Smartphone Huawei: continua il successo, secondo Counterpoint

Smartphone Huawei: continua il successo, secondo Counterpoint

Huawei continua il suo periodo positivo nel mercato degli smartphone. I dati di Counterpoint "certificano" il suo secondo posto tra i produttori dietro solamente a Samsung e staccando Apple arrivando al 17%.

di pubblicata il , alle 13:21 nel canale Telefonia
HuaweiAndroid5GAppleSamsung
 

Stando al report delle vendite degli smartphone da parte di Counterpoint Research per il primo trimestre del 2019, Huawei può continuare a sorridere. Il produttore cinese ha infatti raggiunto la quota di mercato più alta di sempre arrivando al 17% e posizionandosi ancora più saldamente al secondo posto.

smartphone huawei vendite

Ma non si tratta solamente di aver superato Apple (rimanendo dietro solo a Samsung), ma anche di una crescita nelle vendite decisamente elevata e pari al 50% su base annua. Un vero e proprio successo per Huawei in un mercato sempre più competitivo e non più in crescita come un tempo.

Come giustamente sottolineato dagli analisti di Counterpoint, il dato delle vendite di Huawei assume un significato ancora più importante perché il produttore non è presente sul mercato statunitense, che rimane uno dei più importanti a livello mondiale.

Secondo le previsioni della società di analisi è poi molto probabile che anche per la fine del 2019 il produttore cinese sarà al secondo posto mantenendo ancora un vantaggio sostanziale su Apple.

Ma quali sono i motivi del successo di Huawei? Secondo Counterpoint è la capacità di innovare "ingolosendo" così gli utenti. Tra le novità citate c'è al ricarica wireless a due vie (che potrebbe debuttare su iPhone e che già è stata impiegata da Samsung). Anche le capacità di scattare ottime fotografie è stato uno dei punti determinanti, come evidenziato nelle nostre recensioni degli ultimi P30 e P30 Pro.

huawei q1 2019

Ma non è finita qui! Honor, altro brand che fa capo a Huawei, ha ottenuto buoni risultati. Scelto solitamente dagli utenti più giovani, ha permesso alla società cinese di "aggredire" tutte le fasce d'età portando ai risultati più che positivi riportati nel report (le quote di Honor si sommano a quelle di Huawei nei grafici).

Come scritto in apertura, il mercato degli smartphone non "corre" più come qualche anno fa! Le spedizioni complessive sono state inferiori del 5% anno-su-anno segnando un momento di forte difficoltà per molti produttori.

Secondo Tarun Pathak (Associate Director di Counterpoint Research), una delle motivazioni di questo calo sarebbe il ciclo di sostituzione più lungo per la fascia alta: nel caso di iPhone si arriva a 36 mesi, per gli smartphone Android invece si toccano i 30 mesi.

Quali saranno quindi le contromosse da parte dei produttori? Per i produttori Android si punterà sul 5G come motivo trainante oltre che il crescente interesse per gli smartphone pieghevoli (come il Mate X di Huawei).

Per la fascia media verranno maggiormente impiegate alcune novità come i display con foro per la fotocamera, bordi sempre più sottili per lo schermo, sensori d'impronte digitali integrati nel display e l'Intelligenza Artificiale sempre più presente.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
acerbo02 Maggio 2019, 15:41 #1
incredibile l'avanzata di xiaomi che ha scavalcato oppo vivo e lenovo, sempre pu' triste invece sony che ormai fa parte del gruppone "others" con meno del 1% di market share.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^