Microsoft e Linux, stretta di mano in Cina

Microsoft e Linux, stretta di mano in Cina

Microsoft e China Standard Software siglano un accordo per promuovere e sviluppare il cloud con Linux e Hyper-V Open Cloud

di pubblicata il , alle 10:10 nel canale Sistemi Operativi
Microsoft
 

I mercati emergenti rappresentano importanti occasioni di crescita per i principali vendor ed è quindi logico che verso tali aree geografiche ci sia parecchia attenzione. Il mercato cinese non fa eccezione e anche Microsoft pare intenzionata ad avviare importanti iniziative in quest'area, come afferma Sandy Gupta - General Manager Open Solutions Group Microsoft - il quale aggiunge che la Cina è più pronta di altri Paesi nell'adottare le nuove tecnologie di cloud computing.

Microsoft ha siglato un importante accordo con  China Standard Software per lo sviluppo e la commercializzazione di soluzioni cloud basate su  Hyper-V Open Cloud; da un punto di vista operativo è previsto il pieno supporto della soluzione Microsoft per NeoKylin Linux Server, prodotto sviluppato da China Standard Software.

Hyper-V Open Cloud sarà quindi in grado di garantire il funzionamento, lo sviluppo e il mantenimento dei servizi online gestiti NeoKylin Linux Server potendo contare sulle possibilità offerte da Microsoft System Center. Tra i primi clienti a beneficiare dell'accordo potrebbero esserci il ministero dell'agricoltura cinese e l'amministrazione pubblica della città di Pechino.

Microsoft ha da tempo siglato accordi con altre società che sviluppano soluzioni Linux, e per citare un esempio segnaliamo questa news relativa a SUSE, ma quanto realizzato con China Standard Software ha un valore differente. Infatti come segnala Sandy Gupta è la prima volta che un accordo simile viene realizzato su un mercato emergente, e progetti simili potrebbero anche essere avviati in altre realtà simili.

C'è però un aspetto che ovviamente non emerge dai comunicati ufficiali resi pubblici ma per completezza merita di essere citato. ReadWriteweb.com fa notare che nell'ultimo decennio Microsoft ha venduto licenze nella  Repubblica Popolare Cinese con risultati commerciali importanti, ma da inizio anno si sono registrati segnali che invitano Microsoft alla cautela: la China National University of Defense Technology - istituzione finanziata dal ministero della difesa - ha adottato la soluzione Linux sviluppata da China Standard Software.

Di fatto ai prodotti Windows è stata preferita una soluzione Linux e alla casa di Redmond non è rimasto che proporre Hyper-V come soluzione di gestione e mantenimento. Questa è la visione proposta da ReadWriteweb.com.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
illidan200024 Agosto 2011, 10:21 #1
Microsoft e Linux...
quando ci sono i soldi di mezzo, non c'è ideologia che tenga!
MINIMAL4EVER24 Agosto 2011, 10:41 #2
W ACER!!!!!!che acquista window e non sto linuz
mtk24 Agosto 2011, 10:41 #3
mi pare scontato che la cina voglia il cloud....potra' controllare ancora meglio cosa fanno i suoi schiav...ops,cittadini
MINIMAL4EVER24 Agosto 2011, 10:46 #4
lascia stare i cinesi qua è questione di altro,voglio vedere se nn cerano loro i miei iphone k li faceva!!!W I CINESI

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^