Ray Tracing via hardware anche per le future GPU Intel Xe

Ray Tracing via hardware anche per le future GPU Intel Xe

L'azienda americana conferma di aver implementato supporto al Ray Tracing via hardware per le proprie soluzioni Xe destinate al datacenter. Ne sapremo sicuramente di più a partire dal 2020

di pubblicata il , alle 13:01 nel canale Schede Video
Intel
 

Con la sigla Xe Intel indica la propria prossima generazione di architettura GPU destinata a venir integrata all'interno di varie tipologie di prodotti. Troveremo quindi GPU Xe tanto all'interno dei processori Intel delle famiglie Core, Pentium e Celeron come in prodotti di tipo discreto. Non solo questo: la famiglia Xe è pensata anche per l'utilizzo nei datacenter, un settore da sempre fondamentale per l'azienda americana.

Intel ha annunciato, in occasione della FMX'19 di Stoccarda, che le GPU di tipo discreto appartenenti alla famiglia Xe integreranno al proprio interno il supporto hardware alle tecniche di Ray Tracing. Nello specifico l'annuncio di Intel è incentrato sulle GPU per datacenter, mentre per quelle pensate per il mondo consumer e dei videogiocatori la presenza o meno di questa caratteristica non è stata ancora definita.

Jim Jeffers, Sr. Principal Engineer e Sr. Director dell'Advanced Rendering and Visualization team di Intel, ha affermato che la roadmap dell'architettura Intel Xe per i prodotti destinati ai datacenter  includeranno il supporto all'accelerazione hardware del Ray Tracing, con supporto alla famiglia di Framework Intel Rendering di API e librerie.

Non si hanno al momento informazioni su come Intel abbia scelto di implementare il supporto hardware al Ray Tracing all'interno dell'architettura Xe. Queste sono informazioni che verranno sicuramente fornite più avanti, con l'approssimarsi del debutto delle prime proposte di questa famiglia. La roadmap attuale, in ogni caso, posiziona le GPU Xe non prima del 2020.

Significativo in ogni caso che Intel confermi l'attenzione al Ray Tracing, tecnica per la quale negli anni passati aveva molto investito cercando di trovare risposta alla numerosa mole di calcoli richiesta per la sua applicazione sfruttando le proprie CPU. Con un più esteso supporto hardware all'interno delle GPU presenti nei datacenter è scontato che il Ray Tracing diventerà sempre più accessibile, con tempi di elaborazione rapidi, per i professionisti della grafica.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
carlottobre02 Maggio 2019, 14:47 #1

Memoria Optane

Gent.le Paolo,
avete avuto sentore che Intel possa usare la memoria Optane sulle sue schede grafiche, per es. come nel suo H10 Optane Memory, in modo simile a quanto fatto sulla RADEON Pro SSG?
Bradiper02 Maggio 2019, 15:47 #2
Scusate l ignoranza ma a che serve il ray tracing nelle gpu per datacenter?
supertigrotto02 Maggio 2019, 16:55 #3

@bradiper

Per rendere i dati più realistici hihihihi
demon7702 Maggio 2019, 17:18 #4
Originariamente inviato da: Bradiper
Scusate l ignoranza ma a che serve il ray tracing nelle gpu per datacenter?


La prima cosa che mi viene in mente sono i servizi di game streaming che tra qualche anno invaderanno il mercato.
A quel punto di datacenter pieni di schede video che fanno ray tracing ce ne saranno a bizzeffe.

La seconda cosa che mi viene in mente è che il prcesso di calcolo del ray tracing può essere impiegato anche per altri tipi di calcolo (simulazioni scientifiche ecc). Ma questo lo do come ipotetico.. non so nello specifico.
*aLe02 Maggio 2019, 17:24 #5
Originariamente inviato da: Bradiper
Scusate l ignoranza ma a che serve il ray tracing nelle gpu per datacenter?
Vuoi mettere vedere gli uni e gli zeri come li vedi adesso e vederli come sarebbero col ray tracing?
Gli uni sarebbero molto più uni e gli zeri sarebbero molto più zeri!
Un po' come l'iPhone grosso più grosso di Sio insomma.

A parte gli scherzi, la mia impressione è che tanti lavori prima o poi verranno "affidati" al cloud (stiamo già andando in quella direzione) e tra questi ci saranno anche lavori che richiederanno l'uso del ray tracing.

Pensa a cosa potrebbe fare Autodesk (sempre che già non lo faccia, ovviamente, non sono un esperto).
Progetti la tua bella costruzione in AutoCAD (praticamente in wireframe o quasi).
Definisci i materiali, quello che vuoi... Col tuo bel portatilino ti fai un render di massima, non fotorealistico ma veloce, quanto basta per essere abbastanza indicativo del risultato finale.

Se ti piace, "spedisci" il DWG sui server di Autodesk, loro lo procesano con raytracing, 'azzi e mazzi, e ti rimandano il rendering fotorealistico da far vedere al cliente (senza che tu debba, magari, impiegarci quattro ore per farlo da te).

Prima cosa che mi viene in mente (e come detto magari Autodesk già lo fa, non lo so).
demon7702 Maggio 2019, 17:49 #6
Originariamente inviato da: *aLe
Vuoi mettere vedere gli uni e gli zeri come li vedi adesso e vederli come sarebbero col ray tracing?
Gli uni sarebbero molto più uni e gli zeri sarebbero molto più zeri!
Un po' come l'iPhone grosso più grosso di Sio insomma.

A parte gli scherzi, la mia impressione è che tanti lavori prima o poi verranno "affidati" al cloud (stiamo già andando in quella direzione) e tra questi ci saranno anche lavori che richiederanno l'uso del ray tracing.

Pensa a cosa potrebbe fare Autodesk (sempre che già non lo faccia, ovviamente, non sono un esperto).
Progetti la tua bella costruzione in AutoCAD (praticamente in wireframe o quasi).
Definisci i materiali, quello che vuoi... Col tuo bel portatilino ti fai un render di massima, non fotorealistico ma veloce, quanto basta per essere abbastanza indicativo del risultato finale.

Se ti piace, "spedisci" il DWG sui server di Autodesk, loro lo procesano con raytracing, 'azzi e mazzi, e ti rimandano il rendering fotorealistico da far vedere al cliente (senza che tu debba, magari, impiegarci quattro ore per farlo da te).

Prima cosa che mi viene in mente (e come detto magari Autodesk già lo fa, non lo so).


Quello che ha descritto non si fa con Autocad ma con Revit. Diciamo che è il fratello maggiore di autocad.
Comunque, se devi fare dei render di scatti fissi di un edificio decisamente non ti serve il cloud e men che meno una scheda ray tracing.
basta qualche minuto di elborazione via CPU completamnte in locale anche su cpu datate.

Se invece vioi fare un filmato in 4k di qualche minuto allora il carico di lavoro aumenta decisamente. Ma questo è pure uno scneario molto ma molto più raro.
illidan200002 Maggio 2019, 18:00 #7
Originariamente inviato da: Bradiper
Scusate l ignoranza ma a che serve il ray tracing nelle gpu per datacenter?


servono essenzialmente per gli algoritmi di AI e in particolare per il deep learning...Ma non tanto per il ray tracing, ma più che altro per i tensor core, che sono usati per il ray tracing

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^