Controller ATA RAID a 4 canali: confronti.

Controller ATA RAID a 4 canali: confronti.

Segnaliamo una recensione riguardante due controller ATA RAID a 4 canali, corredata da analisi prestazionali molto approfondite.

di pubblicata il , alle 17:35 nel canale Storage
 
Xbitlabs ha pubblicato una comparativa fra controller ATA RAID centrando l'attenzione sui modelli a 4 canali. L'obiettivo della prova consisteva nell'analizzare le differenze prestazionali esistenti fra i modelli testati.

L'attenzione è puntata su due modelli, recensiti singolarmente in articoli separati:



Riportiamo le conclusioni, per poi commentarle.

Controller


Well, the main conclusion to be made here sounds as follows: four-channel IDE RAID controller cards are not very expensive but pretty useless toys. They boast some real advantages in a certain number of tasks, such as work with RAID0 array of 3 or 4 hard disk drives, where they are over 50% faster than their dual-channel brothers.


Decisamente singolari le conclusioni. Dopo aver detto che controller a 4 canali sono fondamentalmente inutili, sottolineano come le prestazioni, utilizzando 3 o 4 dischi, siano però superiori anche del 50%.

La cosa mi pare ovvia: 3 o 4 dischi collegati a due soli canali possono dare problemi a livello di transfer rate, anche in configurazioni RAID, a causa della gestione dei flussi sul singolo cavo. Le immagini nell'articolo parlano chiare.
E' ovvio che utilizzando un controller a 4 canali sarebbe da pazzi non sfruttare i canali con un solo disco collegato.

Così facendo non ci si scontra con questi problemi e le prestazioni salgono, ovviamente.

Il controller di HighPoint di è rivelato più adatto per soluzioni "home" (nei limiti in cui una soluzione home richieda la tecnologia RAID), mentre il controller di Promise è invece indicato come adatto per soluzioni più esigenti in termini di risorse.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
atomo3716 Ottobre 2002, 18:22 #1
forse intendeva che avere prestazioni migliori del 50% è una cosa inutile. Solo così tutto quadra
unplugged16 Ottobre 2002, 21:14 #2
Immagino il groviglio di cavi/piattine IDE nella config. con quattro canali...

SerialATA!
Nandozzi16 Ottobre 2002, 21:38 #3
unplugged hai mai sentito parlare di cavi rounded ?
Cmq io vorrei il Raid a 4 canali solo se integrato su mobo perchè altrimenti il PCI si saturebbe molto facilemente con 4 HDD in configurazione RAID 0 !!! Ragazzi non vi dimenticate mai che gli HDD sono un bel collo di bottiglia nei computer moderni e una configurazione RAID non è certo una c.....a.
unplugged16 Ottobre 2002, 21:52 #4
Ho avuto per mano pure i rounded, sono rozzi e piuttosto rigidi (e leggermente ingombranti) nei punti di attacco (rivestimento in plastica), non molto pieghevoli/maneggevoli...

Il RAID su mobo risulta sempre come periferica PCI, soltanto il south-bridge è una perferica "speciale".
Mac Gyver16 Ottobre 2002, 23:19 #5
Bhe da controller RAID su schedina PCI a un controller RAID integrado on board non cambia assolutamente nulla il controller è collegato sempre allo stesso modo al BUS PCI x cui in termini di saturazione non cambia nulla; un Bus PCI 32Bit 33Mhz ha un tropought massimo teorico di 132MB/s 4 dischi IDE in configurazione striping ( RAID 0 ) hanno un tranfer rate massimo teorico di 50-60 MB/s ben al di sotto del limite massimo del Bus x adesso il Bus PCI in utilizzi Desktop risulta ancora + che sufficiente e longevo.......
Altro discorso suiserver con controller SCSI il vero RAID x eccellenza, a quel punto xrò entra in gioco il Bus PCI 64Bit 66Mhz e là il discorso cambia....
Ciauzzzz
Mark017 Ottobre 2002, 00:38 #6
Veramente è ormai da un bel po' che i controller ATA integrati possono "dipendere" direttamente dal South Bridge, bypassando il bus PCI.

Vedere ad esempio:
http://www17.tomshardware.com/mainb.../pro266-04.html
http://www17.tomshardware.com/mainb...05/i820-01.html

Bye!
Stefano Nardi17 Ottobre 2002, 01:24 #7
Originariamente inviato da atomo37
[B]forse intendeva che avere prestazioni migliori del 50% è una cosa inutile. Solo così tutto quadra


I controller della Promise sono sempre grandi!! Il mese scorso ho montato in un serverino un controller Promise FastTrak TX2000 (2 canali, supporto PCI 66MHz) preso su www.overclockitalia.tk con 4 dischi 60 GB 7200 RPM in Raid 0 ... una bomba! Non oso pensare quanto sarebbe costata una soluzione del genere con dischi SCSI
Stefano Nardi17 Ottobre 2002, 01:26 #8
Originariamente inviato da unplugged
[B]Ho avuto per mano pure i rounded, sono rozzi e piuttosto rigidi (e leggermente ingombranti) nei punti di attacco (rivestimento in plastica), non molto pieghevoli/maneggevoli...


Mai provato i cavi rounded della Cooler Master? io mi trovo benissimo!
Wonder17 Ottobre 2002, 08:49 #9
Non oso pensare quanto sarebbe costata una soluzione del genere con dischi SCSI

Se vuoi venire a trovarmi...
pipozzolo17 Ottobre 2002, 09:20 #10
Concordo, tra controller integrato e scheda PCI, non ci sono differenze, sono comunque collegati entrambi al PCI allo stesso modo, stesso dicasi per schede di rete, schede audio, controller IDE, varie ed eventuali integrati

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^