanti i prezzi, per i quali occorrerà attendere ancora un po' di tempo, tenendo d'occhio gli shop online del settore.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
calabar20 Febbraio 2013, 09:56 #1
Spero non succeda come l'ultima volta che hanno sostituito le celle nand con quelle di processo inferiore usando controller inadeguati per gestirle, con pessimi risultati.
s12a20 Febbraio 2013, 10:24 #2
Oltre a quelle di processo inferiore (più piccolo?) La OCZ ha utilizzato in passato NAND di seconda scelta (con difetti produttivi, non adatte ad usi intensivi come per gli SSD):

http://blog.macsales.com/9438-not-a...story-continues

Considerato fra l'altro che i nuovi Vector non sembrano andare benissimo dal punto di vista dell'affidabilità, mi guarderei bene dall'acquistare uno di questi modelli.

Se aveva una reputazione, la OCZ se l'è giocata completamente con i suoi SSD.
molochgrifone20 Febbraio 2013, 10:37 #3
Originariamente inviato da: s12a
Oltre a quelle di processo inferiore (più piccolo?) La OCZ ha utilizzato in passato NAND di seconda scelta (con difetti produttivi, non adatte ad usi intensivi come per gli SSD):

http://blog.macsales.com/9438-not-a...story-continues

Considerato fra l'altro che i nuovi Vector non sembrano andare benissimo dal punto di vista dell'affidabilità, mi guarderei bene dall'acquistare uno di questi modelli.

Se aveva una reputazione, la OCZ se l'è giocata completamente con i suoi SSD.


Beh, l'articolo da te linkato è vecchio e quantomeno un minimo di parte, come riferimento non è granché. Più interessante imho la tua affermazione sui problemi di affidabilità dei Vector, tanto più che volevo consigliarli a un amico, qualche link?
s12a20 Febbraio 2013, 10:50 #4
Originariamente inviato da: molochgrifone
Beh, l'articolo da te linkato è vecchio e quantomeno un minimo di parte, come riferimento non è granché.

Per questo ho scritto "in passato". Per evidenziare una delle pratiche poco serie che la OCZ ha adottato nel corso del tempo. Poi magari semplicemente proveniva da una partita di prodotti contraffatti, tutto possibile.

Più interessante imho la tua affermazione sui problemi di affidabilità dei Vector, tanto più che volevo consigliarli a un amico, qualche link?

Se mi chiedi dati oggettivi e scientifici non ne ho sui Vector, mi baso sui feedback ei commenti della gente su gruppi di discussione e forum in merito, e non mi sembra che la storia sia cambiata significativamente rispetto ai modelli del "vecchio corso". BSOD, drive che muoiono di punto in bianco e così via.

Gli SSD OCZ sono (stati?) quelli con i tassi di RMA più alti del mercato in ogni caso, con alcuni modelli da percentuali allucinanti. Da hardware.fr, statistiche del 2012:

http://www.hardware.fr/articles/862-7/ssd.html
molochgrifone20 Febbraio 2013, 10:52 #5
Originariamente inviato da: s12a
Per questo ho scritto "in passato". Per evidenziare una delle pratiche poco serie che la OCZ ha adottato nel corso del tempo. Poi magari semplicemente proveniva da una partita di prodotti contraffatti, tutto possibile.


Se mi chiedi dati oggettivi e scientifici non ne ho sui Vector, mi baso sui feedback ei commenti della gente su gruppi di discussione e forum in merito, e non mi sembra che la storia sia cambiata significativamente rispetto ai modelli del "vecchio corso". BSOD, drive che muoiono di punto in bianco e così via.

Gli SSD OCZ sono (stati?) quelli con i tassi di RMA più alti del mercato in ogni caso, con alcuni modelli da percentuali allucinanti. Da hardware.fr, statistiche del 2012:

http://www.hardware.fr/articles/862-7/ssd.html


Ora mi spulcio due dati, grazie. Devo giusto farli prendere a un amico, nel caso lo farò orientare altrove.
s12a20 Febbraio 2013, 10:55 #6
C'era anche questo che mi sono scordato di aggiungere, un po' più recente dell'altro link:

http://www.hardware.fr/articles/881-7/ssd.html

Comunque, in teoria, dal Vector in poi la OCZ ha avuto un riassestamento (sono cambiati management, strategia di mercato, ecc). Magari i dati dell'anno prossimo saranno più favorevoli, ma per il momento io non mi fiderei. Chi vuole tentare la sorte, si accomodi.
Mparlav20 Febbraio 2013, 11:39 #7
Le asincrone 20nm sono in giro da un po' sugli Agility3.
Finalmente stanno arrivando anche le sincrone anche per gli "altri" (gli Intel 335 sono in giro da mesi)
Per il prezzo: i Sandisk Extreme 240GB viaggiano sui 150-160 euro, con le toggle nand 24nm. Gli Intel 335 240Gb vengono 170-180 euro.
E soprattutto i Samsung 840 250GB si trovano a 140-150 euro.

A mio avviso OCZ non potrà vendere a più di 140 euro il 240GB
Lithios20 Febbraio 2013, 12:30 #8
Ma sbaglio o ormai le prestazioni di questi SSD si son tutte bene o male livellate? Forse stan migliorando nella scrittura random, bho... ma diciamo che il botto grosso è finito.
moddingpark20 Febbraio 2013, 19:18 #9
Originariamente inviato da: s12a
C'era anche questo che mi sono scordato di aggiungere, un po' più recente dell'altro link:

http://www.hardware.fr/articles/881-7/ssd.html

Comunque, in teoria, dal Vector in poi la OCZ ha avuto un riassestamento (sono cambiati management, strategia di mercato, ecc). Magari i dati dell'anno prossimo saranno più favorevoli, ma per il momento io non mi fiderei. Chi vuole tentare la sorte, si accomodi.


Secondo quel sito OCZ possiederà anche il tasso di RMA maggiore tra i maggiori produttori di SSD, è anche vero però che l'articolo è di 9 mesi fa e nell'elenco manca all'appello la nuova serie Vertex 4.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^