Windows 8: sensori luminosità, accelerometrici e girosocopici

Windows 8: sensori luminosità, accelerometrici e girosocopici

Windows 8 sarà in grado di gestire un sensore di luminosità ambientale per regolare la retroilluminazione del pannello e offrirà anche una rilevazione del movimento basata su 9 assi da utilizzare anche in ambito gaming e realtà aumentata

di pubblicata il , alle 11:52 nel canale Sistemi Operativi
WindowsMicrosoft
 

Dopo aver rivelato i requisiti hardware previsti per i tablet basati su Windows 8 Microsoft svela altri dettagli relativi alla gestione del display e non solo. La prima notizia riportata nelle scorse ore dal blog ufficiale degli sviluppatori di Windows 8 riguarda la capacità del sistema operativo nel leggere le informazioni rilevate da un sensore di luminosità, e in base a tali dati adattare la retroilluminazione del display.

Microsoft sostiene che gestire in modo intelligente la retroilluminazione dei display possa offrire migliori risultati in termini di risparmio energetico, e questa considerazione è ancor più interessante considerando quanto la luminosità massima dei display di tablet e notebook sia aumentata nel corso dell'ultimo anno. Non siamo ovviamente di fronte a una novità assoluta: già in passato molti PC offrivano questa opzione ma utilizzavano soluzioni proprietarie e i sensori di luminosità non interagivano direttamente con il sistema operativo.

La seconda notizia ben più importante riguarda i sensori accelerometrici, giroscopici e magnetometrici che Windows 8 sarà in grado di gestire. Microsoft parte da un'osservazione condivisibile: le soluzioni in grado di ruotare automaticamente lo schermo, pur evolute e raffinate che siano, non riescono a offrire un'elevata accuratezza per un eventuale impiego delle stesse informazioni in altri ambiti. Spieghiamo meglio.

Molte delle soluzioni attuali basate su sensori giroscopici e accelerometrici permettono ad esempio di cambiare sui tablet la modalità di visualizzazione da lanscape a portrait. Nel caso in cui però il dispositivo venga ruotaro mentre è appogiato su un piano o inclinato queste soluzioni si rivelano poco efficaci. Va poi considerato un nuovo e interessante ambito nel quale la presenza di sensori in grado di rivelare orientamento e movimento possono essere molto utili: ci riferiamo al gaming ad esempio, alla navigazione satellitare o in applicazioni di realtà aumentata.

A questa pagina è disponibile un'ampia descrizione della modalità con la quale Microsoft intende supportare questi impieghi offrendo la una rilevazione su nove assi. Il sistema operativo sarà in grado di integrare tra loro le informazioni provenienti dagli accelerometri, dai sensori giroscopici e da quelli magnetometrici.

Si tratta a tutti gli effetti di una caratteristica del sistema operativo, che probabilmente dovrà essere accompagnata da precise specifiche relative alla tipologia dei sensori utilizzabili sui dispositivi. Infatti, la più grossa complicazione pare essere proprio quella di offrire la funzionalità non su un solo e specifico hardware ma su una più ampia gamma, anche se Redmond porrà chiari paletti.

Oltre ai sample di prodotto distribuiti in occasione dell'ultima conventioni Build - 4000 dispositivi - Microsoft ha previsto un Windows Certification kit e sono in vendita anche dei kit di sensori da connettere via USB per le fasi di sviluppo. In questo breve video Microsoft offre una sintesi dell'argomento.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

22 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
megawati25 Gennaio 2012, 12:20 #1
Questo è molto, molto interessante. La sensoristica gestita dal sistema operativo può integrare molto efficacemente certe operazioni, per esempio il riconoscimento vocale: se il PC è in grado di localizzare la provenienza di una voce e attribuirla a una particolare testa davanti a lui, il rapporto segnale/rumore della conversione dal parlato aumenterebbe di parecchio. Non solo, ma sarebbe anche pensabile dare comandi vocali al SO, visto che il PC potrebbe identificare la fonte dei comandi (ID voce/volto) e capire se è autorizzata a darli o no.
Mooolto fico :-)
PeK25 Gennaio 2012, 15:02 #2
quello dovrebbe già farlo kinect
pabloski25 Gennaio 2012, 15:33 #3
Originariamente inviato da: megawati
Questo è molto, molto interessante. La sensoristica gestita dal sistema operativo può integrare molto efficacemente certe operazioni, per esempio il riconoscimento vocale: se il PC è in grado di localizzare la provenienza di una voce e attribuirla a una particolare testa davanti a lui, il rapporto segnale/rumore della conversione dal parlato aumenterebbe di parecchio. Non solo, ma sarebbe anche pensabile dare comandi vocali al SO, visto che il PC potrebbe identificare la fonte dei comandi (ID voce/volto) e capire se è autorizzata a darli o no.
Mooolto fico :-)


