Windows 8: Reset e Refresh del sistema operativo

Windows 8: Reset e Refresh del sistema operativo

Microsoft ha mostrato le modalità di ripristino del sistema: oltre alla reinstallazione completa del PC è prevista una procedura che preserva in modo automatico impostazioni, dati utente e alcune applicazioni

di pubblicata il , alle 17:06 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Microsoft ha mostrato caratteristiche e dettagli delle procedure di ripristino previste per Windows 8, sistema operativo del quale si avranno ulteriori caratteristiche in occasione del CES 2012 di Las Vegas. Come di consueto per comunicare queste informazioni Microsoft ha utilizzato il blog creato e dedicato a Windows 8: il post completo è disponibile qui e una sommaria sintesi è visibile bel seguente video.

Microsoft ha previsto due grosse modalità di intervento denominate Reset e Refresh: con l'opzione Reset viene effettua la completa reinstallazione del sistema rispetto a un'immagine di default prevista, più semplicemente il sistema viene ricondotto alle condizioni in cui si trovava in occasione nella prima installazione. Con questa operazione vengono quindi eliminati tutti i dati personali, le impostazioni e le applicazioni installate.

L'opzione Refresh offre invece una capacità di intervento differente: le configurazioni principali vengono mantenute, come anche i dati e alcune applicazioni. Viene di fatto reinstallato il solo sistema operativo e al riavvio si potrà disporre di un PC sul quale i dati personali, le password di login e informazioni simili sono rimasti immutati.

Con Refresh Windows 8 crea in modo autonomo un backup di dati e configurazione e accede a tale archivio nel momento in cui ha rispristinato il sistema operativo. All'utente viene quindi evitata la procedura di backup dei dati personali, di recupero delle password e azioni simili nelle quali spesso si perde parecchio tempo.

Il post pubblicato da Microsoft è molto preciso nel definire quali elementi di configurazione vengano conservati: è previsto che Windows 8 mantenga i dati relativi a reti wireless, BitLocker e personalizzazione del desktop. Invece, vengono eliminate le informazioni relative alle impostazioni del display, del firewall e l'associazione del tipo di file con specifiche applicazioni.

Per quanto riguarda le applicazioni Microsoft non ha ritenuto opportuno prevedere il loro ripristino automatico durante l'operazione di Refresh, ammesso che tale operazione fosse praticabile. Le motivazioni addotte dagli sviluppatori sono condivisibili: spesso alla base dei problemi del sistema operativo ci sono proprio le applicazioni di terze parti e una clean install dei singoli elementi è quindi raccomandabile. Inoltre, nell'installazione di un'applicazione viene tenuto conto anche del software già presente sul PC (ad esempio quale browser è installato come predefinito o dettagli simili), quindi prevedere un ripristino a posteriori potrebbe creare problemi. E aggiungiamo: spesso la reinstallazione del proprio PC è anche il momento più adatto per fare pulizia e ordine prevedendo solo il software che realmente è necessario.

Per semplificare le operazioni di reinstallazione delle singole applicazioni Microsoft ha previsto la realizzazione di un file .html contenente un elenco dei software non correttamente ripristinati. Per quanto riguarda invece le applicazioni Metro è previsto il loro completo ripristino in automatico.

All'utente più esperto è invece lasciata la possibilità di personalizzare la propria immagine software da ripristinare in fase di Reset: in quel contesto crediamo possa essere interessante prevedere il setup minimo dei driver necessari al funzionamento di componenti e periferiche, oltre a un minimo di software dei quali si avrà sicuramente bisogno. Sarà interessante vedere quali altre soluzioni di ripristino e distribuzione delle immagini saranno previste per impieghi professionali e in ambito aziendale.

Tutte queste funzionalità come anche altri strumenti utilizzabili per sistemi nei quali sia compromesso anche l'operazione di boot sono accessibili dalla Windows Recovery Environment. A parte qualche differenza relativa all'opzione Refresh, quanto mostrato da Microsoft in quest'occasione non appare sconvolgente, ma dalle immagini in circolazione sempre una procedura semplice e intuitiva. Anche sul fronte dei tempi di ripristino Microsoft prevede buoni miglioramenti: nelle peggiori condizioni si parla di circa 23 minuti che possono scendere anche a soli 6 per un completo Reset.

