Fujitsu, disco rigido 2,5 '' MHW2040AC per condizioni estreme

Fujitsu, disco rigido 2,5 '' MHW2040AC per condizioni estreme

Realizzato da Fujitsu un disco rigido per portatili particolarmente resistente alle condizioni avverse

di pubblicata il , alle 12:10 nel canale Storage
Fujitsu
 

Fujitsu

Nuovo hard disk automotive da parte di Fujitsu, che realizza il modello MHW2040AC pensando alla nicchia di PC portatili utilizzati in condizioni ambientali normalmente precluse all'hardware standard. Questi PC, di regola portatili, vengono utilizzati per la ricerca sul campo o dall'esercito, ma anche dalle forze dell'ordine in pattuglia e sono contraddistinti da una resistenza superiore alle media.

Scendendo nei particolari di questo disco, citiamo la tolleranza in termini di temeratura, che va dai -30°C ai +80°C, il tutto sfruttando una meccanica da 4200 giri ed interfaccia Parallel-ATA. La scelta di un rotore di "soli" 4200 giri, così come la capienza di 40 GB, fanno pensare ad un disco datato, ma probabilmente nella solidità di tecnologie ben collaudate va ricercata la scelta di Fujitsu, ben conscia che la sicurezza dei dati ha sicuramente la proirità sulle prestazioni, in dischi di questo tipo.

L'unità inoltre risulta perfettamente utilizzabile anche all'altitudine di 4000 metri, mentre in termini di umidità relativa viene garantita la perfetta funzionalità nel range fra 8% e 90%. Il consumo in idle del nuovo MHW2040AC ammonta a soli 0,7 W, a tutto vantaggio dell'autonomia di esercizio, molto importante nei portatili a cui sarà destinato.

Nessuna indicaizone riguardante il prezzo, mentre maggiori informazioni sono disponibili al sito http://www.fel.fujitsu.com.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor19 Marzo 2007, 12:15 #1
scusate, ma a me sembra un anacronismo: visto l'utilizzo (condizioni estreme) uno dei nuovi dischi NAND sarebbe 1000 volte meglio (non guardiamo i costi, in certe applicazioni sono relativi)

JohnPetrucci19 Marzo 2007, 12:32 #2
Originariamente inviato da: Paganetor
scusate, ma a me sembra un anacronismo: visto l'utilizzo (condizioni estreme) uno dei nuovi dischi NAND sarebbe 1000 volte meglio (non guardiamo i costi, in certe applicazioni sono relativi)

Concordo in pieno, ma qua continuano a propinare hard disk meccanici anche dove non dovrebbero, come appunto in condizioni estreme.
Luca6919 Marzo 2007, 12:49 #3
ci sono situazioni "estreme" anche con budget ristretti (missioni umanitarie in Africa, per esempio). Il prezzo degli HD allo stato solido é ancora troppo alto. Certo non per l'ambito militare, dove sono impiegati giá da anni :o
Fra_cool19 Marzo 2007, 12:50 #4
...Aggiungerei che nella press-release di un disco di questo genere, i dati di shock in G sopportabili non dovrebbero mancare
Marco7119 Marzo 2007, 13:03 #5

Niente di nuovo...

...la Hitachi Global Storage (ormai non aggiungo più ex-I.B.M settore hard disk "magnetici" già da alcuni anni ha una linea di hard disk per impieghi "automotive" e non.
Si chiama Endurastar....

http://www.hitachigst.com/portal/si...480021aac4f0a0/

Tra l'altro tale famiglia di hard disk è dotata di sistema di equalizzazione della pressione atmosferica laddove un "normale" hard disk viene limitato nella quota di utilizzo dal sistema interno di sliders e relative testine in "volo" a pochi micron dalla superficie dei dischi.
Grazie.

Marco71.
lucusta19 Marzo 2007, 13:16 #6
in effetti un SSD e' la scelta migliore per molti ambiti "automotive" , soprattutto perche' esistono dei convertitori sia SATA che PATA "to CF" che permettono l'uso di normali card CF come dischi nei portatili, e che oggi si sta' sui 40MB/s di transfer-rate e 16GB a card, oltre al tempo di accesso ai dati, ma il costo e' in certi casi proibitivo (per 4GB si sta' a 120euro per la card e 25 per il convertitore), e dischi meccanici del genere sono una scelta quasi obbligata.
^Krasty^20 Marzo 2007, 12:44 #7
+80° ?

beh mi sembra buono, con il riscaldamento globale a cui andiamo incontro sarebbe un buon investimento ...
jined22 Marzo 2007, 06:58 #8

:)

..anche -30° e' buono..in considerazione di una probabile nuova era glaciale, appena uno dei 700 meteoriti nel raggio d'azione avra' raggiunto la terra.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^