Microsoft rende Windows Forms, WinUI e WPF open source

Microsoft rende Windows Forms, WinUI e WPF open source

Microsoft ha annunciato l'apertura del codice di tre componenti fondamentali di Windows: Windows Forms, Windows Presentation Foundation (WPF) e Windows UI XAML Library (WinUI). Il codice è disponibile su GitHub

di pubblicata il , alle 18:01 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Microsoft ha annunciato una novità inaspettata alla conferenza Microsoft Connect(); 2018: l'azienda ha infatti reso open source alcune delle componenti fondamentali di Windows, ovvero Windows Presentation Foundation (WPF), Windows Forms e Windows UI XAML Library (WinUI). Tutti e tre sono framework grafici per creare applicazioni per Windows.

Microsoft ha reso disponibile il codice sorgente delle tre componenti di Windows su GitHub (qui i link: WPF, WinUI, Forms), con licenza MIT: la scelta di questa licenza piuttosto permissiva consente di integrare il codice anche in progetti con licenze come la GPL, rendendo quindi possibile l'uso delle librerie anche in progetti come Wine.

Il problema principale per quest'ultimo scenario sta nel fatto che Microsoft non accetterà alcuna aggiunta al codice che riguardi la compatibilità con altri sistemi operativi, chiudendo di fatto alla possibilità di rendere queste risorse multipiattaforma. Ciò sarebbe stato utile per facilitare il porting di applicazioni da Windows a macOS e Linux, ad esempio.

Sul suo blog, l'azienda afferma che "rendere open source queste tecnologie fornisce trasparenza tra il team di sviluppo e la comunità, aiuta a rendere lo sviluppo di Windows democratico e permette alla comunità di essere coinvolta e contribuire a questi repository".

Al momento solo Windows Forms e WinUI sono completamente accessibili, mentre WPF è per ora limitato al solo System.Xaml e vedrà ulteriori componenti arrivare nei prossimi mesi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

18 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
jepessen05 Dicembre 2018, 18:10 #1
Non chiude affatto la possibilita'.. .NET Core 3.0 implementera' la possibilita' di utilizzare WPF e WinForms per realizzare applicazioni desktop su Windows. Dato che anche questo e' open source "basta" che una compagnia interessata prenda il codice e lo adatti per farlo andare su altri sistemi operativi. Dato che non si potra' integrare nativamente in .NET Core basterebbe realizzare un pacchetto NuGet con le modifiche…

Non dico che la cosa sia facile, ma non e' che perche' non lo fa Microsoft allora non si puo' fare. La licenza open-source sta li apposta...
s-y05 Dicembre 2018, 18:21 #2
Microsoft non accetterà alcuna aggiunta al codice che riguardi la compatibilità con altri sistemi operativi


sul blog linkato non ci sono note sulla questione, c'è un riferimento?

in ogni caso apparentemente altro puntino che si aggiunge alla lista che da qualche mese tende a far pensare semper più ad una 'semidistro' con accesso ai servizi cloud (la ciccia) incluso
Slater9105 Dicembre 2018, 19:22 #3
Originariamente inviato da: s-y
sul blog linkato non ci sono note sulla questione, c'è un riferimento?

in ogni caso apparentemente altro puntino che si aggiunge alla lista che da qualche mese tende a far pensare semper più ad una 'semidistro' con accesso ai servizi cloud (la ciccia) incluso


"We also do not intend to accept contributions that provide cross-platform implementations for Windows Forms or WPF"
Fonte: https://github.com/dotnet/wpf/blob/...contributing.md
s-y05 Dicembre 2018, 19:30 #4
ok grazie
ad ogni modo la curiosità era che da come scritto sembrava ci potesse essere una qualche clausola aggiuntiva alla licenza, limitandone quindi la permessività
LukeIlBello05 Dicembre 2018, 20:06 #5
come scritto nell'altro thread, iniziativa sicuramente ragguardevole e importante, però se mettessero le win32 OSS allora si che godrei meglio
marcram06 Dicembre 2018, 09:04 #6
Non mi piace per niente questa deriva di MS.
Ogni volta che sento "Microsoft" e "Open Source" nel titolo di una notizia mi scende un brividino giù per la schiena...
jepessen06 Dicembre 2018, 09:31 #7
Originariamente inviato da: marcram
Non mi piace per niente questa deriva di MS.
Ogni volta che sento "Microsoft" e "Open Source" nel titolo di una notizia mi scende un brividino giù per la schiena...


Quindi non rilascia codice ed e' male, rilascia codice ed e' male.. Bisogna per forza lamentarsi di Windows e Microsoft...
fano06 Dicembre 2018, 09:39 #8
Originariamente inviato da: Slater91
"We also do not intend to accept contributions that provide cross-platform implementations for Windows Forms or WPF"
Fonte: https://github.com/dotnet/wpf/blob/...contributing.md


Questa limitazione però non la capisco proprio! Capisco che Microsoft non abbia voglia di investire tempo a creare una GUI framework funzionante per Linux e MacOS, però perché non accettare PR in questo senso?

Con Winform è abbastanza ridicolo tra l'altro visto che c'è la versione di Mono (che sempre Microsoft è!) che è già xplat quindi basterebbe mergiare le due
jepessen06 Dicembre 2018, 09:50 #9
Originariamente inviato da: fano
Questa limitazione però non la capisco proprio! Capisco che Microsoft non abbia voglia di investire tempo a creare una GUI framework funzionante per Linux e MacOS, però perché non accettare PR in questo senso?

Con Winform è abbastanza ridicolo tra l'altro visto che c'è la versione di Mono (che sempre Microsoft è!) che è già xplat quindi basterebbe mergiare le due


Probabilmente perche' .NET Core viene utilizzato in un sacco di prodotti commerciali, ed e' presente anche nelle versioni a pagamento di Visual Studio, e quindi dovrebbero dare il supporto pure per quelle feature, cosa che al momento non hanno intenzione di fare magari perche' non vogliono investire personale per dare supporto ad una feature che non verra' utilizzata molto.
WarDuck06 Dicembre 2018, 09:54 #10
Semplicemente MS non accetterà modifiche di quel tipo sul SUO repository.

Nulla vieta di fare un fork con le patch di compatibilità e tenerlo sincronizzato con il repo ufficiale MS .

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^