Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

Microsoft Office con l'Intelligenza Artificiale di OpenAI: come cambieranno Word, Outlook e PowerPoint

Microsoft Office con l'Intelligenza Artificiale di OpenAI: come cambieranno Word, Outlook e PowerPoint

OpenAI sta facendo ''impazzire'' tutti, non ultima Microsoft che sembra sempre più intenzionata ad impossessarsi in qualche modo di questa nuova tecnologia andando ad implementarla direttamente sul suo Office con l'interazione tra Word, Outlook e PowerPoint. Ecco cosa potrebbe significare.

di pubblicata il , alle 10:02 nel canale Sistemi Operativi
WindowsMicrosoft
 

Microsoft sembra essere sempre più interessata ad OpenAI e a quell'avanzata Intelligenza Artificiale che abbiamo visto sta veramente facendo impazzire tutte le più importanti realtà tecnologiche di sempre. L'incredibile potenziale con cui riesce a rispondere a qualsiasi domanda con facilità, senso di realtà ma anche naturalezza ha spiazzato anche Google che sappiamo è la prima da sempre in fatto di assistenti vocali e di linguaggi naturali su intelligenze artificiali. Di fatto però l'interesse per OpenAI sembra essere davvero forte per Microsoft che potrebbe integrare alcune funzioni di OpenAI nel suo motore di ricerca Bing o, notizia di poche ore fa, anche sul suo pacchetto Office da Microsoft Word a PowerPoint passando anche per Outlook. Cosa significherebbe tutto questo?

Microsoft Office con l'intelligenza artificiale OpenAI?

Partiamo dal fatto che l'integrazione di OpenAI in Microsoft Office è chiaramente ancora in una fase di studio da parte del colosso di Redmond. Secondo i più informati infatti, Satya Nadella e i suoi ingegneri, avrebbe messo in moto un progetto in gran segreto tramite il quale avrebbero integrato OpenAI in una prima vera versione ''Alpha'' di Word soprattutto per quanto concerne le funzioni di autocompletamento delle frasi. Non solo perché l'integrazione dell'Intelligenza Artificiale potrebbe spingersi ben oltre e non solo per Word ma anche per le altre app del pacchetto Office nonché per il client di posta elettronica di Microsoft.

Proprio con Outlook si parla di un'integrazione di OpenAI per rendere ancora più efficienti la ricerca e i risultati da parte dell'utente in modo tale che quest'ultimo possa trovare mail e specifici allegati semplicemente da una parola chiave ma in modo più veloce e più preciso di quanto avviene oggi. Non solo perché ci si potrebbe spingere addirittura nel rintracciare un messaggio di posta elettronica semplicemente con una descrizione generica del contenuto della mail anche senza parole chiave o altre informazioni più specifiche. Integrazione di OpenAI anche su PowerPoint dove l'Intelligenza Artificiale potrebbe spingersi nella creazione di grafici e immagini da poter inserire nelle varie presentazioni. Pensiamo alla possibilità di creare foto o immagini con Dall-E, l'Intelligenza Artificiale di OpenAI capace di creare immagini a partire da una descrizione scritta.

E chi si chiede come potrebbe funzionare un'Intelligenza Artificiale come quella di OpenAI su Microsoft Word, PowerPoint e Outlook preservando comunque la privacy e tutto quello che riguarda i dati personali e privati degli utenti. Da questo punto di vista sembra che i più informati sappiano che in Microsoft si siano subito messi all'opera per risolvere il problema prima di altri, sapendo dell'importanza di tale limitazione. E su questo fronte sembra che gli ingegneri siano già riusciti ad addestrare l'Intelligenza Artificiale in modo da tutelare gli utilizzatori e tutti i dati presenti nelle app di Officie.

Non ci sono tempi, ufficializzazioni o esternazioni su quando vedremo effettivamente OpenAI o Dall-E su Office ma sappiamo che Microsoft sta già lavorando in modo prepotente per integrare la nuova Intelligenza Artificiale e proprio durante il CES 2023 di Las Vegas appena terminato, Panos Panay, il responsabile di Microsoft Windows e Surface, ha apertamente dichiarato come ''l'Intelligenza Artificiale reinventerà il modo in cui fai tutto in Windows". Insomma sembra proprio che Microsoft sia intenzionata a rivoluzionare i suoi prodotti grazie a OpenAI.

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Pasquale_196510 Gennaio 2023, 10:05 #1
Quando si comincia adusare una A.I. si rischia di perdere la propria di intelligenza
jepessen10 Gennaio 2023, 10:16 #2
Originariamente inviato da: Pasquale_1965
Quando si comincia adusare una A.I. si rischia di perdere la propria di intelligenza


Ovviamente frase fatta assolutamente priva di qualsiasi senso...