si ma lo può benissimo fare un'applicazione qualsiasi, mica c'è bisogno del sistema operativo

non è che il sistema operativo conosca la posizione fisica di un microfono installato nel computer

e non c'è ragione per cui un software applicativo non possa usare l'input di una webcam e quello del microfono per collegare il volto alle parole
sbudellaman25 Gennaio 2012, 15:41 #4
Beh essendo windows 8 un so multipiattaforma e destinato anche al mobile, l'introduzione di queste funzionalità mi sembra sia del tutto normale... mi sarei stupito del contrario.
WarDuck25 Gennaio 2012, 16:01 #5
Originariamente inviato da: pabloski
si ma lo può benissimo fare un'applicazione qualsiasi, mica c'è bisogno del sistema operativo

non è che il sistema operativo conosca la posizione fisica di un microfono installato nel computer

e non c'è ragione per cui un software applicativo non possa usare l'input di una webcam e quello del microfono per collegare il volto alle parole


Non è solo una questione di applicazione, ma anche di librerie.

Tutti i programmi possono uniformemente accedere a queste funzionalità mediante le librerie messe a disposizione dal SO, senza dover usare librerie di terze parti.

Questa è la vera differenza tra Windows e altri sistemi operativi.
melo8625 Gennaio 2012, 18:16 #6
Originariamente inviato da: WarDuck
Non è solo una questione di applicazione, ma anche di librerie.

Tutti i programmi possono uniformemente accedere a queste funzionalità mediante le librerie messe a disposizione dal SO, senza dover usare librerie di terze parti.

Questa è la vera differenza tra Windows e altri sistemi operativi.


lol... fonti?
djfix1325 Gennaio 2012, 20:43 #7
Originariamente inviato da: melo86
lol... fonti?


ch'è vuol dire?

chi programma su Windows e soprattutto su .Net sa che questo è vero e chiunque con qualche specifica sull'uso delle librerie o un esempio su MSDN può imparare a programmare nuovi HW così implementati in Windows... credo valga la stessa cosa su iOS
pabloski25 Gennaio 2012, 21:22 #8
Originariamente inviato da: WarDuck
Non è solo una questione di applicazione, ma anche di librerie.

Tutti i programmi possono uniformemente accedere a queste funzionalità mediante le librerie messe a disposizione dal SO, senza dover usare librerie di terze parti.

Questa è la vera differenza tra Windows e altri sistemi operativi.


si ma pure oggi è così

se live messenger vuole interfacciarsi con la webcam chiede a windows

quindi non vedo il punto

e il fatto che adesso sia il sistema operativo a possedere suoi servizi/applicazioni integrati che usano i sensori per svolgere alcune attività, non implica che non lo si può fare e non si potrà farlo tramite applicazioni di terze parti

praticamente stanno dicendo che windows 8 farà quello che già da tempo fanno ios, android e windows phone? ok è una notizia, ma non c'è niente di spettacolare
zarazoski25 Gennaio 2012, 21:30 #9
Originariamente inviato da: WarDuck
Non è solo una questione di applicazione, ma anche di librerie.

Tutti i programmi possono uniformemente accedere a queste funzionalità mediante le librerie messe a disposizione dal SO, senza dover usare librerie di terze parti.

Questa è la vera differenza tra Windows e altri sistemi operativi.

verissimo, nessun altro sistema operativo offre simili possibilita'
Windows 8 e' sicuramente il miglior OS di sempre !
Grande microsoft !
pabloski25 Gennaio 2012, 22:36 #10
Originariamente inviato da: zarazoski
verissimo, nessun altro sistema operativo offre simili possibilita'
Windows 8 e' sicuramente il miglior OS di sempre !
Grande microsoft !


non fare il sarcastico

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^