Intel commercializza i nuovi SSD PCIe M.2 con chip QLC della serie 660p, con prezzi molto interessanti

Intel commercializza i nuovi SSD PCIe M.2 con chip QLC della serie 660p, con prezzi molto interessanti

Sempre più agguerrito il settore degli SSD PCIe NVMe consumer, come dimostra la commercializzazione da parte di Intel di una nuova serie destinata proprio a questa fascia di prodotti. Intel 660p, con form factor M.2, promette buone cose già dal momento del lancio. Vediamo quali

di pubblicata il , alle 15:21 nel canale Storage
Intel
 

Intel è sempre stata in prima linea nel settore degli SSD, complice la possibilità di farsi i chip in casa e della fortissima collaborazione con Micron. Negli anni il mercato degli SSD si è evoluto, molto, e con esso anche l'offerta da parte di tutti i produttori attivi nel settore. Intel ha sempre offerto unità molto performanti e convincenti, anche se non sempre allineate a livello di prezzo con la concorrenza più agguerrita, quasi sempre Samsung almeno in ambito consumer.

Fuori di dubbio però che la già annunciata serie Intel 660p, in commercializzazione già in questi giorni, sarà competitiva fin da subito. In base a quanto riportato da Techpowerup, Intel  660p da 512GB sarà venduto a USD $99,99,  1TB a $199,99, e 2TB a $399,99. Sono prezzi ottimi specie se rapportati a quanto offerto, che andremo ora a ripetere.

Intel 660p è una serie di SSD PCIe NVMe con form caftor M.2, adatti quindi alla quasi totalità delle schede madri desktop recenti e anche a molti PC portatili. Il vantaggio è proprio nell'interfaccia, che permette di superare abbondantemente i 600MB/s teorici del SATA 6Gbps. Intel 660p, nella versione da 512GB, vanta intaffi 1500MB/s in lettura e 1000MB/s in scrittura, ovvero di gran lunga superiore al doppio delle prestazioni offerte dall'SSD SATA più performante, che non costa poi tanto meno a parità di capienza.

Le prestazioni poi salgono fino a 1800MB/s in lettura per i tagli più capienti. Insomma, si fa sempre più chiara la nascita di un settore SSD nuovo, quello dei PCIe "economici" su supporto M.2, destinato a soppiantare nel tempo le proposte SATA 6Gbps. Intel 660p è solo l'ultima in ordine cronologico, che sarà verosimilmente seguita da altre proposte della concorrenza.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
sociologo08 Agosto 2018, 16:57 #1
Possiedo il fratello più piccolo della serie 6.
Dopo meno di un anno e con solo s.o. e programmi la vita stimata è all'80% circa.
E' normale?
Hereticus08 Agosto 2018, 21:48 #2
Probabilmente l'hai usato intensamente, o magari è parecchio pieno... Quanti anni ha? Io ho un intel 750 preso tre anni fa' e toolbox mi indica 95%. Comunque credo sia una stima del tutto indicativa...
Dynamite09 Agosto 2018, 00:07 #3
Però I TBW indicati sono quasi la metà dei migliori SSD sata (360 del MX500 1TB contro 200 di questi). Non mi ispira molta fiducia...
Maddog197609 Agosto 2018, 09:32 #4
Originariamente inviato da: Dynamite
Però I TBW indicati sono quasi la metà dei migliori SSD sata (360 del MX500 1TB contro 200 di questi). Non mi ispira molta fiducia...


"colpa" dei chip QLC, sono più delicati dei precedenti ma è probabile che nel tempo ne escano di migliori
Hoolman09 Agosto 2018, 10:22 #5
Su capacità di oltre 1TB la data retention è forse più importante della velocità pura e forse anche dei TBW, dato che è pacifico che sono pensati per lo storage sebbene in ambito domestico.
E non è neppure così immediato fare RAID con gli m.2, cosa che comunque vanificherebbe il risparmio..

Il prezzo è notevole, si tratta di un taglio del 30%, ma resto curioso di vedere test approfonditi di questi e dei futuri Samsung QLC, io amo il silenzio dei SSD, ma amo di più i miei files :-)
s12a09 Agosto 2018, 10:42 #6
L'endurance in TBW è già in funzione del tempo di ritenzione. Per gli SSD consumer che seguono le specifiche JEDEC è stabilita quando essa scende sotto i 12 mesi a 30°C da spento.

Questo valeva ad esempio per i 600p (TLC), così come per altri SSD Intel; sarebbe strano se avessero cambiato le modalità solo per questi ultimi.
https://communities.intel.com/thread/106585
The reliability values in the product specifications are a minimum expected for Intel® Solid-State Drives.
The Endurance rating is calculated using Global standards. It is defined using JESD218 testing method and and JESD219 workloads.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^