L'intelligenza artificiale invece puo' aumentare decisamente la produttivita'. Office lo sta gia' facendo adesso con powerpoint ad esempio, con la funzionalita' Designer ad esempio, che permette di creare una slide con uno stile coerente con le precedenti. Gia' questo fa risparmiare un botto di tempo quando si fa una presentazione, perche' permette di applicare stili accattivanti concentrandosi sul contenuto, facendo risparmiare tempo e soprattutto permettendo di fare presentazioni di qualita' anche per chi non ha esperienza tempo o voglia di personalizzare ogni singola slide.
omerook10 Gennaio 2023, 10:24 #3
Chat GPT prepara la relazione in pdf per gli investitori e la presentazione ppt per l'incontro di domani, dopo manda una lettera di licenziamento alla segretaria. Scegli tu le parole giuste ma non dimenticare manifestazioni di stima e affetto.
Unrue10 Gennaio 2023, 10:26 #4
Originariamente inviato da: jepessen
Ovviamente frase fatta assolutamente priva di qualsiasi senso...

L'intelligenza artificiale invece puo' aumentare decisamente la produttivita'. Office lo sta gia' facendo adesso con powerpoint ad esempio, con la funzionalita' Designer ad esempio, che permette di creare una slide con uno stile coerente con le precedenti. Gia' questo fa risparmiare un botto di tempo quando si fa una presentazione, perche' permette di applicare stili accattivanti concentrandosi sul contenuto, facendo risparmiare tempo e soprattutto permettendo di fare presentazioni di qualita' anche per chi non ha esperienza tempo o voglia di personalizzare ogni singola slide.


Appunto... Se si inizia a demandare tutto quello che non si vuole fare ad una AI, si appiattisce il cervello. Non mancherà molto che la AI in Word scriverà per intero il documento che dovevamo scrivere noi. All'inizio sembra tutto bello, ma a lungo andare diventeremo zombie.
Final5010 Gennaio 2023, 10:44 #5
Originariamente inviato da: Unrue
Appunto... Se si inizia a demandare tutto quello che non si vuole fare ad una AI, si appiattisce il cervello. Non mancherà molto che la AI in Word scriverà per intero il documento che dovevamo scrivere noi. All'inizio sembra tutto bello, ma a lungo andare diventeremo zombie.


Questa è evoluzione, la razza umana sta seguendo una strada alternativa a quella biologica per la propria evoluzione ed è così dalla comparsa dell homo sapiens. Chi pensa che la tecnica e la tecnologia non facciano parte della evoluzione della nostra specie e che questa si fermi alla pura evoluzione biologica sbaglia di grosso. Probabilmente in futuro arriveremo a integrare le IA direttamente nel nostro cervello per potenziare ancora di più le nostre capacità cognitive e va bene così perchè questa è la strada scelta dalla nostra specie dall'alba dei tempi.
inited10 Gennaio 2023, 10:49 #6
Spero sia opt-in e disattivabile in caso.
pachainti10 Gennaio 2023, 10:50 #7
Più che evoluzione, involuzione.

[LIST]
[*]DK 7x10 Stronzate Artificiali.

[*]Pappagalli stocastici e il potere delle big tech.
[/LIST]
Gyammy8510 Gennaio 2023, 10:51 #8
Interessante, ma forse era meglio appoggiarsi a CudaAI, i professionisti non hanno mai sentito parlare di OpenAI

Originariamente inviato da: Final50
Questa è evoluzione, la razza umana sta seguendo una strada alternativa a quella biologica per la propria evoluzione ed è così dalla comparsa dell homo sapiens. Chi pensa che la tecnica e la tecnologia non facciano parte della evoluzione della nostra specie e che questa si fermi alla pura evoluzione biologica sbaglia di grosso. Probabilmente in futuro arriveremo a integrare le IA direttamente nel nostro cervello per potenziare ancora di più le nostre capacità cognitive e va bene così perchè questa è la strada scelta dalla nostra specie dall'alba dei tempi.


Non credo che sia uno sforzo immane pensare qualcosa per conto prorpio eh, volendo il cervello è fatto per essere usato
Posto che sta ai farà la fine dei pich del 2010, "mi raccomando raga esponete la vostra startup in max 3 minuti che a Cupertino non hanno tempo da perdere è il futuro"
ninja75010 Gennaio 2023, 10:57 #9
riuscirà a rilevare ancora prima le licenze farlocche
jepessen10 Gennaio 2023, 11:23 #10
Originariamente inviato da: Unrue
Appunto... Se si inizia a demandare tutto quello che non si vuole fare ad una AI, si appiattisce il cervello. Non mancherà molto che la AI in Word scriverà per intero il documento che dovevamo scrivere noi. All'inizio sembra tutto bello, ma a lungo andare diventeremo zombie.


Se per te l'utilita' del lavoro sta nel fare robe ripetitive e tediose e si diventa zombie se ci si concentra sui contenuti piuttosto che sulle cose di contorno, che devo dire, si vede che hai una concezione strana del lavoro. Allora mandiamo via tutta la tecnologia che ci facilita il lavoro e torniamo all'epoca preindustriale, quando facevamo i tessuti a mano invece che con la tessitrice che mica ha fantasia....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^