Il ritorno di Commodore al Cebit 2007

Il ritorno di Commodore al Cebit 2007

Lo storico marchio anticipa il debutto al Cebit di Hannover di una soluzione PC destinata ai videogiocatori

di pubblicata il , alle 11:24 nel canale Sistemi
 

Commodore è un marchio storico tra gli appassionati di videogiochi, che rimanda ad anni nei quali il realismo della riproduzione delle scene, in un videogioco, era un elemento che andava ben in secondo piano rispetto alla giocabilità e al puro divertimento. Se è scontato che le architetture Commodore di un tempo non possano avere spazio in sistemi moderni, sembra che il marchio Commodore possa trovare un proprio spazio tra gli appassionati di videogames con il lancio di un nuovo sistema.

Questo quanto anticipato da Bala Keilman, CEO di Commodore Gaming:

"25 years ago, Commodore launched the best selling personal computer of the late 20th Century, the C64, and defined the early computer games experience for millions of people worldwide. We are privileged and excited to bring the Commodore brand back to the gaming community and mark a new chapter in its history with this exceptional machine. We're sure that it will deliver what gamers need and want."

I nuovi sistemi PC Commodore, specificamente ottimizzati per l'utilizzo in ambiente gaming, verranno mostrati ufficialmente in occasione del Cebit di Hannover, evento che aprirà i battenti nella giornata di Giovedì 15 Marzo; Commodore ha anticipato che verranno implementate alcune soluzioni innovative in questi sistemi, ma mancano al momento attuale ulteriori informazioni.

Fonte: Pro-G.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

58 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Kintaro7007 Marzo 2007, 11:28 #1
Interessante ritorno
vega300407 Marzo 2007, 11:29 #2
grandeeeeeeeee , anche io avevo il mitico C64!!! quanti bei ricordi!!! sono proprio curioso di vedere cosa salterà fuori al cebit!
monsterman07 Marzo 2007, 11:29 #3
come rovinare definitivamente un marchio secondo me
Paganetor07 Marzo 2007, 11:30 #4
ok, ma in pratica saranno PC assemblati per i videogiocatori e avranno il marchio Commodore...

se uno è un po' capace, può fare la stessa cosa spendendo meno.

però sono solo supposizioni, vedremo
3DMark7907 Marzo 2007, 11:31 #5
Lì ho avuti quasi tutti Vic20 a 4 anni, C64,amiga 500 plus e amiga 1200
Mi viene la pelle d'oca solo a pensarlo.Stupendo!
Mi fa tanto piancere!
orfeo7207 Marzo 2007, 11:33 #6
Sono anni che vengono annunciati nuovi prodotti sia Commodore che Amiga,alla fine non esce mai niente.Speriamo che queste soluzioni innovative non si limitino soltanto a qualche emulatore di vecchie glorie.
Bluknigth07 Marzo 2007, 11:39 #7

OT
Una lacrima quando sento questo nome scorre sul mio viso...

Oh Amiga, dove sei?

Credo che però sia solo nostalgia dei vecchi tempi. Ricordo le partite a Sensible Soccer, Alien Breed, Worms, Cannon Fodder, ecc ecc.

Ma mi è capitato di riprenderli tra le mani qualche tempo fa:
è meglio che rimangano nei ricordi dove sono divertentissimi e bellissimi.
Oggi fanno una magra figura.
Fine OT

Credo che alla fin fine questi nuovi prodotti saranno soluzione pompate tipo XPS o Woodo PC, ma che in realtà non porteranno nulla di innovativo.

L'innovazione in ambito pc potrebbe essere a mio parere un OS ottimizzato esclusivamente per il gaming, da poter installare in una partizione dedicata. Senza tanti servizi inutili e processi che girano mangiando risorse. MAgari basato su delle API standard a cui i produttori di HW si devono adeguare. Un bel sogno che credo rimarrà tale.
corgiov07 Marzo 2007, 11:39 #8
Il ritorno di Commodore? Perché, dove se n'era andata? Io lo so: a fabbricare alcuni dei migliori supporti ottici come rapporto qualità/prezzo.
Spero che l'intenzione sia di proporre un computer comprendente un emulatore dello storico C64. Molti hanno avuto i varii Amiga, oltre al C16 e al C128. Per contro, sono sicuro che il più amato sia stato il C64, per il quale so che ancora oggi esistono siti dedicati dove si può trovare software compatibile ed emulazioni.
Alcuni anni fa, provai un emulatore. Peccato che non avevo la possibilità di collegare un lettore di cassette, sennò avrei inserito nel mio vecchio Intel 80486DX66 il centinaio di giochi che possedevo all'epoca dedicati al C64
the_joe07 Marzo 2007, 11:48 #9
Originariamente inviato da: Bluknigth
OT
Una lacrima quando sento questo nome scorre sul mio viso...

Oh Amiga, dove sei?

Credo che però sia solo nostalgia dei vecchi tempi. Ricordo le partite a Sensible Soccer, Alien Breed, Worms, Cannon Fodder, ecc ecc.

Ma mi è capitato di riprenderli tra le mani qualche tempo fa:
è meglio che rimangano nei ricordi dove sono divertentissimi e bellissimi.
Oggi fanno una magra figura.
Fine OT

Credo che alla fin fine questi nuovi prodotti saranno soluzione pompate tipo XPS o Woodo PC, ma che in realtà non porteranno nulla di innovativo.

L'innovazione in ambito pc potrebbe essere a mio parere un OS ottimizzato esclusivamente per il gaming, da poter installare in una partizione dedicata. Senza tanti servizi inutili e processi che girano mangiando risorse. MAgari basato su delle API standard a cui i produttori di HW si devono adeguare. Un bel sogno che credo rimarrà tale.


Un po' quello che avrebbe dovuto essere la XBox nei sogni dei gamer, una consolle compatibile coi giochi per PC
salvodel07 Marzo 2007, 11:54 #10
Originariamente inviato da: orfeo72
Sono anni che vengono annunciati nuovi prodotti sia Commodore che Amiga,alla fine non esce mai niente.Speriamo che queste soluzioni innovative non si limitino soltanto a qualche emulatore di vecchie glorie.


Credo che sia impossibile il rientro in un mercato dal basso margine di profitto e controllato da colossi del settore.
Nella prateria sterminata dell'informatica degli anni 70-90 era possibile inventarsi qualcosa ma adesso solo chi ha i miliardi puo portare avanti "l'affinamento" di idee non necessariamente geniali.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^