Pur non avendo ancora provato queste operazioni crediamo che il maggior risparmio di tempo sia identificabile nell'automatizzazione del backup di dati e impostazioni effettuato in fase di Refresh: questa operazione di solito viene effettuata manualmente da chi non ha competenze per utilizzare strumenti automatizzati di backup e oltre a richiedere parecchio tempo può portare a clamorosi errori.

Dalla nota pubblicata da Microsoft si apprende poi che per la cancellazione dei dati personali in fase di Reset, operazione ad esempio consigliabile nel caso di cessione del proprio sistema a terzi, è stato introdotto un metodo di rimozione che offre buone garanzie anche in termini di sicurezza.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

44 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
TheDarkAngel05 Gennaio 2012, 17:21 #1
Il refresh sembra quello che succede ora facendo l'aggiornamento del sistema con la stessa versione, ti recupera dati, programmi, driver non presenti in windows e resetta alcune impostazioni di sistema. Molto molto spesso evita un format completo anche se la procedura è molto lunga.
Rubberick05 Gennaio 2012, 17:24 #2
e io che speravo avessero modificato qualcosa per cui non fosse + necessario riavviare il pc per caricare driver e robaccia...

refresh = una specie di reset + leggero dove vengono ricaricate solo delle parti dell'os :|

nel 2012 ancora con i riavvii... è vero che sono diventati + veloci grazie ad efi ed ssd... però........
IlCarletto05 Gennaio 2012, 17:25 #3
Già prevedono le procedure per il ripristino
Holy8705 Gennaio 2012, 17:35 #4
Questa funzionalità deve restare nascosta, se lo sapessero gli utonti addio formattazioni retribuite!
JackZR05 Gennaio 2012, 17:36 #5
A me sembra cosa buona e giusta, in fondo non han fatto altro che prendere una funzione già esistente in altri dispositivi ed integrarla nel loro OS.
Phoenix Fire05 Gennaio 2012, 17:49 #6
Originariamente inviato da: Holy87
Questa funzionalità deve restare nascosta, se lo sapessero gli utonti addio formattazioni retribuite!

hahaha

verissimo, mi levano il secondo lavoro così XD

scherzi a parte funzioni veramente molto utili, molto più veloci, pratiche e funzionali delle procedure utilizzabili adesso di default.
Per il discorso utonto, vedrai che cambierà poco, per molta gente il pc è ancora qualcosa di mistico
Daytona05 Gennaio 2012, 17:50 #7
Praticamente il reset non è altro che un ripristino di sistema dal punto di ripristino corrispondente al pc vuoto con solo os...


bè speriamo che funzioni!!!!!!!!!!!!

il ripristino che c'è adesso fà solo dei casini e basta!!!!
freeeak05 Gennaio 2012, 18:12 #8
infatti speriamo solo che funzioni..., sui tempi secondo me sono un po troppo ottimisti.
LMCH05 Gennaio 2012, 18:22 #9
Originariamente inviato da: Holy87
Questa funzionalità deve restare nascosta, se lo sapessero gli utonti addio formattazioni retribuite!


Non ti preoccupare, considera questo: utonti che non capiscono la differenza tra reset e refresh e si auto-piallano i dati.

Prevedo un boom del settore "recupero dati".
Richiede più tempo (di esecuzione del recupero su pc), si usano utility di cui gli utonti non sano neanche l'esistenza e ci si fa pagare mooolto di più.
Holy8705 Gennaio 2012, 19:13 #10
Originariamente inviato da: LMCH
Non ti preoccupare, considera questo: utonti che non capiscono la differenza tra reset e refresh e si auto-piallano i dati.

Prevedo un boom del settore "recupero dati".
Richiede più tempo (di esecuzione del recupero su pc), si usano utility di cui gli utonti non sano neanche l'esistenza e ci si fa pagare mooolto di più.


Genio del male!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^